News :
wamiz-v3_1

Che razza di cani fa per te?🐶🐶🐶

Pubblicità

I gatti possono mangiare le crocchette dei cani?

gatto mangia crocchette advice
© Pixabay

I gatti possono mangiare le crocchette dei cani? Ecco tutto quello che c’è da sapere e la differenza tra un cibo e l’altro.

Di Nina Segatori

L’alimentazione è un punto molto importante, anzi fondamentale, per la salute e il benessere di cani e gatti. Non si può prescindere da una dieta sana, equilibrata e pensata ad hoc per loro per garantirgli una vita lunga e priva di malesseri e malattie.

Così, se si opta per un menù fatto in casa, meglio scegliere alimenti freschi, di provenienza sicura e cucinarli senza condimenti, in base alle indicazioni del veterinario. Per comodità, ma anche per sicurezza a volte si preferiscono le crocchette e il cibo in scatola che si trovano in commercio, perché già ben bilanciati e assicurano l’apporto di tutti i nutrienti necessari per il gatto e il suo organismo. Anche qui è importante il parere del medico, che saprà indicarvi, man mano che il gatto cresce quale sia il migliore in base al caso specifico, la crescita ed eventuali intolleranze.

I gatti possono mangiare le crocchette dei cani?

Quando si vive con un gatto e un cane e i due vanno d’accordo, può succedere che uno mangi nella ciotola dell’altro, scambiandosi i cibi. Ma davvero i gatti possono mangiare le crocchette dei cani senza avere problemi? Questo è un punto su cui concentrare l’attenzione se in casa si hanno due amici pelosi. In realtà se capita sporadicamente che il micio mangi il cibo del suo compagno di zampa non ci dovrebbero essere problemi, ma deve trattarsi di un caso isolato e che non capita spesso. Se, al contrario il gatto si serve troppe volte nella ciotola del cane, mangiando i suoi croccantini, la cosa potrebbe diventare un problema.

Questo perché il cibo dei gatti è diverso da quello dei cani, contiene dei nutrienti diversi e soprattutto è composto da tutti alimenti che il gatto digerisce bene grazie agli enzimi presenti nel suo apparato digerente. Ecco perché è meglio evitare lo scambio di crocchette, per non appesantire lo stomaco del gatto, evitare blocchi intestinali e assicurare al felino l’apporto di tutte quelle sostanze nutritive di cui il suo organismo ha bisogno, senza aggiungerne altre, che al contrario non riesce ad elaborare per bene e senza avere problemi, soprattutto a lungo andare. Fate perciò attenzione che non capiti spesso che il gatto mangi le crocchette del cane. Ne va della sua salute.

Differenza tra il cibo dei cani e dei gatti

C’è differenza tra il cibo per i cani e quello per i gatti, soprattutto se sono formulati sotto forma di crocchette o cibo in scatola. Quello che differenzia i due alimenti è più di una caratteristica a cominciare dalla vitamina A, abbondante nelle crocchette per gatti, totalmente assente o quasi in quelle per cani, perché il loro organismo è in grado di convertirla dall’assimilazione di betacarotene, di cui il cibo per il cane è ricco.

Stesso discorso per la taurina e l’acido arachidonico, aminoacido e acido necessario nel mangime per felini, assente perché in grado di riprodurli naturalmente, in quello del migliore amico dell’uomo. In ogni caso il gatto ha un gusto molto particolare ed è selettivo per quanto riguarda il suo cibo, quindi difficilmente sarà ghiotto e sceglierà quello del suo compagno di giochi. Al contrario il cane, che è un gran mangione, potrebbe approfittare della ciotola del felino e mangiare anche la sua razione. Sempre meglio evitare che accada, perché anche a livello proteico c’è molta differenza tra le due porzioni. I gatti hanno necessità di un maggior numero di proteine e benché le crocchette per cani siano iperproteiche, rimangono comunque inadatte al fabbisogno del micio.

Se il vostro gatto apprezza molto di più la razione del cane chiedete consiglio al veterinario, che saprà capirne la causa e trovare la giusta soluzione al problema, cambiando piano alimentare o risolvendo l’eventuale carenza di sostanze nutritive adeguate, a cui il vostro gatto sopperisce nutrendosi dalla ciotola del cane. In realtà è un evento raro, ma può capitare quindi consultate il medico per un parere esperto e per analizzare la situazione, in modo da evitare che succeda ancora creando, a lungo andare, problemi alla sua salute e disagio al suo apparato digerente e gastrointestinale. 

Leggi anche