Il meglio per i tuoi pet? Lo trovi qui!

Pubblicità

Come e perché dare i fermenti lattici al gatto?

fermenti lattici e gatto

I gatti possono assumere i fermenti lattici senza problemi?

© Piskova Photo \ Shutterstock

Dare i fermenti lattici al gatto può aiutarlo a ristabilire l’equilibrio della flora intestinale: ecco alcuni accorgimenti da seguire.

Di Flavia Chianese

Pubblicato il

Abbiamo tanto sentito parlare di fermenti lattici, quei microrganismi contenuti anche nello yogurt che aiutano a regolarizzare il metabolismo intestinale.

Ma dare i fermenti lattici al gatto è una buona idea? Sono gli stessi che usiamo noi umani? Scopriamolo in quest’articolo. 

Fermenti lattici per gatti: cosa sono?

I fermenti lattici sono microrganismi, come lieviti e batteri, fondamentali per il corretto metabolismo intestinale del gatto, così come quello umano.

Spesso con il termine di fermenti lattici, si fa riferimento ai probiotici, che appartengono alla stessa famiglia di microrganismi: la differenza è che questi ultimi sono in grado di arrivare vivi e vitali fino all’intestino, oltrepassando il tratto gastrico.

Questi microrganismi hanno diversi benefici per Micio: 

Quando dare i fermenti lattici al gatto?

I fermenti lattici al gatto possono essere utili sia come prevenzione che come cura “naturale”: c’è chi ne consiglia un uso quotidiano e chi invece solo in caso di necessità.

Ma ogni esemplare ha le sue specifiche esigenze, e perciò sarà il veterinario a consigliarvi la soluzione migliore per il vostro. 

I fermenti lattici sono molto utilizzati in caso di diarrea del gatto, o quando Micio è malato e sta assumendo antibiotici. Vediamo nello specifico.

Per gatti con diarrea 

Se il gatto soffre di diarrea, i fermenti lattici possono essere molto utili in caso si tratti di un disturbo transitorio.

Va ricordato che questi preparati non sono farmaci, e perciò non hanno un effetto curativo in senso stretto, ma forniscono un rinforzo all’organismo del felino.

Se il problema si ripete regolarmente, bisognerà indagarne più a fondo le cause.

Per gatti anziani

I problemi digestivi sono tra i disturbi più frequenti del gatto anziano, e i fermenti lattici possono essere un valido aiuto. 

Essendo infatti dei costituenti fondamentali della flora intestinale dell'organismo, questi possono essere somministrati anche insieme a farmaci spesso pesanti ma necessari, senza appesantire ulteriormente il fegato. 

Per gatti che prendono l’antibiotico

L’antibiotico è letteralmente letale per la flora batterica: la sua funzione è quella di uccidere i microrganismi, ma nella battaglia spesso ci vanno di mezzo anche quelli buoni.

Così il problema si risolve da un lato e si crea dall’altro: ecco che i probiotici somministrati a Micio vanno in soccorso della flora batterica buona, ripristinandola senza ulteriori conseguenze per Micio. 

Per gatti con vomito

I fermenti lattici al gatto possono essere utili anche in caso di vomito, ma anche qui bisogna osservare il gatto e capire se c’è un problema di fondo più grave o un malore passeggero che può risolversi. In questi casi è ancor più importante scegliere fermenti lattici appetibili per i mici.

Come dare i fermenti lattici al gatto?

Che sia per prevenzione o meno, ogni proprietario deve trovare un escamotage per poter somministrare un farmaco al proprio felino domestico, ma per fortuna i probiotici e i fermenti lattici sono disponibili in diverse formulazioni:

  • In gocce,
  • In compresse, 
  • In pasta.

Potete scegliere quello più adatto alle sue esigenze. 

Posso dare l’Enterogermina al gatto?

I fermenti lattici specifici per il gatto hanno una comprovata efficacia, a differenza di quelli ad uso umano, come l’Enterogermina.

I probiotici più importanti per Micio sono il Bifidobacterium e l’Enterococcus.

È sempre sconsigliato prendere iniziativa, soprattutto se si tratta di fornire per uso umano al gatto.

Nonostante siano membri della nostra famiglia sono diversi da noi, e vanno curati con prodotti ad hoc

Quali gatti dovrebbero assumere fermenti lattici?

Alcune razze di gatto, come gli Sphynx e i Bengal, hanno una particolare predisposizione ai disturbi digestivi perciò spesso necessitano di un'apposita alimentazione.

In queste razze può essere utile la somministrazione regolare di prodotti a base di probiotici, per i primi due anni di vita, come effetto preventivo. 

Chiedete consiglio al vostro veterinario per la cura di fermenti lattici più adatta al vostro micio!

Lascia un commento
0 commenti
Conferma della rimozione

Sei sicuro di voler cancellare il commento?

Collegati per commentare