News :
Wamiz Logo

TEST: Che razza di gatto fa per te?😻😻

Pubblicità

Come comportarsi se il cane ha le verruche?

verruca-su-muso-di-cane advice

I cani, così come gli umani, possono avere le verruche: scopriamo cause e rimedi.

© Shutterstock

La verruca è una formazione cutanea benigna, frequentemente indotta da un virus: ma come comportarsi in caso che il cane presenti una verruca? Scopriamo insieme cause, rimedi e precauzioni.

Di Serena Esposito

La verruca, nel cane come nell’uomo, è una formazione cutanea benigna che tendenzialmente non crea particolari problemi, ma è bene tenere sotto controllo il vostro amico a quattro zampe, nel caso che ne abbia sviluppata una o più.

È consigliabile sempre consultare il veterinario mostrandogli la formazione, di modo che abbia la possibilità di fornire una diagnosi più accurata ed un eventuale trattamento, sebbene nella maggior parte dei casi quest’ultimo non sia strettamente necessario.

Ma cos’è una verruca?

Verruche dei cani: cosa sono e perché si sviluppano?

La verruca è una formazione cutanea benigna, spesso indotta dal Virus del Papilloma Canino. Questo virus insorge più frequentemente nei cani anziani e immunodepressi, nei quali il sistema immunitario non riesce a fronteggiare l’infezione virale.

La verruca è costituita da un nucleo di tessuto interno alimentato da vasi sanguigni e rivestito da molteplici strati di tessuto epiteliale: ciò accade in seguito alla penetrazione del virus nell’epidermide, che viene infettata ed indotta a svilupparsi con eccessiva velocità, tramite divisioni cellulari alterate.

Tuttavia, non tutte le verruche sono causate dal Papilloma Virus Canino. In sostanza si tratta di un tumore, per la caratteristica che le cellule assumono di replicarsi in maniera incontrollata, ma resta generalmente una formazione benigna: si possono riconoscere dalla caratteristica forma a cavolfiore che assumono sulla zona interessata e non sono dolorose né creano problemi.

verruca-nel-cane-a-forma-di-cavolfiore
Caratteristica forma a cavolfiore della verruca.©Shutterstock

In alcuni casi, sensibilmente più rari, le verruche invece possono essere indice di una formazione tumorale maligna, pertanto è sempre importante consultare il veterinario che potrà discernere tra un tumore e una banale formazione benigna.

Le verruche sono contagiose?

La risposta è no, se si tratta di tumori benigni o maligni insorti a prescindere dal Papilloma Virus.

Qualora invece la verruca si sia formata per infezione da Papilloma Virus, quello che c’è da sapere è che questo virus è specie-specifico. Cosa significa?

Significa che il contagio può avvenire solo con individui della stessa specie, perciò se il cane ha una verruca dovuta a Papilloma Virus, esso non è contagioso per la sua famiglia umana, ma per gli altri cani sì. Sarà pertanto saggio in tal caso, evitare di farlo avvicinare ad altri cani durante la passeggiata o al parco.

Tipi di verruche

Vediamo insieme i tipi di verruche, sia benigni che maligni e le parti del corpo che possono andare ad interessare.

A seconda della zona in cui compaiono, e della causa scatenante, le verruche nel cane possono essere distinte in 4 tipologie:

  • Papilloma cutaneo del cane: le verruche formatesi per infezione da Papilloma Virus Canino sono le più comuni e meno gravi. Compaiono in bocca e sulle labbra: questo è comune per i cani giovani, di età inferiore ai due anni. Quando si presentano hanno una tonalità rosata, poi diventano grigie fino a quando non cadono o si eliminano. Questo tipo di verruche può apparire anche sulle zampe, ma questa zona interessa maggiormente cani anziani.
     
  • Adenoma sebaceo: può insorgere più frequentemente attorno alle palpebre o lungo le zampe di cani anziani. Sono, in sostanza, ghiandole della pelle che producono grasso, le cui cellule si sono ipersviluppate. Tendono ad essere molto piccoli (non più di 2,5 centimetri di diametro), ma a causa della loro delicatezza possono formare ulcere e sanguinare. Può accadere che tali verruche diventino maligne, prendendo il nome di adenocarcinomi sebacei.
     
  • Carcinoma a cellule squamose: questo è il caso in cui una verruca funge da campanello d’allarme per qualcosa di più grave. Il carcinoma a cellule squamose è un tumore maligno provocato dall’eccessiva esposizione alla luce solare, perciò può manifestarsi in zone poco protette dal pelo, quali addome e scroto nel cane maschio. La verruca che ne scaturisce provoca intenso prurito, quindi è molto comune per il cane leccare compulsivamente la zona, rischiando di farla sanguinare. In breve tempo, se non trattato, tenderà a irradiarsi, mettendo in pericolo importanti organi.
     
  • Tumore venereo: come suggerisce il nome, queste verruche si sviluppano nella zona genitale di cani maschi e femmine. Inutile dire che sono contagiose soprattutto durante l'accoppiamento, ma anche attraverso leccate e contatti tra i cani. Possono pertanto essere danneggiate e sanguinare facilmente.

Come curare le verruche dei cani?

In rete si trovano molte guide e sedicenti istruzioni per asportare verruche nel cane, ma raccomandiamo caldamente di evitare di affidarsi a pratiche del genere e piuttosto di recarsi dal veterinario.

Generalmente il trattamento più efficace per eliminare la verruca è chirurgico, mediante una bruciatura, come avviene per gli umani.

In ogni caso sarà il veterinario a decidere se va asportata o non ve ne è bisogno a seconda anche della zona che interessa: ci sono ad esempio verruche che possono interferire con la vita quotidiana del cane.

asportazione-verruca-nel-cane
L'asportazione della verruca va eseguita chirurgicamente da un veterinario.©Shutterstock

Talvolta le verruche tendono a scomparire così come sono insorte: questo può accadere in casi di tumore benigno. Tuttavia un irrisorio intervento chirurgico può eliminare il problema una volta per tutte.

Posizioni scomode

Verruche che si sviluppano sul dorso del cane non inficiano in alcun modo la sua vita quotidiana, trovandosi in una zona non raggiungibile dal muso, perciò al sicuro da eventuali leccatine.

Discorso diverso si fa per una verruca che compare in una zona a contatto con la pettorina o con il guinzaglio, che per lo sfregamento giornaliero a cui è soggetta potrebbe rompersi e creare problemi.

Più compromesse sono le verruche sul muso e sulle zampe, più esposte all'attrito e quindi, al sanguinamento. Se la verruca che vediamo ha una piccola crosta nera, ciò potrebbe essere stato causato da una ferita che è guarita.

L'esposizione all'infezione merita una visita dal veterinario per evitare una grave complicazione.

Leggi anche