News :
wamiz-v3_1

TEST: Che razza di cane fa per te?🐶🐶

Pubblicità

La top 5 dei cani con le rughe

Due cani con le rughe che dormono advice
© Pixabay

Avete intenzione di adottare uno dei cani con le rughe ma non sapete quale scegliere e come curarlo? Ecco la top 5 e qualche consiglio per scegliere!

Di Coryse Farina

Tutti i cani da compagnia hanno le proprie caratteristiche fisiche che li differenziano dagli altri amici a quattro zampe ma alcuni, hanno proprio un certo charme. È il caso dei cani con le rughe, che grazie alla loro particolare conformazione della pelle sono reputati come i pelosi più teneri e dolci in assoluto. Che ricoprano tutto il corpo o semplicemente qualche zona, le rughe conferiscono ai cani un’aria affettuosa alla quale nessuno può resistere.

È bene sapere che, non tutti i cani presentano queste rughe e soprattutto non sono dovute all’invecchiamento. Alcune razze, come lo Shar Pei, nascono già con la pelle plissettata e morbida. Si tratta di una predisposizione genetica data dalla produzione di acido ialuronico in quantità nettamente maggiori a qualsiasi altra razza canina. È proprio questo acido che rende la pelle di alcuni cani molto più pesante, spessa e carnosa, tanto da formare diverse rughe e pieghe profonde.

Ecco le cinque razze di cani con le rughe più amate in assoluto

Shar Pei

Sharpei in primo piano per strada
Lo Shar Pei è uno dei cani rugosi più amati.©Pixabay

Come si puo’ non iniziare questa top 5 senza il cane rugoso per eccellenza? Ebbene sì, se cercate un cane con le rughe, lo Shar Pei è ciò che fa per voi. Si tratta dell’unica razza che presenta un numero davvero consistente di rughe già da cucciolo. Lo Shar Pei possiede una grande testa, due occhi molto piccoli ed una coda molto sottile ma crescendo, il numero delle sue rughe, purtroppo diminuisce.

Proviene dalla Cina ed è una razza conosciuta per essere molto fedele ed affettuosa. Se cercate dunque un animale da compagnia estremamente desideroso di coccole e morbido da accarezzare, il carattere dello Shar Pei fa per voi!

Carlino

Carlino in primo piano
Il Carlino è sempre più diffuso in Italia.©Pixabay

Al secondo posto nella nostra lista non può mancare il Carlino. Sempre più diffuso in Italia, fa parte delle razze di piccola taglia con un gran numero di rughe. A differenza dello Shar Pei però, il Carlino possiede la maggior parte delle rughe solo sul muso. Non si tratta di una razza che sprizza energia da tutti i pori ma è comunque un cane molto giocherellone e gioioso.

Mastino Napoletano

mastino napoletano disteso su un prato
Come dimenticare il nostrano Mastino napoletano nella nostra classifica?©Shutterstock

Al terzo posto, immancabile è il Mastino napoletano. Già da cucciolo, le sue rughe gli conferiscono un’aria da nonnetto che fa impazzire anche i cuori di ghiaccio. Il mastino napoletano come lo Shar Pei, possiede delle grosse rughe lungo tutto il corpo che tendono a diminuire una volta raggiunta l’età adulta.

Nonostante la sua taglia imponente che, a primo acchito potrebbe risultare minacciosa, questa razza possiede un carattere estremamente calmo e paziente, perfetto per integrare le famiglie numerose, con tanti bambini.

Dogo di Bordeaux

due dogo di bordeaux distesi su foglie autunnali
Il Dogo di Bordeaux è uno dei cani con le rughe più imponenti.©Pixabay

Il quarto posto nella nostra classifica è occupato senza alcun dubbio dal Dogo di Bordeaux. La sua statura imponente viene subito addolcita dalle numerose rughe sul viso che gli conferiscono un’aria dolce e tenera.

Fino a pochi decenni fa, il Dogo di Bordeaux veniva utilizzato come cane da difesa e da guardia, oggi invece si dimostra un perfetto compagno di vita. Ha un carattere molto tranquillo ed equilibrato adatto anche a stare con i bambini ed è molto intelligente.

Bloodhound

Bloodhound al guinzaglio su un prato
Il Bloodhound, uno dei cani rugosi, è chiamato anche cane di San Umberto.©Pixabay

Per chiudere in bellezza la nostra classifica, il quinto posto va all’Bloodhound, o anche detto “cane di San Umberto”. Si tratta di una razza di medie dimensioni che presenta numerose rughe soprattutto sul viso e delle lunghe orecchie morbide.

In passato è sempre stato utilizzato come cane da caccia o da salvataggio ma, ad oggi è presente in molte case soprattutto per il suo carattere tranquillo ed amichevole, adatto ad ogni famiglia.

Queste, sono solo 5 delle razze con più rughe al mondo, ma è beninteso che ce ne sono molte altre: il Bulldog inglese, il Bulldog francese, il Boxer, il Pechinese, il Bullmastif ecc...

Prendersi cura dei cani con le rughe

Anche se alcune razze presentano meno rughe delle altre, è sempre bene porvi un’attenzione particolare al fine di evitare problematiche più serie per il vostro amico peloso. I cani con le rughe infatti, possono soffrire facilmente di infezioni alla pelle.

Le pieghe, non essendo quasi mai in contatto con l’aria, provocano l’accumularsi di impurità e batteri che possono portare ad irritazioni ed infezioni. Si tratta in generale di infiammazioni dovute alla proliferazione microbica tra le diverse pieghe.

Dove si trovano le rughe in questi cani?

Queste rughe si trovano generalmente sulla testa del cane (quindi tra naso, occhi e labbra) ma anche verso gli organi genitali, soprattutto negli esemplari femmine. I peli inoltre, non fanno che aggravare le irritazioni tra le rughe a causa dei continui sfregamenti. Questo tipo di infezioni può generarsi anche in qualsiasi animale in sovrappeso, è bene tenere dunque a mente che non solo gli animali “geneticamente predisposti” possono incorrere in queste problematiche, ma qualsiasi razza.

Come capire se un cane con le rughe ha problemi alla pelle?

La proliferazione dei batteri con conseguente infezione è presente soprattutto in casi di rughe profonde e chiuse. Fortunatamente è molto semplice diagnosticarla al vostro peloso dato che, le piaghe provocano cattivi odori. Si può inoltre notare un cambiamento nel colore del pelo del cane, soprattutto se si tratta di una razza dal pelo chiaro. L’animale infetto, può anche soffrire di forti pruriti che lo porteranno a grattarsi con insistenza e contribuire alla lacerazione della pelle.

È importante, dunque, controllare tra le diverse rughe della pelle del cane in modo da accorgersi in fretta di un eventuale inizio di infezione. Nel caso in cui l’animale presenti già infezioni, è imperativo portarlo dal veterinario in modo che gli prescriva la terapia adatta al caso. È bene ricordare che, se l’infezione diventa troppo grave, è possibile valutare un’operazione chirurgica.

Cane con le rughe: come prevenire le infezioni?

Per evitare che il vostro amico peloso soffra di questi problemi alla pelle, è bene adottare sin dall’inizio una routine di pulizia quotidiana. Con delle salviettine apposite per cani, disponibili dal veterinario, è necessario pulire bene tra tutte le rughe del cane al fine di eliminare i batteri prima che prolifichino. Esistono inoltre dei prodotti antisettici da utilizzare durante la toilette de vostro amico peloso regolarmente.

Un ultimo consiglio, è quello di provvedere ad asciugare bene il vostro animale. In caso di pioggia, o dopo un semplice lavaggio, la presenza di acqua o umidità tra le rughe, provocherà facilmente la proliferazione dei batteri ed una conseguente infiammazione.