TEST: Che razza di gatto fa per te?😻😻

Pubblicità

Perché il cane ha crosticine sotto il pelo?

Cane che si gratta il muso advice

Scopriamo insieme perché il cane ha crosticine sotto il pelo.

© Pixabay

Perché il cane ha crosticine sotto il pelo? Le motivazioni non sempre sono da attribuire a patologie cutanee, anche un’alimentazione o igiene scorretta possono fare la differenza. Ecco i sintomi e le cause delle croste sulla pelle del cane.

Di Claudia Scarciolla

Il cane ha crosticine sotto il pelo quando, a furia di grattarsi o mordersi, si auto provoca delle escoriazioni della pelle. Questo può succedere quando si ferisce, viene morso o punto da qualche insetto.

Tuttavia, quando il cane presenta crosticine sotto il pelo è possibile anche che abbia contratto una patologia cutanea, le cui croste sulla pelle ne siano un sintomo, o che vi sia in atto una reazione allergica.

In questi casi è bene portare il cane dal veterinario che sarà capace di fare una diagnosi accurata osservando l’aspetto delle croste e valutando se esse sono associate ad altri comportamenti del cane (inappetenza, comportamenti manifestanti dolore, ecc.). Ma quali sono le principali patologie che provocano la formazione di croste sulla pelle del cane?

Le cause delle crosticine sotto il pelo del cane

Una delle prime malattie della pelle del cane a cui si pensa quando si formano crosticine sotto il pelo è la dermatite.

La dermatite atopica o la dermatite seborroica è la patologia cutanea più comune che annovera, tra i vari sintomi quali prurito eccessivo, arrossamento, perdita di pelo, anche la formazione di croste sulla pelle, concausa di un eccessivo grattarsi o mordicchiarsi dell’animale.

Leishmaniosi nei cani

Anch’essa di origine parassitaria, la Leishmaniosi canina può provocare, tra le altre cose, anche infiammazione della pelle e annessa formazione di crosticine sotto il pelo del cane.

La leishmaniosi del cane è inferta dalla puntura di pappataci (piccoli insetti) che trasmettono all’animale un parassita Leishmania Infantum.

Cronica, non ha una cura definitiva e risulta esser molto debilitante per lo stesso cane che ne è colpito.

La rogna

Sintomo tipico di questa patologia di origine parassitaria è proprio la formazione di crosticine sulla pelle del cane, con conseguente perdita di pelo e prurito.

La rogna nel cane è una malattia cutanea infiammatoria causata da un acaro che si annida nella cute dell’animale e si ciba di cheratina e sebo.

Esistono diversi tipi di rogna a seconda della specie di acaro che attacca: rogna rossa, avente come agente patogeno il parassita demodex canis e la rogna sarcoptica, provocata dal Sarcoptes scabiei

Micosi 

Altra patologia che può causare sintomi cutanei sono le infezioni provocate da funghi.

Molto contagiose, le infezioni micotiche che colpiscono il cane provocando prurito lo portano a grattarsi e quindi a provocarsi ferite sulla pelle che guarendo creano delle croste sul corpo del cane. 

Ulcere

Causate da bruciature, micosi, irritazioni da contatto, cancro della pelle, rogna, pioderma, le ulcere sono lesioni cutanee purulente, infiammate e a sangue vivo.

Se non curate nelle tempistiche e modi giusti possono causare la formazione di crosticine umide sotto il pelo dell’animale. 

Piodermite

Patologia batterica, la piodermite è concausa di una patologia preesistente (come ad esempio da presenza di pulci, problemi alimentari, endocrini, ecc.) e presenta tra i sui sintomi la formazione di croste sulla pelle, forfora, pus, lesioni, eritemi e prurito. 

Alimentazione e igiene

Agenti esterni che possono provocare l’insorgenza di crosticine sotto il pelo del cane possono essere attribuiti al cibo e ai prodotti igienici che solitamente sono usati per lavare il cane.

Nel primo caso, si tratta di reazioni di tipo allergico causate da alimentazione priva delle giuste proteine e vitamine, intolleranze ad alcuni cibi e/o sostanze.

Cibo non di qualità, ad esempio, tende a favorire la crescita di un pelo dal colore spento, a provocare secchezza cutanea e croste.

Mentre, i frequenti lavaggi del cane e l’utilizzo di uno shampoo o spazzola per cani inadatti possono rendere la pelle del nostro amico a quattro zampe piuttosto sensibile e di conseguenza portare alla formazione di croste cutanee. 

Prevenzione e cura

Se si osservano delle crosticine sotto il pelo del proprio cane non resta che portarlo dal veterinario affinché possa fargli una diagnosi approfondita e mirata a risolvere l’eventuale malattia cutanea presente.

In termini di prevenzione è sempre meglio evitare di lavare troppo spesso il cane (o facendolo nel giusto modo senza usare prodotti troppo aggressivi) e di prendersene cura a dovere, con vaccini, collari antiparassitari e cibo di qualità.