Tutti gli annunci di adozione🐶

PubblicitĂ 

5 consigli per cani e gatti in Primavera

Gatto rosso in un prato verde advice

Leggi i nostri consigli per cani e gatti in primavera sani e belli.

© Pixabay

Anche cani e gatti in Primavera possono soffrire di sintomi allergici, parassitosi stagionali e disidratazione. Ecco i nostri consigli per cani e gatti in Primavera più forti e più belli.

Di Nina Segatori

Pubblicato il 03/06/20, 18:12

Se credevate che le allergie primaverili ed il cambio di stagione creassero piccoli problemi solo agli essere umani, purtroppo vi sbagliavate: anche gli animali domestici in Primavera possono risentire dell'arrivo della bella stagione e mostrare sintomi fastidiosi.

Ecco 5 consigli per cani e gatti in Primavera utili per i nostri amici a quattro zampe.

1. Cani e gatti in Primavera contro le zecche

Il primo caldo porta con sé l'arrivo di una ectoparassita emofilo (che succhia il sangue) stagionale che si insinua tra il pelo di cani e gatti aggredendo la cute: la zecca.

In primavera non dimenticate di proteggere il vostro animale domestico con gli appositi prodotti contro pulci, zecche e zanzare. Esistono in commercio dei trattamenti antiparassitari e anti flebotomi in soluzione spot on che si applicano proprio sulla pelle, per una protezione di un massimo di quattro settimane.

In caso di allergie...

In caso vogliate stare ancora più tranquilli e i vostri amichetti a 4 zampe non soffrano di particolari allergie, potete anche scegliere il dispositivo di profilassi parassitaria che contiene imidacloprid (per pulci e pidocchi) e flumetrina (per zecche) in forma di collarino, che contiene tutte le sostanze necessarie per tenere lontano i parassiti dal pelo.

2. Allergie e starnuti

Polline, graminacee e fieno possono causare le classiche allergie primaverili anche a cani e gatti.

Fate attenzione quindi agli eventuali sintomi:

Non sottovalutate questi campanelli d'allarme, potrebbe soffrire di allergia stagionale. In questo caso evitate i metodi fai da te o "umani" e rivolgetevi subito al vostro veterinario di fiducia per risolvere il problema tempestivamente e ridare al vostro amico un po' di benessere.

3. Acqua sempre fresca

Con l'arrivo del caldo non sottovalutare i colpi di calore, che possono colpire noi così come gli animali. Abbiate sempre l'accortezza di rinfrescare l'acqua nella ciotola e tenete d'occhio il vostro cane o gatto: se beve troppo poco cambiatela ancora più frequentemente e non lasciate che l'amico peloso si disidrati.

Stessa cosa per il cibo: preferite le crocchette (che hanno tutti i nutrienti di cui ha bisogno il proprio cane o il proprio gatto) al cibo umido. Nel caso in cui il vostro animale preferisca il cibo umido attenzione a conservarlo in luogo fresco e asciutto per evitare che si deteriori e provochi malattie alimentari.

4. Attenzione ai fiori

La primavera è un momento in cui rifioriscono i prati, la natura si risveglia e gli animali diventano più attivi amando fare lunghe passeggiate durante le belle giornate.

Nessun problema, ma fate attenzione ad alcuni fiori che sono tossici, in particolar modo per i gatti, se ingeriti.

Esempi di fiori velenosi

I tulipani, ad esempio, il cui bulbo è praticamente un veleno per gli amici a 4 zampe. Stesso vale per i gigli e il mughetto, la cui ingestione può causare persino la morte.

Niente allarmismi, solo un pizzico di attenzione a quello che il nostro cane o il nostro gatto mette in bocca.

5. Spazzolate frequenti

Cambio di stagione significa anche nuovo pelo. Spazzolate, quindi, spesso il vostro animale domestico in modo da eliminare il pelo "morto" e lasciare la cute respirare.

on solo sarà una bella coccola, apprezzatissima dal gattone o dal cagnolino, ma anche un ottimo rimedio per facilitare il cambio "pelliccia" ed evitare che i peli si spargano per tutta casa e su letti e divani.

Non utilizzate le nostre spazzole, ma compratene una apposita per animali o meglio ancora il guanto morbido fatto ad hoc per pettinare con tutta la mano il pelo dell'amico a 4 zampe.

---

Articolo revisionato da

giuseppe-terlizzi



Giuseppe Terlizzi
Medico veterinario