News :
Wamiz Logo

TEST: Che razza di gatto fa per te?😻😻

PubblicitĂ 

I cani possono mangiare il pane? Ecco la veritĂ 

pane-in-cesta advice

Il pane non fa male al cane ma meglio se secco.

© Pixabay

I cani possono mangiare il pane? Prima di concedere un boccone ai nostri amici a quattro zampe è sempre meglio essere certi che non gli farà male.

Di Nina Segatori

Oggi cercheremo di capire se i cani possono mangiare il pane. Da sempre considerato uno dei pilastri fondamentali della dieta mediterranea, è un alimento che non manca mai sulle tavole e che viene metaforicamente utilizzato come sinonimo di nutrimento. Il pane fa bene ed è amatissimo dall’uomo, ma vale lo stesso per i cani? Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Si può dare il pane ai cani?

Proprio considerando il fatto che il pane è un alimento “pulito”, leggero e privo di grassi e zuccheri complessi, viene spesso dato al cane come boccone premio o piccolo assaggio per farlo contento mentre si mangia, al posto di qualcosa di più condito che abbiamo nel piatto.

Questa è un’abitudine tipica della maggioranza dei proprietari di cani, con la convinzione di non recare danno alla salute del proprio amico a 4 zampe, che sicuramente non avrà problemi a mangiare un pezzettino di pane. Ma è davvero così?

Prima di dare un tozzo di pane al cane è sempre consigliabile chiedere il parere del veterinario, soprattutto se il vostro animale soffre di dermatiti e intolleranze. Questo perché, benché sia un alimento semplice, composto solo da acqua, farina e un pizzico di sale, può comunque appesantire il processo digestivo del vostro cane.

Ma quindi il pane fa male al cane?

Insomma, possiamo dare un boccone di pane al cane? Gli farà male? La risposta non è unica, perché bisogna considerare diversi fattori. Innanzitutto si può affermare con certezza che un boccone sporadico di questo alimento non fa assolutamente male, l’importante è non esagerare con le dosi, perché oltre ad essere un carboidrato contiene anche una parte di zuccheri e quindi, alla lunga, può causare diabete.

Inoltre è meglio evitare il pane fresco, perché il lievito può continuare a fermentare nello stomaco e dare origine a gonfiore e gas intestinale. Via libera, invece, al pane secco, quello che ormai è un pochino più duro perché sono passati un paio di giorni da quando è stato fatto.

Anzi, il pane rifatto oltre ad essere un passatempo per il cane e un boccone premio, può rivelarsi utile per l’igiene dentale, perché masticarlo pulisce i denti e le gengive. Basta un pezzo a settimana però, quindi non esagerate.

E le fette biscottate al cane?

Il discorso vale anche per le fette biscottate che non sono un tipo di pane in senso stretto, ma sono comunque un alimento leggero e senza grassi. Sceglietele sugar-free e non avrete problemi a darle al vostro animale domestico, magari come piccolo snack per la colazione, mentre vi guarda bere il caffelatte.

Anche le fette biscottate, come il pane tosto, hanno una consistenza dura e aiutano nella pulizia dei denti, quindi non c’è pericolo per la sua salute, anzi può trarne giovamento. Questo significa che hanno il via libera anche grissini e cracker, ma solo quelli senza l’aggiunta di sale, o peggio ancora, con i chicchi di sale grosso sulla superficie.

Ricordate sempre che zucchero e sale sono veleno per il nostro amico a 4 zampe, quindi meno ne mangiano, meglio è!

Alimenti adatti ai cani

Il pane (a piccole dosi e di rado) non fa male perché è tra gli alimenti adatti ai cani, facendo parte dei carboidrati che, insieme alle proteine e alle fibre, rappresentano una buona percentuale di ciò che è necessario per la sua corretta alimentazione.

Altri cibi adatti ai cani sono, quindi, le carni magre, il manzo, il maiale, il pollo, il tacchino e l’anatra. Qual è la migliore per il vostro Fido? Questo può stabilirlo solo il veterinario, perché in linea generale vanno tutte bene, ma a volte alcuni cani sviluppano un’intolleranza al pollame, per cui è preferibile evitarlo.

Anche il pesce è un toccasana, meglio ancora se bianco e magro. Inoltre anche frutta e verdura sono necessarie nella dieta del cane, ma evitando quelle che possono essere nocive. Via libera a carote, patate (con moderazione), agrumi e zucchine, sempre sotto stretto consiglio del veterinario, che esaminerà nel caso specifico quali sono gli alimenti più adatti al vostro cane.

Leggi anche