Scopri qui come nutrire i cuccioli!

Pubblicità

Come cane e gatto: perché è sempre Micio a vincere su Fido

cane e gatto coccoloni

Come cane e gatto? Sì, ma perché Micio vince sempre? 

© Pixabay

In modo di dire “ essere come cane e gatto” è vero? In alcuni casi sì. Ed è spesso la parte felina della coppia a vincere. Come mai? Scopriamolo!

Di Anna Paola Bellini

Pubblicato il 09/02/21, 18:30

La frase “essere come cane e gatto” non è sempre una realtà. Ci sono tante coppie di amici canino-feline che non sono in eterna lotta tra loro.

Anche se la convivenza tra cane e gatto è possibile, c’è però da dire che spesso nel gioco abbiamo quasi sempre l’impressione che sia il gatto ad avere la meglio. Perché?

Quante volte ci è sembrato strano assistere ad una scena di gioco tra cane e gatto, proprio perché il felino ha avuto la meglio su un grande esemplare, come un Alano o un Bovaro del Bernese?

In questo articolo, è il rapporto tra Micio e Fido che ci interessa. Insinuandoci nel modo di dire “come cane e gatto” ci interroghiamo sulla gerarchia che si stabilisce tra i due esemplari durante le sessioni ludiche e vedremo come mai è proprio il gatto - spesso - ad avere la meglio sul cane.

Perché il gatto vince sul cane?

Li avrete visti centinaia di volte…Fido si avvicina a Micio per fargli un dispetto. Inizialmente il gatto, elegante e snob, lo ignora. Dopo qualche minuto Fido torna all’attacco. Testa in basso, sedere in alto, la posizione del gioco è presa e l’invito per Micio è ormai chiaro.

Il gatto si alza e si siede con quell’aria un po’ superiore e comincia, a modo suo, a rispondere al cane con qualche zampettata. Spesso questa scena si conclude con una schiacciate vittoria di Micio sul povero Fido. Perché? Questione di carattere!

Il carattere del gatto

Il gatto ha la naturale tendenza ad assumere il comando nei confronti degli altri animali (forse anche dell’uomo). Quante volte ci è capitato di pensare che siamo noi a vivere con il gatto, e non viceversa?

I felini, inoltre, sono animali indipendenti, che non amano prendere ordini e che faticano a rispettare i comandi. I cani, invece, sono più inclini ad essere educati e a rispettare il padrone, soprattutto se lo vedono come capobranco.

Infine, il gatto è un animale estremamente territoriale. Per entrare nel suo territorio bisogna essere precedentemente analizzati e approvati. Spesso questi passaggi si manifestano in maniera esplicita grazie ad elementi fisici.

Gli elementi fisici

Gli elementi fisici che ci mostrano questa attenta analisi sono in primis lo sguardo. Quando Fido è un nuovo arrivato, Micio passa ore ed ore in un punto alto della stanza (in questo modo si pone già in una postura più elevata rispetto al cane) e lo osserva.

Le pupille si dilatano al massimo quando poi Fido si avvicina e si aspetta il momento giusto per “attaccare”, anche nel gioco e vincere contro l’ignaro cane. Il gatto, cacciatore nato, sa aspettare il momento giusto per dare la zampata definitiva.

Quanto intervenire tra a cane e gatto

Avete mai sentito dire che due fratelli sono “come cane e gatto, ma in fondo si amano alla follia”? Nel rapporto tra i due animali è spesso così, soprattutto se i due crescono insieme.

I litigi tra cane e gatto sono naturali a causa dell’indole giocherellona del primo e quella da cacciatore del secondo.

Tra i due si stabilisce un equilibrio che, raramente, può mutarsi in vera e propria aggressività. Se uno dei due animali si mostra realmente aggressivo nei confronti dell’altro bisognerà contattare il proprio veterinario che nei casi più estremi consiglierà qualche incontro con uno specialista del comportamento animale.

Come abituare cane e gatto a convivere?

Per far sì che il cane venga accolto al meglio in una casa in cui c’è già un gatto i passaggi da effettuare sono diversi. Vediamo nello specifico cosa fare per far sì che “come cane e gatto” non resti che un semplice modo di dire.

Preparare l’ambiente

No, non preoccupatevi, non si tratta di ristrutturare casa, ma di mettere in pratica alcune piccole attenzioni per adattare il vostro ambiente al fine di generare la minor quantità di stress per i vostri due animali domestici...e quindi meno stress per voi!

  • Prevedere dei posti in alto dove il gatto può rifugiarsi (anche un albero tiragraffi può far al caso vostro).
  • Mettere il cibo e l'acqua del gatto su un mobile alto dove il cane non avrà mai accesso, creando così una sensazione di sicurezza per il gatto che non sarà disturbato. Fare lo stesso per i luoghi dove il gatto riposerà.
  • Preparare dei nascondigli dove solo il gatto può intrufolarsi e allontanarsi dal cane che diventerebbe troppo curioso o insistente (una piccola scatola, che i gatti amano tanto, ad esempio).

Fare le giuste presentazioni

Una volta sistemata la casa è il momento delle presentazioni ufficiali! In questo caso bisogna tenere a mente qualche accorgimento, ma essenzialmente niente stress. La natura saprà fare il suo corso.

  • Mai tenere il gatto in braccio, o in angoli in cui si sentirà in trappola. Il gatto deve essere in grado di scappare in ogni momento se ha paura del cane.
  • Anche se il gatto era in casa prima del cane, è preferibile isolarlo in una stanza con tutte le sue cose (lettiera, cibo, acqua) senza che Fido in questo primo momento ne abbia accesso.
  • Lasciare che il gatto si abitui a questa stanza e quando sarà calmo potrà essere portato fuori a conoscere il nuovo arrivato.
  • Cominciare con delle sessioni di incontro di una decina di minuti, cominciando da una grande distanza che andrà ridotta volta per volta. Quando i due saranno a loro agio potranno cominciare la loro vita insieme!

Rispettare i tempi dei due animali!

Dategli il loro tempo per conoscersi e amarsi...come cane e gatto! ©Pixabay.

In questa situazione la cosa più importante è il rispetto dei tempi del cane e del gatto. Quanto tempo ci vorrà perché si abituino l’uno all’altro? Dipende dagli esemplari.

Di solito, i proprietari vogliono andare troppo veloce e non prendono il tempo necessario per ogni passo, il che causa inevitabilmente incidenti di percorso. È importante rispettare la velocità di adattamento di ogni animale e rendersi conto che qualsiasi spiacevole incontro tra gli animali influenzerà notevolmente la relazione tra di loro e allungherà il periodo di adattamento.

Può capitare che ci vogliamo anche 3 settimane prima che cane e gatto possano tollerarsi a vicenda e diversi mesi prima di vederli convivere armoniosamente.

Nel frattempo, arricchire l'ambiente del gatto e offrire giochi di stimolazione mentale a entrambi ridurrà considerevolmente il loro stress, consumerà la loro energia in eccesso e darà al padrone un po' di tregua!