News :
Wamiz Logo

TEST: Che razza di gatto fa per te?šŸ˜»šŸ˜»

PubblicitĆ 

I giusti passi per educare un cane a non abbaiare agli altri cani

Bisogna comprendere i motivi del suo atteggiamento advice

Ecco spiegato come educare un cane a non abbaiare agli altri cani.

© Pixabay

Il cane va ascoltato e osservato per capire le cause del suo atteggiamento. Bisogna stimolare la tranquillità e il relax per educarlo a non abbaiare ad altri cani. 

Di Mauro Ravarino

Il tuo animale domestico abbaia senza motivo ai suoi simili se li incontra durante la passeggiata? Scopri come educare il cane a non abbaiare agli altri cani.

Ricorda, prima di tutto, che il latrato è il suo sistema di comunicazione con cui esprime varie sensazioni. Che fare, allora, per far smettere di abbaiare quando non è il caso e correggere il comportamento del cane?

Perché il cane abbaia agli altri cani?

Per cercare di risolvere il problema, è fondamentale conoscerne le cause. Queste le più comuni che portano l'animale a comportamenti sbagliati.

  • Stress: il cane ha bisogno di cibo, passeggiate, relazioni con altri cani e con le persone. Se non vengono rispettate queste necessità, abbaia per sfogare lo stress accumulato.
  • Solitudine: i cani sono animali sociali, hanno esigenza di comunicare e interagire con ciò che li circonda. Se per un lungo periodo stanno soli, di conseguenza abbaiano continuamente.
  • Ansia da separazione: il cane non si sente a suo agio, passa molto tempo da solo e vuole essere rassicurato dal suo padrone.
  • Cattiva socializzazione: se la socializzazione del cucciolo non è avvenuta in modo corretto, da adulto può sviluppare insicurezze e paure nei confronti di determinati stimoli esterni.
  • Entusiasmo: ci sono alcuni cani che si entusiasmano con facilità e non riescono a non abbaiare in situazioni particolari. In questo caso, bisogna premiare il cane quando si mostra più tranquillo, ma non rimproverarlo.
  • Frustrazione: lasciare un cane in uno spazio in cui non si sente libero di fare nulla, lo rende  molto frustrato. 
  • Fattore ereditario: alcune razze di piccola taglia abbaiano molto (ad esempio il Chihuahua).
  • Territorialità eccessiva.
  • Problemi di salute: sordità e vecchiaia.
  • Paure: le esperienze traumatiche fanno sì che i cani temano particolari situazioni, oggetti o persone. Occorre trattare con attenzione questi casi.
  • Problemi con altri cani: abbaiano ai loro simili per molti motivi che devono essere compresi con pazienza, premiando i comportamenti positivi ed evitando ulteriore stress.

Consigli per non far abbaiare il cane

Osservarli, senza rimproveri o punizioni, darà certamente una risposta ad atteggiamenti sbagliati. L'ideale, però, è rivolgersi a chi ha esperienza, a un medico, ad un educatore cinofilo o a uno specialista.

Ogni cane ha un carattere diverso, perciò per farlo stare tranquillo scegliere il consiglio più idoneo al proprio caso.

  • Stimolare la tranquillità e il relax del cane sia in casa che fuori, con massaggi, carezze e bocconcini.
  • Non rimproverare o picchiare il cane quando abbaia per farlo smettere. Questo comportamento stresserà ancora di più l'animale. 
  • Per dare sollievo e metterlo a proprio agio, fare esercizio e giocare con lui. Un cane ci mette circa tre settimane a eliminare lo stress dal suo corpo. Per farlo sentire meglio, cercare di essere calmi e  pazienti. 
  • Non ritrarre il guinzaglio (il cane nota la tensione), continuare la passeggiata quando incontra i suoi simili e inizia ad abbaiare furiosamente. Mantenere un comportamento coerente in modo che anche il cane lo noti.
  • Quando si presenta lo stimolo che lo stressa, provare a distrarlo con bocconcini o con un gioco. Se non è possibile, l'ideale è allontanarsi dalla fonte di stress.
  • Cercare di portarlo a spasso in orari tranquilli; quando la condizione di stress sarà più lieve, riprendere a passeggiare in momenti meno tranquilli. 
  • Non forzare il contatto o l'interazione con altri cani o persone, se non lo desidera. Spingere un cane a relazionarsi, può peggiorare la situazione e renderlo aggressivo.
  • Non usare collari elettrici o altre tecniche pericolose che non danno risultati ma compromettono la sicurezza personale.

Uno specialista aiuterà a capire con esattezza cosa provoca le paure, lo stress o le insicurezze e  proporrà un metodo per non far abbaiare il cane. Il rinforzo positivo dei comportamenti corretti è comunque la tecnica di educazione migliore.

Imparare ad ascoltare il cane

Qualunque sia il motivo di un comportamento, il presupposto da cui bisogna partire è che il cane va ascoltato e osservato nei segnali (ringhiare, rizzare il pelo, fissare) che indicano che sta per abbaiare. L'obiettivo è premiarlo con un bocconcino prima che reagisca o abbai.

Grazie alla ripetizione, il cane inizierà a guardare il proprietario nella speranza di ricevere un premio quando non abbaia e non reagisce. Non sgridare un cane o punirlo, meno che mai picchiarlo, quando mostra aggressività verso un altro.  

La maggior parte dei problemi comportamentali del cane deriva da un’errata comunicazione fra noi e lui, da regole sbagliate o messaggi negativi che gli abbiamo trasmesso. Stiamo certamente sbagliando qualcosa; quindi, affidatevi a persone serie e competenti e seguite gli insegnamenti  perché una passeggiata con il nostro cane non diventi fonte di stress, ma di svago e di relax.

Leggi anche