Scopri qui come nutrire i cuccioli!

Pubblicità

I gatti possono mangiare le fragole, ma attenzione!

gatto annusa una fragola

In primavera la domanda è lecita: i gatti possono mangiare le fragole?

© Irina Kozorog / Shutterstock

La primavera porta nuovi frutti che possono suscitare la proverbiale curiosità felina. Ma i gatti possono mangiare le fragole? Scopriamolo insieme!

Di Anna Paola Bellini

Pubblicato il 08/04/21, 22:14

I gatti possono mangiare le fragole? La domanda è lecita, soprattutto in questo periodo in cui sulla nostra tavola abbondano questi succosi frutti e, è ben noto, Micio è curioso per natura.

Non è raro, infatti, trovare il nostro coinquilino baffuto con il naso immerso nella ciotola della frutta sul tavolo della cucina, o nella pianta di fragole che si trova in giardino.

Ma effettivamente i gatti possono le fragole? Questi frutti possono essere velenosi o a Micio è permesso fare un dolce spuntino? Scopriamolo insieme.

I gatti possono mangiare le fragole o fanno male?

Il gatto è davvero un animale molto curioso! © Dizfoto / Shutterstock

I gatti, è risaputo, sono carnivori per natura; per questa ragione frutta, verdura, erbe e tutte le proteine vegetali dovrebbero essere presenti nella sua dieta, ma in piccola parte.

Le fragole non sono velenose per i gatti che possono mangiarle in piccole quantità, ma bisogna fare attenzione comunque perché la frutta può contenere una quantità di zucchero eccessiva che può nuocere al felino.

La qualità prima di tutto

Se si vuol dare da mangiare al tuo gatto delle fragole tra un pasto e l'altro, assicurarsi di controllarne la qualità.

Date da mangiare solo frutta che mangereste voi stessi, quindi di ottima qualità.

Senza dimenticare la pulizia!

Inoltre, proprio come per noi, lavare accuratamente le fragole, rimuovere il gambo e utilizzare solo la frutta giunta a completa maturazione.

Se il tuo gatto non mostra interesse per le fragole, starà a te goderti semplicemente questi dolci frutti e cercare un altro gustoso spuntino per il tuo migliore amico baffuto.

Tutto quello che è tossico per Micio: guida pratica

Ma ai gatti piacciono le fragole?

I gatti sono notoriamente schizzinosi (e anche un po’ viziati) quando si tratta del loro cibo, per questo spesso istintivamente si allontanano da quei nutrimenti che non sono compatibili con il loro palato sopraffino.

Può però succedere che il gatto, incuriosito dalla forma e dall’odore delle fragole, possa infilare il muso nella ciotola continente questi frutti o, se vive in condizioni di semilibertà, in giardino.

Come detto, i felini domestici sono carnivori puri, ma questo non vuol dire che non abbia bisogno di fibre e vitamine presenti negli aliementi di origine vegetale. I gatti possono, infatti, mangiare alcuni tipi di frutta e verdura.

Che succede se il gatto mangia le fragole?

Se il gatto è interessato ad annusare o anche ad assaggiare le fragole è possibile lasciarlo fare, uno spuntino dolce (una volta ogni tanto!) non può nuocere.

Tuttavia, sconsigliamo di dare al tuo gatto grandi quantitativi di frutta, perché l'apparato digerente può reagire in modo sensibile e possono verificarsi episodi di vomito o diarrea.

È bene comunque ricordare che le fragole contengono molto zucchero e non sono quindi adatte a una dieta equilibrata per i gatti. L’alimentazione principale del tuo gatto dovrebbe essere sempre a base di carne, perché la sua digestione è fatta per questo tipo di alimento.

I gatti e la frutta e verdura primaverile

Le fragole sono il frutto primaverile per eccellenza ed è giusto, in questo periodo domandarsi se i gatti possono mangiare le fragole, proprio perché ne abbiamo tante in casa (o in giardino).

Per quanto riguarda invece gli altri frutti? E la verdura? Vediamo nello specifico.

La frutta tossica per i gatti

  • L’avocado può essere tossico e causare vomito e diarrea al nostro amico baffuto. Anche se ricco di proprietà che possono esser utili all’organismo di noi umani, questo frutto (erroneamente considerato verdura) può danneggiare il pancreas dell’animale.
  • L’uva o l’uva passa possono far stare male il gatto. Il rischio maggiore è che Micio sviluppi un'insufficienza renale. Spesso accade che entro 12 ore dall’ingestione si possano manifestare vomito, letargia, diarrea, dolore addominale e diminuzione della minzione.
  • Banana e agrumi non sono raccomandati perché in entrambi i casi rischiano di causare danni allo stomaco del felino. Attenzione perché i gatti non sono particolarmente ghiotti di agrumi, ma possono essere attirati dalla banana.

La verdura tossica per i gatti

  • Cipolle, aglio e scalogno possono causare anemia. Questi alimenti sono velenosi se mangiati in grandi quantità, ma anche l'esposizione a forme concentrate di cipolla o aglio, come l'aglio in polvere, può essere tossica.
  • Le patate poco cotte, crude o acerbe non sono adatti ai nostri amici baffuti perché contengono solanina, una sostanza che può rivelarsi tossica. Se si vuole far mangiare le patate al gatto bisogna cuocerle per bene.