Hai un mostriciattolo ? Leggi qui🐶😺

Orientale

Altri nomi: Oriental Shorthair, Orientale a pelo corto, Oriental Longhair, Orientale a pelo lungo

#6

nella top razze di Wamiz

Orientale
Orientale adulto © Shutterstock

Che cosa dire di questo gatto dalla silhouette perfetta? Filiforme, ha una grazia impossibile da ignorare. A lungo considerato come un Siamese non conforme agli standard (e dunque poco apprezzato dagli allevatori) appartiene, in realtà, ad una razza ben distinta sia perché i suoi occhi non sono blu, sia per l’assenza di tratti ben definiti come il pelo più scuro alle estremità.

Vuoi risparmiare sul cibo per i tuoi pet? Ora puoi!

Informazioni principali

Speranza di vita media :

5

25

10

20

Carattere :

Giocherellone Intelligente

Tipo di pelo :

Nudo Corto Lungo

Origine e storia dell’Orientale

Questa razza ha fatto la sua apparizione in Inghilterra negli anni ’50. Dopo la seconda guerra mondiale alcuni allevatori creativi, incrociarono i Siamesi con molte razze (l’Abissino, il Blue di Russia) creando molte razze diverse a seconda del colore. Presto ci si rese conto che la divisione razza/colore non poteva funzionare e fu così che la razza fu divisa solo in due gruppi: Orientale a pelo corto e Orientale a pelo semi-lungo.

Caratteristiche fisiche dell’Orientale

    Taglia adulta dell’Orientale

    Femmina : Circa 30 cm

    Maschio : Circa 30 cm

    L’Orientale adulto raggiunge le sue dimensioni definitive verso i 9, 12 mesi.

    Peso dell'Orientale

    Femmina : Tra 2 e 5 kg

    Maschio : Tra 3 e 6 kg

    Colori dell’Orientale

    Nero
    Marrone
    Bianco
    Rosso
    Crema
    Blu

    Lunghezza pelo

    Corto
    Lungo

    Colore degli occhi

    Blu
    Verde
    Eterocromi

    Descrizione

    Sottile e slanciato è un gatto allo stesso tempo muscoloso e molto atletico.

    Bene a sapersi

    Sapevate che l’Havana Brown proviene da un Orientale? Il suo mantello bruno è uno dei colori apparso in seguito agli incroci effettuati negli anni ’50 e fece il suo ingresso negli Stati Uniti molto prima del suo parente tanto da diventare una razza a sé stante.

    Carattere dell’Orientale

    • 66%

      Fa le moine

      L'Oriental Shorthair, come l'Oriental Longhair, è contentissimo di ricevere coccole e appena smetterete di fargliele vi salterà sulle ginocchia per riceverne ancora.

    • 100%

      Giocherellone

      L'Orientale a pelo corto, come l'Orientale a pelo lungo, è un gatto molto attivo che ha bisogno di muoversi molto. I momenti di gioco quotidiani che prevedono un lavoro mentale (come per esempio dare la zampa o riportare il gioco) sono essenziali per lui.

      Addestrare e divertire il tuo micio: si può!
    • 33%

      Tranquillo

      Appena si ferma è pronto a ripartire! Questa razza è davvero molto vivace e il rischio è quello di lasciarsi sopraffare dalla sua strabordante energia.

    • 100%

      Intelligente

      Si tratta di un gatto molto intelligente. Sempre in attività, l'Orientale si trova spesso in situazioni che possono essere superate solo grazie al suo intuito e intelligenza: la sua presenza di spirito vi sorprenderà!

    • 66%

      Pauroso/sospettoso con gli estranei

      Come per gli altri gatti, il periodo di socializzazione è molto importante per gli Orientali. È necessario che, in questo periodo, il gatto incontri più persone possibile in modo da abituarsi a relazionarsi e a non temere gli estranei.

    • 33%

      Indipendente

      Questo gatto tollererà le vostre assenze a patto che, al rientro, siate disposti a dargli un po’ di attenzioni. Se questo non succede è facile che ve la faccia pagare cercandosi attività alternative che non vi piaceranno.

      Comportamento dell’Orientale

      • 100%

        Loquace

        Il repertorio vocale dell'Orientale al pelo corto e dell'Orientale a pelo lungo è molto ampio e lui lo utilizza spesso, talvolta a oltranza.

      • 100%

        Bisogno di esercizio

        Questo gatto ha un gran bisogno di muoversi. Bisognerà prevedere lunghi momenti di attività quotidiani per il suo benessere fisico e mentale.

      • 66%

        Tendenza a scappare

        La vigilanza è necessaria per questa come per tutte le razze cariche di energia. Per gli Orientali, infatti, un uccello che passa davanti a una finestra aperta o una farfalla da acchiappare, sono tentazioni irresistibili e quindi da seguire anche lontano da casa!

      • 66%

        Goloso/ghiottone

        Questo gatto ha bisogno di un apporto calorico adeguato ai suoi bisogni energetici, ma bisogna comunque controllare le quantità che ingurgita onde evitare un eccesso di nutrimento.

        Non sai quale scegliere? Ti piacciono tutte? Wamiz ti aiuta a trovare le razze di gatti che ti corrispondono!

        Clicca qui e fai il test

        Compatibilità

        • 66%

          Convivenza con i gatti

          Questa razza può vivere in casa con un altro gatto, sempre che la conoscenza e i primi giorni di convivenza siano stati appropriati.

        • 100%

          Convivenza con i cani

          L’accoppiata può essere molto ben riuscita specialmente se le presentazioni sono state tranquille e rispettose e si permette a questo gatto di sfogare tutta la sua energia vivendo al ritmo del cane!

        • 100%

          Adatto ai bambini

          È assai probabile che l’accoppiata Orientale-bambino sia un vero inferno in movimento! Una relazione basata sul rispetto tra il gatto e il bambino darà origine a un legame duraturo e pieno di ore piacevoli.

        • 33%

          L'Orientale e le persone anziane

          Una persona calma e che ama la tranquillità potrebbe non trovarsi molto bene con questo gatto energico e miagolatore.

          Prezzo dell’Orientale

          C’è una certa differenza tra i gatti a pelo corto e quelli a pelo semi-lungo. Il costo di un gatto Orientale a pelo corto è di circa 800 euro. Per un Oriental Longhair il costo è di circa 1500 euro. Il budget mensile per il mantenimento di un felino di questo genere si aggira invece, in entrambi i casi, attorno ai 40 euro.

          Toelettatura e cura dell’Orientale

          Questa razza non ha bisogno di molto, basterà una spazzolata settimanale. Per gli Orientali a pelo semi-lungo è bene preferire il pettine alla spazzola.

          Perdita di pelo

          Entrambe le varietà di Orientale perdono poco pelo. Nel periodo di muta sarà comunque necessaria per entrambi una spazzolata in più.

          Alimentazione dell’Orientale

          È necessario consultare il veterinario per determinare l’alimentazione migliore per il vostro gatto rispondendo nel modo corretto al suo grande dispendio di energia.

          Salute dell’Orientale

          Speranza di vita media

          La speranza di vita per questa razza va dai 10 ai 20 anni con una media di 15 anni.

          Costituzione

          Tutt’e due le varietà di questa razza sopportano poco il freddo.

          Tendenza ad ingrassare

          In termini generali questa razza tende a smaltire le calorie che ingerisce grazie all’attività fisica intensa. Il veterinario saprà comunque consigliare meglio di chiunque altro il nutrimento necessario a mantenere il peso forma del vostro gatto.

          Malattie frequenti

          Questo è predisposto alle stesse malattie dei suoi cugini provenienti da Oriente:

          • Atrofia progressiva della retina: una malattia ereditaria che porta alla cecità. Quando la malattia compare tardi nella vita del gatto, il nostro amico avrà il tempo di adattarsi progressivamente alla sua nuova vita da cieco; quando invece la malattia si manifesta in giovane età, il gatto diventa cieco rapidamente e quindi ha meno tempo per adattarsi.
          • Amiloidosi renale: malattia ereditaria anch’essa ma più rara, è sempre fatale. Ha sintomi molto simili all’insufficienza renale e si manifesta abitualmente negli individui giovani, dal primo al quinto anno d’età.
          • Certi individui possono soffrire delle stesse malattie dei gatti domestici, come delle patologie orali.

          Riproduzione

          Gli accoppiamenti sono permessi con i Siamesi, i Balinesi (Siamesi a pelo lungo) e i Giavanesi.