Instagram

È Natale! Tanti buoni sconto per voi🎄

Pubblicità

Cosa fare se il cane anziano ha un'insufficienza renale?

cane che beve advice

L'insufficienza renale nel cane anziano può essere acuta o cronica.

© Pixabay

L'insufficienza renale nel cane anziano non deve essere sottovalutata e va curata nel migliore dei modi per permettere al proprio amico a quattro zampe di vivere i suoi ultimi anni serenamente. Ecco cosa fare.

Di Nina Segatori

aggiornato il 23/11/20, 17:49

L’insufficienza renale è una patologia assolutamente da non sottovalutare perché rappresenta la causa più diffusa di morte nel cane anziano.

Essendo difficile da curare, soprattutto nello stato più avanzato, è la prevenzione a giocare un ruolo fondamentale e a regalare all’animale una buona aspettativa di vita.

Non esistono cure definitive che possano risolvere il problema, ma certamente se diagnosticata in tempo, l’insufficienza renale può essere tenuta sotto controllo.

A cosa servono i reni?

Prima di addentrarci nell'argomento, vogliamo spiegarvi brevemente a cosa servono i reni. I reni sono organi importantissimi per le molteplici funzionalità che svolgono:

  • Rimuovono i metaboliti dal sangue (prodotti di scarto che se non eliminati provocano tossicità);
  • Regolano i livelli di sodio e potassio;
  • Filtrano le sostanze nutritive;
  • Regolano la pressione arteriosa;
  • Formano le urine.

In cosa consiste l'insufficienza renale?

L’insufficienza renale interessa soprattutto i cani adulti o di età avanzata, dove gli organi vitali sono appesantiti dagli anni e la reazione del corpo non è più così buona come quando si è giovani.

Con una buona terapia e una diagnosi tempestiva, se non è ormai cronica, si può far regredire la patologia e assicurare al cane una buona sopravvivenza, senza dolori o morte imminente.

L'insufficienza renale colpisce chiaramente i reni del cane, che sono organi importantissimi per la salute di tutto l’organismo. Tutte le attività svolte dai reni sono eseguite dai nefroni e quando uno di questi si danneggia, non c’è modo di ristabilire la situazione.

Sono cellule, infatti, che non sono in grado di autoripararsi e danno perciò origine, prima ad uno stato infiammatorio, poi a tessuto cicatriziale. 

Così gli altri nefroni cominciano a svolgere il lavoro anche per quelli danneggiati, logorandosi a loro volta con il tempo. Da qui si spiega perché l’insufficienza renale, che ha origine da questo processo a catena di deterioramento dei nefroni, colpisca i soggetti anziani.

Come si può diagnosticare la patologia?

L'insufficienza renale si può diagnosticare tramite esame delle urine, nello specifico, andando a studiare la presenza di proteine nelle urine.

Ciò significherebbe che i reni non stanno filtrando nel modo corretto e quindi le proteine vengono eliminate invece di essere assorbite.

I sintomi dell'insufficienza renale nel cane anziano

A seconda del tipo di insufficienza renale, i sintomi si possono presentare in maniera improvvisa (acuta) o graduale (cronica).

All’inizio, essendo molto bassa la percentuale di nefroni danneggiati, il cane può presentare sintomi davvero difficili da riconoscere, come ad esempio un lieve aumento delle urine.

Questa sorta di asintomaticità rende difficile diagnosticare per tempo l’insufficienza renale, che viene riconosciuta il più delle volte in stadio avanzato.

Alla poliuria, si aggiunge con il tempo anche una maggiore necessità di bere più frequentemente. Soprattutto di notte può presentarsi poi incontinenza urinaria, a cui si unisce disidratazione ed eccessiva perdita di peso. Si possono presentare anche:

Nella fase terminale, inoltre, si arresta la produzione di eritropoietina, quell’ormone responsabile della produzione di globuli rossi.

Si presenta quindi anemia e letargia, i reni si ingrossano e la pressione si alza notevolmente. Con il peggioramento di questi sintomi sopraggiunge la morte per arresto totale del funzionamento dei reni.

Terapia e cura per il cane anziano

Nella fase cronica non c’è purtroppo una terapia che possa salvare un cane anziano da insufficienza renale, però ci sono delle cure che possono tenere sotto controllo l’insufficienza renale e garantire al cane una lunga sopravvivenza e rallentare la degenerazione dei sintomi.

L'insufficienza renale viene monitorata misurando azotemia e creatinina dal sangue. In questo modo si sceglie la terapia farmacologica più adatta volta a regolarizzare pressione arteriosa e anemia. 

Per questo è necessario che il cane che ha insufficienza renale venga sottoposto a visite ed accertamenti costanti, che possano indicare i valori di queste sostanze nel sangue e nelle urine.

L'alimentazione da seguire

Anche l’alimentazione gioca un ruolo fondamentale nel controllo dell’insufficienza renale del cane anziano e nel mantenimento della sua salute, prolungando l’aspettativa di vita il più possibile. Ecco cosa deve mangiare un cane anziano con insufficienza renale.

La cosa più importante, per quanto riguarda la dieta è quella di limitare l’apporto di proteine e di fosforo, in modo da non appesantire ulteriormente i reni, già chiamati a lavorare in maniera piuttosto stressante.

L’aggiunta di Omega 3 è fondamentale, perché sono acidi grassi utilissimi per abbassare i livelli di creatinina e rinforzare le arterie. Inoltre, aiutano a combattere le infiammazioni e contrastano la formazione di calcoli renali. La cosa migliore è affidarsi al parere del veterinario, che saprà indicare il giusto marchio di crocchette.

Utilizzare, infatti, un cibo commerciale assicura l’apporto di tutto ciò che serve a contribuire all’alimentazione adatta per il cane anziano con insufficienza renale, perché sono studiate appositamente per questi casi specifici. 

Se si vuole, optare, invece, per un’alimentazione casalinga per il cane anziano con insufficienza renale, mai affidarsi al fai da te. Fatevi prescrivere dal medico la giusta dieta da seguire, in modo che possa calcolare, con cognizione di causa, la giusta quantità di ogni alimento e l’apporto di vitamine.

Articolo revisionato da

francesco-reina
Francesco Reina
Assistente veterinario

Leggi anche