News :
wamiz-v3_1

Che razza di cani fa per te?🐶🐶🐶

Pubblicità

Un cane in auto può morire in soli 6 minuti: l'allarme della RSPCA

cane in auto © Pixabay

Un colpo di calore può uccidere un cane in 6 minuti, per questo bisogna assolutamente evitare di lasciarlo in auto, soprattutto in vista dell'arrivo della bella stagione.

Di Nina Segatori, 29 mag 2019

L'arrivo dell'estate ogni anno registra un numero elevato di cani lasciati in auto e salvati in tempo per un soffio. In tutta Europa e in America del Nord, il fenomeno è fin troppo frequente e, nonostante in molte nazioni siano stati recuperati tanti cagnolini che rischiavano di morire chiusi in macchina, in alcuni stati americani tanti di loro non sono stati così fortunati.

La denuncia delle associazioni animaliste

Prima fra tutte la RSPCA (Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals) ha mosso una campagna di sensibilizzazione chiamata Dogs Die in Hot Cars che, fin dal 2016, cerca di far capire a tutti quanto sia pericoloso lasciare il cane chiuso in automobile quando fuori fa caldo.

Bastano, infatti, solo 6 minuti ad un animale per morire a causa di un colpo di calore. A quanto pare, però, il messaggio non è abbastanza chiaro e il centralino d'emergenza della RSPCA è sempre inondato di segnalazioni, ricevendo fino a quasi 1150 chiamate in 15 giorni. (dati registrati dal 25 giugno al 1° luglio 2018). Praticamente sette chiamate in un'ora. Numeri sconcertanti che fanno capire l'entità del problema e soprattutto quanta disinformazione ci sia.

Caldo e auto

Perché non lasciare il cane in auto? Non tutti sanno che quando la temperatura dell'abitacolo supera i 41°C il rischio di un colpo di calore aumenta e solo il 50% dei cani colpiti riesce a sopravvivere. Ecco una tabella della variazione di temperatura all'interno dell'abitacolo: 

tabella temperatura in auto
La tabella del cambiamento di temperatura all'interno dell'abitacolo dell'auto.
© Wamiz


Le razze dal pelo lungo, i molossoidi e le taglie grandi sono le più a rischio. Basta che la temperatura esterna arrivi a 22° C per infuocare l'abitacolo, che in un'ora arriva facilmente a  superare i 47°C. Un inferno, praticamente.

La reazione del corpo del cane

I cani, a differenza degli umani, non sudano quindi non riescono a disperdere il calore in eccesso, che comincia ad aumentare la frequenza cardiaca fino a che il cuore cede e non riesce più a pompare la giusta quantità di sangue. La pressione, quindi, scende, il sangue si accumula e le funzioni renali si arrestano. Inoltre, il circolo dell'ossigeno dimuinuisce e il rischio di emorragia cerebrale si fa altissimo.

Prevenire i colpi di calore

Per evitare tutto questo è bene prevenire i colpi di calore, portando il cane con sé senza lasciarlo in auto e riservandogli un angolo ombreggiato in giardino quando è a casa. Meglio scegliere le ore più fresche per la passeggiata quotidiana e, se notate che l'animale sia vittima di un colpo di calore, bagnate un asciugamano e tamponate il suo corpo.

In ogni caso, è sempre necessario chiamare tempestivamente il veterinario.