News :
Wamiz Logo

Che razza di cane fa per te?🐶🐶🐶

Pubblicità

Come insegnare “seduto” al cucciolo ed altri comandi

cane seduto con mobile advice © Pixabay

Consigli, suggerimenti e metodi per insegnare "seduto" al cucciolo ed altri comandi di base. Perché l'educazione del nostro miglior amico a quattro zampe comincia fin da piccolo.

Di Anna Paola Bellini

Insegnare “seduto” al cucciolo è una delle cose più semplici da fare. Si tratta, infatti, di uno tra i primi - se non il primo - veri e propri ordini che il cane capisce, apprende e sa mettere in pratica.

Come far sì che Fido ci ascolti e si sieda? Esistono diversi metodi per insegnarglielo? Qual è quello più adatto al nostro cucciolo? In questo articolo proponiamo diverse strategie per insegnare questo ed altri comandi al proprio cucciolo.

Attenzione: ogni esemplare è unico - e speciale! -, il che vuol dire che non esiste un metodo generale perfetto e adatto per tutti i cani. Rispettare i tempi di apprendimento del proprio esemplare è essenziale per una buona intesa cane-padrone e per un insegnamento corretto. L'educazione del cucciolo deve iniziare fin dall'arrivo in casa.

Perché insegnare “seduto” al cucciolo? 

Perché l’ordine “seduto” è un elemento base dell’educazione del cane e permette di sfruttare le sue attitudini spontanee. Questo insegnamento è abbastanza semplice e può essere effettuato sotto forma di gioco. Si tratta di una posizione naturale per l’animale, quindi quel che bisogna insegnargli è semplicemente a farlo quando siamo noi a chiederlo.

È raro che un cane non risponda a questo comando, se ciò avviene, spesso Fido lo fa apposta per essere dispettoso. Ma come fare perché il cane impari a sedersi? Possiamo scegliere tra la strada dell’insegnamento attivo e quello passivo. 

Insegnare al cane il "seduto": i metodi migliori

Per insegnare “seduto” al cucciolo si può optare per due strade: la prima possiamo definirla “naturale”, la seconda è imposta.

L'apprendimento naturale del cucciolo

Il primo metodo consiste nello sfruttare la tendenza naturale di Fido a sedersi. Ogni volta che l’animale sta per sedersi bisogna dirgli “Seduto!”. È importante anticipare il momento in cui sta per sedersi e dire l’ordine mentre lo sta facendo.

Quando avrà assunto la posizione seduta bisogna premiarlo con un “bravo!” o con un biscotto. In questo modo imparerà ad associare rapidamente la parola alla posizione. 

Come insegnare “seduto” al cucciolo con un bocconcino 

Un secondo metodo consiste nel far avvicinare il cucciolo e mostrargli un gioco o un biscotto. Quando il cane avrà notato l’oggetto, portarlo al di sopra della sua testa fino a quando, sbilanciato, Fido si siederà. A questo punto è possibile pronunciare la parola “seduto”, fargli una carezza e premiarlo per il buon lavoro.

Quando il cucciolo avrà imparato l’ordine si passerà allo step successivo: non gli si darà più la ricompensa e basterà alzare il dito al disopra della sua testa pronunciando l’ordine perché si sieda.

L’ultima tappa dell’insegnamento vedrà Fido sedersi unicamente quando sarà pronunciata la parola “seduto”. Ogni qualvolta il cane ascolta ed esegue un ordine va premiato con una carezza.

Un metodo non molto condiviso per insegnare “seduto” al cucciolo

Un terzo metodo, che non mette d’accordo tutti gli addestratori cinofili, consiste nel provocare la posizione seduta forzandolo con le mani. In questo modo si può, sì, ottenere che il cane si sieda, ma vivrà questo gesto come segno di completa sottomissione e non cercherà più naturalmente questa posizione. Per far sì che Fido impari, è necessario che il gesto di sedersi venga eseguito senza nessun obbligo fisico.

Come insegnare al cane a dare la zampa 

Una volta che il cucciolo avrà imparato a sedersi si potrà passare ad insegnargli come dare la zampa. Questo gesto è innato nell'animale e, come per il "seduto", si tratterà di far sì che Fido impari a farlo a comando.

  • Una volta trovato un luogo calmo e tranquillo della casa, prendete un biscotto e chiedete al cane di sedersi davanti a voi.
  • Tendete la mano dove è nascosto il biscotto verso di lui: a questo punto Fido ne riconoscerà l'odore e tenterà di aprire la mano con la zampa.
  • Non appena la zampa tocca la mano, questa dovrà essere aperta in modo da fargli mangiare il biscotto. Anche qualche carezza non guasta. 

Ricominciare e, ogni qual volta Fido tende la zampa dirgli "zampa" o "qua la zampa!" (scegliere tra una delle sue espressioni e utilizzare sempre la stessa per non confonderlo). Quando il cane ha capito l'esercizio, ripetere la stessa cosa, ma senza ricompensa sulla mano. Il biscotto gli dev'essere dato solo quando vi avrà dato la zampa. Con il trascorrere del tempo, il biscotto può essere eliminato.

Come insegnare al cane a stendersi

Per insegnare al cane a stendersi, il principio è molto simile alle tecniche messe in pratica per il "seduto" e la "zampa". In questo caso, però, bisogna tenere presente che questa posizione - contrariamente a quella seduta che è neutra - potrebbe essere definita d'inferiorità. Si tratta di un imperativo con cui gli addestratori riescono a testare l'autorità del padrone sull'animale. 

Per far sì che il proprio cucciolo impari a stendersi sono necessarie più sessioni di apprendimento, a seconda anche del carattere del cane:

  • Per prima cosa si consiglia di cominciare in un luogo calmo in cui Fido non posso avere troppe distrazioni (se il cane è molto esuberante è possibile farlo stancare prima di cominciare, giocando o facendolo correre).
  • Munirsi, quindi, di tanti biscotti e cominciare la sessione di insegnamento facendo sedere l'animale.
  • Una volta seduto portare il biscotto che avrete in mano a qualche centimetro dal muso del cane, rasoterra, quando Fido si sarà portato su un fianco dire "steso!" (con fermezza, ma senza gridare).
  • Quando sarà sdraiato a terra, fargli qualche carezza e dargli il biscotto. Ripetere questo esercizio un paio di volte al giorno. Dopo qualche settimana, provare a ripetere l'esercizio senza il biscotto e servendovi della mano per accompagnare Fido al suolo.
  • Una volta che l'animale sarà capace di fare tutto l'esercizio in maniera scorrevole, ed avrà quindi imparato il comando, è possibile smettere di utilizzare i biscotti e premiarlo con qualche carezza.

Leggi anche