Tutti gli annunci di adozione🐶

Pubblicità

Posso dare il limone al cane?

cani con limoni su sfondo di vegetazione advice

Posso dare il limone al cane? Scopriamo insieme la verità!

© Shutterstock

Tra i frutti per l’uomo più versatili, c’è sicuramente il limone, ma si può dare il limone al cane? Scopriamo insieme se e come il cane può mangiare il limone e quali sono le cose da sapere prima di offrirglielo.

Di Serena Esposito

Pubblicato il 27/07/20, 20:45

Come potremmo immaginare una vita senza limone, soprattutto in estate? Ma in quanto padroni, ci saremo sicuramente chiesti, almeno una volta nella vita: «Posso dare il limone al cane?»

Ebbene, in questo articolo scopriremo se e come Fido può mangiare il limone e quali sono i benefici ed i rischi a cui va incontro il nostro amico a quattro zampe, nel mangiare un frutto così particolare e ricco di proprietà.

Il limone è tossico per i cani?

No, il limone non è tossico per i cani, come invece accade ad esempio per l'uva, e altri alimenti decisamente tossici. Tuttavia ci sono delle cose da sapere prima di permettere a Fido di mangiarlo.

Innanzitutto, per il suo sentore aspro e pungente, il limone potrebbe non essere molto attrattivo per il cane, che grazie al suo potentissimo tartufo saprà già che si tratta di un alimento dal sapore particolare.

Accade spesso infatti, di vedere reazioni esilaranti di disgusto e talvolta finanche paura, da parte di cani che hanno il loro primo contatto con il limone.

Qualora invece il cane dovesse mostrare interesse nell’assaggiare il limone, dobbiamo sapere fin da subito che esso può essere assunto dai cani, ma in piccole quantità: con quasi il 5% di acido citrico infatti, esso può causare ai cani disturbi gastrointestinali quali:

Nonostante ciò, nessuno dei componenti del limone ha dimostrato di essere allergenico per i cani.

Perciò una fettina di limone, privata della buccia, una tantum, può essere una gratificazione per il nostro amico a quattro zampe, ma occhio a non farla diventare una routine!

… e il succo di limone?

Se stai pensando di fare una bella spremuta di limone rinfrescante per Fido, meglio ripensarci e offrirla agli amici: il succo di limone infatti, a differenza del frutto in sé, presenta una concentrazione di acido ascorbico troppo elevata per gli organi di Fido.

Dall’esofago all’intestino, tutti gli organi dell’apparato digerente possono subire i danni dell’eccessiva acidità.

… e la buccia di limone?

Stesso discorso. Le bucce di limone sono da evitare nella dieta del cane, in quanto esso non è in grado di digerirle. L’assunzione di buccia di limone può causare blocco gastrointestinale, che si manifesta con stitichezza e disagio.

In caso di ingestione accidentale di bucce di limone, è opportuno recarsi presso il veterinario per accertarsi della salute di Fido.

Benefici del limone per il cane

Una volta compreso come dare il limone al cane, andiamo a vedere quali sono i suoi benefici per il nostro migliore amico, che come vedremo, non si fermano solo all’ambito alimentare.

  • In primis, la vitamina C ed i minerali caratteristici del limone sono utili per metabolizzare al meglio il calcio ed assorbire il ferro, sostanze nutritive importanti per il benessere di denti e ossa.
  • La pectina, zucchero composto presente nel limone, aiuta ad aumentare il senso di sazietà, controllando i livelli di fame, in cani in sovrappeso.
  • Il succo di limone, è un repellente per pulci naturale di grande efficacia: molti prodotti antipulci difatti, hanno una percentuale di succo di limone al loro interno. Si può quindi mescolare con l’acqua e spruzzare sul pelo prima di uscire in passeggiata, per una protezione naturale e profumata.
  • Infine, grazie al suo cospicuo contenuto di acido ascorbico, il limone può essere usato per contrastare le infezioni alle orecchie nel cane: è bene tuttavia consultare il veterinario in merito.

Cosa fare se il cane mangia accidentalmente del limone?

Sebbene sia improbabile che un frutto come il limone sia invitante per il cane, egli potrebbe comunque mangiarlo accidentalmente, magari con la buccia.

Niente panico: se il cane soffre di disturbi gastrointestinali sarà opportuno recarsi dal veterinario per la somministrazione di lenitivi per lo stomaco, ma in generale i sintomi dovrebbero sparire in pochi giorni.

Se il cane è invece un esemplare in salute, i disturbi spariranno da soli.

Estate, tempo di pesche: Scopri se Fido può mangiarle!

Come sostituire il limone nella dieta del cane?

I suoi molteplici benefici per la salute dell’uomo, rendono il limone un alimento difficilmente rimpiazzabile nella dieta. Questo vale anche per il cane, al quale non è saggio far assumere quantità di limone pari a quelle previste nella dieta umana.

Come sostituire allora la vitamina C e i nutrienti di questo portentoso frutto? Il cavolfiore è una ottima alternativa per il cane, anch’esso può apportare significative quantità di vitamina C.

Nondimeno, frutti meno aspri come l’arancia ed il pompelmo, possono essere offerti in piccole quantità al cane, per un apporto vitaminico e minerale più completo.

Scopri quale frutta e verdura può mangiare Fido!