Scopri qui come nutrire i cuccioli!

Pubblicità

Cosa fare per i cani punti da api?

cane-segue-un-ape

Cosa fare per aiutare i cani punti da api?

© KellyNelson / Shutterstock

I cani punti da api possono avere delle reazioni allergiche e presentare un estremo gonfiore. Ecco quali sono i sintomi cosa fare in caso di puntura.

Di Nina Segatori

aggiornato il 20/05/21, 14:12

Sono tanti i cani punti da api d'estate durante le consuete passeggiate quotidiane. La reazione può essere blanda o provocare una grande allergia, causando nei casi più gravi uno shock anafilattico.

Poi ci sono cani che mangiano api per gioco o per sbaglio, pratica molto pericolosa che richiede un pronto intervento tempestivo. Ecco cosa fare in caso di puntura d'ape.

Che fare con i cani punti da api?

Può capitare che il cane venga punto da un'ape mentre corre e passeggia su un prato, ficcando il naso tra i cespugli e i fiori. Quando il cane viene punto da un'ape è bene capire il prima possibile la gravità della situazione.

Le punture più problematiche, infatti, sono quelle nella bocca, sulle labbra e sul naso (perché possono causare problemi respiratori anche gravi). Se la puntura è esterna (per esempio sulle guance o sul muso) ci saranno meno ragioni di preoccuparsi.

Cosa fare contro le punture di zecche e pulci? I nostri consigli

Le punture di api nei cani avvengono in zone esterne

Se la puntura colpisce una zona esterna della bocca, del naso o del pelo, il pericolo che ci possano essere complicazioni è basso e basterà tentare di eliminare il pungiglione lasciato dall'ape, con l'aiuto di una pinzetta.

Poi con acqua e sale o acqua e limone disinfettate la zona fino a che il dolore non cessa.

La puntura d'ape, infatti, può essere molto dolorosa e spingerà l'animale a leccare la zona dolorante e a lamentarsi.

 Le punture di api nei cani avvengono in zone interne

Diverso è il discorso quando l'ape punge il cane all'interno del naso e della bocca. In questo caso il veleno può irritare enormemente le mucose provocando un estremo gonfiore del muso, che causa difficoltà respiratorie.

Se accade questo meglio evitare il fai da te e consultare subito il veterinario, che in base alla gravità della situazione prescriverà la giusta terapia.

Andando dal veterinario

Cercate di tenere l'ambiente dell'auto fresco, così da non affaticare ulteriormente gli sforzi respiratori.

Rimedi per un cane punto da ape

Se la puntura d'ape sul cane non è né in bocca né sul labbro, la prima cosa da fare è cercare di lenire il dolore di Fido che sarà, tra l'altro, molto spaventato per questo male inatteso ma intenso.

Per riuscire a calmare il dolore il suggerimento è quello di medicare la ferita con uno stick all'ammoniaca o, in alternativa, con del ghiaccio da posizionare sul luogo della puntura.

Esistono anche efficaci rimedi naturali per le punture di api come, per esempio, uno spicchio d'aglio tagliato a metà e strofinato dolcemente sulla puntura o della banana da usare come medicamento agendo allo stesso modo.

Attenzione, però, se il dolore dei cani punti da api continua (o se il quattro zampe manifesta problematiche respiratorie, vomito o inappetenza) sarà sempre consigliabile contattare il veterinario per scongiurare eventuali conseguenze più gravi e per farsi prescrivere una cura ad hoc.

Cane punto da api sulla zampa

Stesso discorso vale se il cane è stato punto su una zampa e non è allergico al veleno rilasciato dal pungiglione.

Il nostro amico peloso proverà dolore e bruciore e presenterà un'improvvisa zoppia provocata dalla puntura.

Provate a disinfettare la zona con uno stick ad hoc a base di ammoniaca, che serve per annientare l'azione del veleno e dare sollievo al cane.

Inoltre è sempre importante togliere il pungiglione rimasto nella pelle, ma se tra le zampe l'operazione risulta complicata e se l'arto appare troppo gonfio, rivolgetevi al veterinario.

Cosa fare con i cani che mangiano api?

La puntura dell'ape può essere molto pericolosa anche quando il cane per sbaglio o per gioco mangia l'insetto e lo ingoia.

Il veleno viene rilasciato all'interno della laringe, con effetti piuttosto gravi per il malcapitato, che rischia seriamente di soffocare.

I cani che mangiano api possono correre un pericolo molto serio ed è bene correre subito dal veterinario.

Sintomi dello shock anafilattico del cane

Merita una corsa tempestiva dal veterinario anche la situazione in cui il cane sia allergico alla puntura dell'ape o venga punto ripetutamente, cose che possono provocare uno shock anafilattico.

I cani punti da api e allergici rischiano la vita quindi è bene saper riconoscere i sintomi, che sono diversi in base alla gravità della reazione allergica.

Si possono presentare:

Da qui si capisce l'importanza dell'intervento tempestivo del veterinario, che ricorrerà ad una terapia cortisonica per contrastare l'effetto del veleno nei cani punti da api.

---

Articolo revisionato da:

francesco-reina

Francesco Reina
Assistente Veterinario