Tutti gli annunci di adozione🐶

Pubblicità

I cani possono essere allergici al polline?

cane-gioca-tra-i-fiori advice

Cane allergico al polline? Ecco come fare!

© Shutterstock

Con l’aumento delle temperature non è difficile trovare un cane allergico al polline: questo potenziale allergene può causare problemi anche ai nostri amici a 4 zampe. Scopri come prendertene cura!

Di Flavia Chianese

L’allergia al pelo di cani e gatti riguarda il 10-20% della popolazione mondiale, ma sai che anche il cane allergico al polline esiste?

L’allergia al polline può svilupparsi in qualsiasi momento della vita. Esistono dei fattori predisponenti a questa condizione, come la razza o l’ambiente in cui vive.

In cosa consiste l’allergia al polline nei cani?

L’allergia al polline è dovuta ad un’eccessiva risposta da parte del sistema immunitario del cane nei confronti di questa sostanza.

Il primo contatto tra l’organismo e il polline fa sì che si generino anticorpi specifici (Immunoglobuline IgE) che saranno pronti a “scatenarsi” al contatto successivo.

Da quel momento in poi, ogni contatto provocherà la liberazione di alcune sostanze tra cui l’istamina, in grado di innescare una sintomatologia legata al tessuto nel quale è avvenuta l’esposizione. In questo caso le reazioni saranno a carico di:

Qual è il periodo dell’anno in cui si riscontrano maggiormente le allergie?

La primavera ovviamente, ma non solo. Alcuni tipi di polline sono presenti in quantità consistenti nell’aria anche durante l’estate e nel primo periodo autunnale.

Questo perché i pollini che provocano allergia provengono da una vastissima varietà di piante.

L’allergia può avvenire per contatto o per inalazione di queste piccole particelle. 

Quali cani sono più esposti al rischio di allergia al polline?

Qualsiasi amico a quattro zampe può improvvisamente diventare allergico, anche se allergie al polline si presentano di rado nei cuccioli entro 1 anno di età.

Da diversi studi è emerso che le femmine sono più colpite dei maschi, ed anche il colore del mantello può influire: un pelo bianco o chiaro sembra predisporre lo sviluppo di allergie di tipo cutaneo. 

Quali sono le razze più predisposte?

Ecco alcune razze particolarmente predisposte all’allergia da polline:

Sintomi di allergia al polline

Il polline è il principale allergene responsabile delle allergie in cani e gatti. Potremmo sconsigliarvi di portare con voi il cane durante un’escursione naturalistica? Certo che no!

L’importante è usare le giuste precauzioni e saper riconoscere alcuni aspetti tipici delle allergie, per godersi una passeggiata con Fido.

Ecco alcuni sintomi legati all’allergia: 

Come prevenire le allergie da polline?

Se portate a spasso Fido in luoghi particolarmente fitti di vegetazione, è utile mettere in atto alcune precauzioni per prevenire e ridurre gli effetti dell’allergia al polline. 

  • Prima della passeggiata: spruzzate sul pelo del cane uno spray appositamente formulato (a base di aloe vera e farina d’avena).
  • Dopo la passeggiata: rimuovete dalle zampe e dal pelo di Fido eventuali residui di polline utilizzando un panno pulito.
  • Per alleviare una reazione allergica blanda è possibile utilizzare degli shampoo ipo-allergenici per cute irritata.

Terapia e rimedi naturali contro l’allergia al polline del cane

Prima di prendere iniziativa è fondamentale contattare il veterinario nel caso si sospetti di una reazione allergica: che sia dovuta ad allergie di tipo alimentare o da contatto è importante che vengano escluse altre possibili cause prima di procedere con un’eventuale terapia. 

Trattamento

Le allergie più lievi possono essere tenute sotto controllo utilizzando prodotti appositi per la cura del pelo come salviette, shampoo, saponi o spazzole particolari: tutti a basso potere allergenico e con funzione lenitiva.

L’immunoterapia è una pratica che dà oggi buoni risultati nel trattamento di queste allergie: consiste nel desensibilizzare la risposta immunitaria nei confronti di uno specifico allergene, il polline in questo caso.

Occorre qualche mese di tempo per poter raggiungere progressi significativi, dopo di che il vostro cane potrebbe sviluppare una totale immunità al polline!

Antistaminici

Le allergie più severe vanno trattate con antistaminici, come il cortisone. Per il cane ne esistono di vario tipo, con funzioni specifiche: 

  • Antagonisti fisiologici: agiscono con effetti fisiologici opposti all'istamina (es. adrenalina, efedrina, xantina)
  • Inibitori del rilascio di istamina (es. ketotifene o sodio cromoglicato)
  • Antagonisti farmacologici competitivi o antistaminici. 

I più utilizzati per il trattamento del cane sono:

  • Benadryl;
  • Clorfeniramina;
  • Zirtec;
  • Atarax.

I dosaggi variano in base alla taglia e al tipo di allergia.

Rimedi naturali

I rimedi naturali più utilizzati contro le allergie da polline sono a base di:

  • Olio di cocco. Noto per le sue proprietà antibatteriche, riduce la sensazione di prurito cutaneo. Combinato con l’olio di pesce contribuisce a ridurre la risposta allergica. 
  • Aceto di mele. Ottimo per la pulizia di zampe e pelo. Applicatene una piccola quantità su un panno: il pelo del vostro cane tornerà pulito e lucente!
  • Aloe Vera in gel. Le sue proprietà anti infiammatorie sono ormai ben note: leniranno i rossori e il prurito di pelle desquamata
  • Infuso di Timo. Utile contro le infezioni cutanee, va tamponato sulle aree della pelle più danneggiata.