Tutti gli annunci di adozionešŸ¶

PubblicitĆ 

Conosci il Goldador? Ecco l'incrocio tra Labrador e Golden Retriever

cucciolo goldador nella natura advice

Scopri con noi i Goldador, meticci nati dall’incrocio tra Golden Retriever e Labrador.

© Pixabay

L’incrocio tra Labrador e Golden Retriever origina bellissimi meticci chiamati Goldador, dall’aspetto elegante e dal carattere generalmente mite e affettuoso: ecco quello che c’è da sapere sui cuccioli e sugli esemplari adulti.

Di Eleonora Chiais

Pubblicato il 24/07/20, 19:15

Cosa aspettarsi dall’incrocio tra Labrador e Golden Retriever? Il dubbio è comune perché entrambe le razze, che appartengono entrambe alla famiglia dei Retriever (il termine inglese che corrisponde letteralmente all’italiano “riportatore”), hanno molte caratteristiche comuni.

Oltre all’aspetto senz’altro elegante di entrambi, infatti, Labrador Retriever e Golden contano su un carattere simile che, essendo generalmente mite, gioviale e dolce, negli anni li ha consacrati entrambi tra i cani più amati in assoluto.
 
Ecco quali sono le caratteristiche principali dei cani nati dall’incrocio di Labrador e Golden Retriever o, comunemente chiamati col nome inglese “Goldador” o “Golden Lab”.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

A post shared by BEAR (@bearthegoldador) on

Gli standard del Golden Lab

Pur considerando che, in ogni incrocio, le caratteristiche fisiche dipendono tanto dalla razza, ma altrettanto dalle particolarità dei singoli genitori, si possono comunque tracciare delle caratteristiche fisiche comuni tra i cani nati dall’incrocio tra Labrador e Golden Retriever.

Le differenza tra Labrador e Golden Retriever

Il Labrador, stando agli standard della razza, ha un’altezza al garrese compresa tra i 53 e i 59 centimetri e si caratterizza per il pelo che - essendo corto, liscio, ruvido, compatto e brillante – è ciò che permette di differenziarlo immediatamente dai Golden Retriever.

Questi, invece, hanno un mantello doppio che è setoso, ondulato e abbastanza lungo nella parte superficiale e morbido e corto nel sottopelo.

Anche il colore cambia. Il manto dei Labrador, infatti, può essere nero, cioccolato o dorato (e, in questo caso, presenta diverse tonalità che spaziano dal molto chiaro – quasi bianco – fino al rossiccio). Il Golden Retriever, invece, deve il suo nome al mantello dorato (golden, appunto) che – standard alla mano – non deve essere troppo chiaro e non deve mai tendere al rossiccio.

Le caratteristiche fisiche del Goldador

Ciò che ci si potrà aspettare dalle caratteristiche fisiche di un cucciolo nato da un genitore Labrador e un genitore Golden Retriever, quindi, sarà un cane che da adulto avrà una taglia medio-grande e che presenterà, a livello di pelo e mantello, caratteristiche intermedie tra quelle della mamma e del papà.

Tali caratteristiche daranno origine probabilmente ad un pelo generalmente più morbido (o, comunque, meno ruvido rispetto a quello del Labrador), anche se non necessariamente lungo e caratterizzato da una colorazione intermedia tra l’oro e la tinta del genitore Labrador.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

A post shared by Lizzie & Rawlings (@lizzie.the.black.goldador) on

Il carattere di un incrocio tra Labrador e Golden Retriever

Prevedere quale sarà il carattere di un cane prima di vederlo effettivamente “in muso” è sempre complicato visto che, come sanno bene coloro che amano gli amici più fedeli dell’uomo, ciascun quattro zampe ha una sua natura (e, appunto, un suo carattere) che lo rende unico e insostituibile.

A questo proposito, poi, è bene ricordare che, secondo le opinioni più accreditate in materia, il carattere (e il temperamento) di ciascun cane si forma nell’arco dei primi tre mesi della sua vita (nel cosiddetto “periodo di condizionamento”), quando sviluppa l’indispensabile attaccamento alla madre e impara a gestire le dinamiche relazionali con i suoi simili.

Fatte queste indispensabili premesse, comunque, non è impossibile cercare di tratteggiare delle caratteristiche caratteriali che – originandosi dall’indole delle due razze considerate – si potranno presentare con maggior frequenza nei meticci nati dall’incrocio tra Labrador e Golden Retriever.

Intelligenza

Il primo tratto che, con ogni probabilità, non mancherà in questi bei meticci sarà l’intelligenza: sia i Labrador sia i Golden, infatti, sono generalmente cani molto adattabili e attenti, capaci di rispondere con prontezza agli stimoli e alle diverse situazioni e dotati, oltretutto, di un fiuto eccezionale.

Dolcezza e pazienza

Il secondo tratto, poi, che potrà presentarsi sarà la dolcezza e la pazienza e, proprio per questo, si tratterà di esemplari che – proprio come i loro genitori – potranno adeguarsi con gioia e facilità ad una vita familiare in compagnia di bambini più o meno grandi. 

Affidabilità

La terza dote che, con ogni probabilità, caratterizzerà questi cani eleganti sarà l’affidabilità: sia i Labrador che i Golden, infatti, sono estremamente legati al loro gruppo sociale e non temono di mostrare il loro attaccamento ai padroni dando origine ad un bel circolo virtuoso che li rende ancora più amabili e, di conseguenza, amati.

Per andare oltre: I cani si innamorano?