Instagram

È Natale! Tanti buoni sconto per voi🎄

Pubblicità

Quale frutta possono mangiare i cani?

Che frutta possono mangiare i cani? Ecco la risposta alle domande più frequenti, anche se è sempre consigliabile chiedere conferma al veterinario.

Di Nina Segatori

aggiornato il 19/11/20, 14:12

Oggi scopriremo insieme che frutta possono mangiare i cani. La frutta è un elemento importante nell’alimentazione quotidiana degli esseri umani, perché grazie al loro apporto di grassi “buoni”, sali minerali, fibre e vitamine aiutano l’organismo a lavorare meglio e mantengono in salute gli organi principali del corpo umano.

Non è una novità, infatti, che il consumo di frutta e verdura contrasti l’obesità e sia un toccasana per corpo e mente. In linea generale non ci sono rischi, anche se bisogna stare attenti agli zuccheri e ad eventuali intolleranze.

Il discorso, però, non vale per la dieta del cane, che con la frutta hanno un rapporto diverso dal nostro. Ecco tutto quello che c’è da sapere e quali sono i frutti che possono essere mangiati dal nostro amico a 4 zampe e quali invece è meglio evitare.

I cani possono mangiare la frutta?

Innanzitutto c’è da chiedersi se i cani possono mangiare la frutta. La risposta è sì, ma non tutti i tipi di frutta e soprattutto non in quantità elevate. Bisogna prima consultare il veterinario, in modo che possa indicarci quali siano i frutti concessi e quali, invece, quelli pericolosi per la sua salute e quindi da evitare.

La regola generale è chiedere al medico e moderare le dosi: la frutta deve essere solo un bocconcino sfizioso da dare al nostro cane come premio o come snack. Niente abbuffate, quindi, né frutta intera tutti i giorni. Ne va della sua salute.

Che frutta possono mangiare i cani?

Ci sono alcuni frutti che i cani possono mangiare ed altri che sono assolutamente da evitare, perché tossici e velenosi. Non fatevi ingannare da ciò che è meglio e commestibile per voi, perché non è detto che sia innocuo anche per il vostro amico a 4 zampe.

I cani possono mangiare i mandarini?

I mandarini sono un frutto sicuro e gustoso per il cane, che può mangiarlo senza problemi. Ricco di vitamina C è un elemento importante per Fido, quindi sì, via libera al mandarino, ovviamente senza esagerare con le porzioni. Da evitare, però, se il cane soffre di gastrite.

Anche le arance e tutti gli agrumi in generale sono ammessi, salvo fatta eccezione per il limone, la cui acidità può dare problemi allo stomaco del cane e provocare piccole ulcere (ma solo se mangiato in abbondanza).

I cani possono mangiare le banane?

Anche le banane sono ottime per il cane, perché grazie alla presenza di potassio, ottengono benefici a livello cardiaco e renale. Meglio evitare la buccia, però, che può contenere pesticidi e comunque è poco digeribile.

Scegliete un frutto maturo, ma non troppo per essere sicuri che non sia troppo zuccherino e fate felice il vostro cane con una banana a settimana.

Attenzione, però, a non farle mangiare in quantità: possono creare dei problemi a reni e cuore, per colpa dell'alto contenuto di potassio.

Lista di altri frutti che i cani possono mangiare

  • Mele (anche in grande quantità);
  • Pere (attenzione in caso di gastrite);
  • Fragole (ogni tanto e in piccole quantità);
  • Mirtilli;
  • Anguria (ma data raramente);
  • Melone;
  • Pesche.

Quale frutta fa male ai cani?

Purtroppo in alcuni casi è possibile che la frutta faccia male ai nostri amici a quattro zampe, perché i cani non hanno lo stesso apparato digerente dell’uomo e non sviluppano gli enzimi necessari a digerire determinati elementi.

Inoltre, la tossicità dipende anche dall’eccesso di alcuni elementi nutritivi che la frutta contiene, se l’animale ne mangia troppa, anche di quella che potenzialmente è sicura.

I cani possono mangiare le ciliegie?

Niente ciliegie per Fido! Nonostante siano un frutto succoso e molto amato dagli esseri umani, è terribilmente pericoloso per il cane. Il nocciolo contiene, infatti, una molecola che, a contatto con la flora intestinale dell’animale, viene elaborato e trasformato in cianuro, sostanza che uccide non solo gli animali, ma anche gli uomini.

Inoltre, ingoiandolo si rischia l’ostruzione delle vie respiratorie, soprattutto nei cani di piccola taglia.

I cani possono mangiare l’uva?

L’uva è un altro alimento altamente tossico per il cane, ancor più delle ciliege. Bastano 3 grammi di uva, infatti, per far comparire gli effetti collaterali che questo frutto provoca nell’animale. Non è chiaro a livello medico perché sia velenosa, ma è certo che è meglio evitare di dare al nostro amico a 4 zampe anche solo un acino.

L’intossicazione colpisce il sistema urinario e renale, creando non pochi problemi. Diversi studi e ricerche dimostrano che 7 cani su 50 non sopravvivono all’intossicazione da uva. Meglio che il cane gli stia alla larga, quindi.

Lista di altri frutti vietati ai cani

  • Albicocche (a causa delle foglie e dei semi);
  • Avocado;
  • Frutta secca (come le noci).
Attenzione: vi ricordiamo che prima di somministrare qualsiasi alimento al vostro animale domestico dovete prima sentire il parere del vostro medico veterinario, che saprà darvi la giusta risposta in base allo stato di salute del vostro cane.
Leggi anche