Il meglio per i tuoi pet? Lo trovi qui!

Pubblicità

Posso dare il limone al gatto? Tutto su Micio e gli agrumi

limone al gatto

È possibile dare il limone al gatto?

© RichardJohn / Pixabay

Ogni padrone si è chiesto almeno una volta “Posso dare il limone al gatto”? La risposta a questa domanda non è scontata.

Di Anna Paola Bellini

Pubblicato il

Gli agrumi non attirano particolarmente i felini forse a causa del loro odore e del loro sapore pungente. Ma cosa succede se si da il limone al gatto?

In questo articolo rispondiamo a questa domanda, ma non solo. Vediamo quali sono gli effetti degli agrumi sui gatti e se tutti possono mangiarli.

Limone al gatto: sì o no?

Il limone al gatto non è decisamente una buona idea per diverse ragioni. La natura, che fa le cose con logica, lo sa e quindi i felini sono naturalmente respinti dall’odore dei limoni, ma non solo.

Come comportarsi anche con gli altri agrumi? Vediamolo!

I gatti e gli agrumi

Ebbene sì, il gatto non va d’accordo con il limone. Ma nemmeno con:

  • Arance,
  • Mandarini,
  • Pompelmi.

Questi agrumi sono tutti tossici per i gatti. Infatti, grazie a un meccanismo di difesa, i felini sono naturalmente respinti dal loro odore.

Questi frutti contengono acido citrico, che irrita l'apparato digerente del gatto. Gli oli essenziali che contengono portano allo stesso risultato.

Cosa succede se il gatto mangia il limone?

Il gatto può iniziare a sbavare e soffrire di dolori allo stomaco, vomito e diarrea.

In caso di ingestione di grandi quantità, può verificarsi una depressione del sistema nervoso centrale, con conseguenti

Infine, a causa della loro acidità, possono anche causare irritazioni cutanee se entrano in contatto con il corpo dell'animale.

Tutte le parti del frutto sono tossiche, sia la buccia, sia il frutto stesso, sia le foglie; la meno pericolosa è la polpa.

Tuttavia, non tutti gli agrumi hanno gli stessi effetti nocivi sui gatti.

Il limone e il lime sono più pericolosi dell'arancia. D'altra parte, il mandarino e il pompelmo hanno effetti meno forti.

In ogni caso, il gatto deve ingerire una quantità sufficientemente elevata perché compaiano sintomi gravi. Se il gatto mangia solo un quarto o morde un frutto intero, è probabile che i sintomi siano lievi.

Limone al gatto: è sempre un secco no?

Dare da mangiare il limone al gatto, come detto, non è una buona idea. È però possibile utilizzare questo agrume per aiutare Micio (e anche Fido) a combattere le pulci.

Come? Utilizzando il limone in una soluzione fatta in casa da applicare sul pelo che non sortirà effetti negativi sull’animale.

La lozione

Portare a ebollizione un pentolino d'acqua, quindi aggiungere le fette di due limoni.

Coprire e lasciare in ammollo per tutta la notte.

Il giorno successivo, filtrare, aggiungere il succo di un limone fresco, immergere il pettine o la spazzola dell'animale nel liquido e passatelo sul pelo.

E per completare...

Questa lozione può essere integrata o sostituita spruzzando del limone spray sulle aree infestate.

A tale scopo, tagliare un limone a fette sottili e farle bollire in mezzo litro d'acqua.

Lasciare agire per tutta la notte prima di versare il tutto in un flacone spray.

Questo preparato è adatto anche per tappeti e tessuti infestati dalle pulci. Spruzzare quotidianamente sull'animale.

Si consiglia di continuare il trattamento (lozione e/o spray) per 2 o 3 settimane fino all'eliminazione delle pulci. Se le pulci continuano a guadagnare terreno, consultate un veterinario.

Qualche consiglio per evitare intossicazioni

Al fine di scongiurare il rischio di intossicazioni alimentari nell'animale, ecco alcuni suggerimenti utili.

Scegliere degli alimenti specifici per gatti

I pasti fatti in casa possono essere un'opzione per l'alimentazione del vostro animale domestico, ma c'è il rischio di includere ingredienti nocivi nelle vostre ricette.

In caso di dubbio, è più facile dare al gatto crocchette o cibo appositamente formulato per lui.

Questi prodotti forniscono anche una quantità sufficiente di nutrienti essenziali per soddisfare le sue esigenze nutrizionali, a patto che si scelga il cibo giusto.

Evitare di dare al gatto gli avanzi

Questa pratica è allettante, soprattutto perché Micio si diverte a condividere i vostri pasti, spesso appetitosi... Ma la dieta umana è diversa da quella dei felini e si corre il rischio di dargli alimenti che gli fanno male.

Inoltre, è una cattiva abitudine. Per lo stesso motivo, assicurarsi di non lasciare cibo in giro sulle superfici: il felino si diverta ancor di più a fare qualcosa di proibito!

---

Articolo revisionato da:

Francesco Reina
Assistente veterinario

 

Lascia un commento
0 commenti
Conferma della rimozione

Sei sicuro di voler cancellare il commento?

Collegati per commentare