Scopri qui se il tuo cane è obeso!🐶

Pubblicità

Perché i cani sporgono la testa fuori dal finestrino?

cane in auto si sporge dal finestrino advice

Scopriamo perché i cani mettono la testa fuori dal finestrino.

© Shutterstock

Sebbene non sempre il cane ama stare in auto, uno dei lati positivi di questa esperienza è sporgere il muso fuori dalla macchina, col vento che gli smuove la pelliccia. Ma perché i cani mettono la testa fuori dal finestrino? Ci sono dei rischi? Scopriamolo insieme!

Di Serena Esposito

Pubblicato il 20/08/20, 20:06

L’estate è ormai inoltrata, e i viaggi in auto con il nostro fido amico a quattro zampe non mancano mai: ci chiediamo spesso perché i cani mettono la testa fuori dal finestrino? E perché sembra essere la cosa più importante di un viaggio in auto per lui?

Ebbene, in questo articolo andremo a scoprire cosa lo spinge a farlo, e i motivi possono essere sorprendenti!

Perché i cani mettono la testa fuori dal finestrino?

Siamo pronti per macinare chilometri alla volta del mare, e Fido ha già scelto il suo posticino vicino al finestrino, in modo da potersi affacciare e godersi il vento tra i peli.

Come potremmo dargli torto dopotutto, anche noi bipedi amiamo il vento che ci accarezza dal finestrino, e volgere lo sguardo lontano alla scoperta di panorami e luoghi mozzafiato.

Tuttavia, le motivazioni che spingono Fido a prediligere questa posizione durante i viaggi in auto non sono del tutto scontate come immaginiamo.

Per il tuo cucciolo è il primo viaggio in auto? Scopri come metterlo a suo agio!

Allora, perché il cane vuole sempre sporgere la testa fuori dal finestrino della macchina?

  • Questa posizione migliora il suo umore;
  • sebbene non veda tutti i dettagli che vediamo noi, è un piacere per la vista;
  • gli offre un panorama olfattivo a 360° e fedele anche fino a due miglia di distanza.

Andiamo quindi ad approfondire tutte queste validissime ragioni per amare affacciarsi!

Distrazione e relax

Come sappiamo certamente, il cane non ama i viaggi in auto, specialmente se lunghi, e sporgersi dal finestrino lo aiuta a distrarsi e a rilassarsi.

Il vento sul muso è un toccasana per il suo umore, in particolare nelle giornate calde, in cui viaggiare in auto è per lui un vero sacrificio.

A proposito di relax: Conosci la SPA per cani?

Vista e stimolazione

Guardare gli scenari che scorrono, che cambiano e risultano sempre nuovi, stimola fortemente l’attività cerebrale del cane.

Come animale curioso, la sua attenzione sarà attirata anche dal minimo cambiamento, e questo contribuirà a rendere il viaggio più piacevole.

Olfatto e amore

Dulcis in fundo, il cane durante un viaggio in auto con la testa fuori dal finestrino, sperimenta e viene in contatto con migliaia di stimoli olfattivi, che egli riesce a riconoscere e distinguere in maniera sorprendente.

Basti pensare che il suo apparato olfattivo è trecento volte più potente di quello umano (che già riesce a percepire una vasta gamma di odori, anche a discrete distanze), e una passeggiata in auto può diventare davvero una esplorazione sensoriale.

In particolare, l’apparato olfattivo del cane gli permette di percepire più odori diversi nello stesso momento, spingendo le particelle nelle vie aeree alte, mentre già nuove particelle odorose stanno approdando sui recettori del tartufo.

Inoltre, ciascuna narice è indipendente e può percepire un odore diverso, permettendo al cane di sentire odore di cibo o fiutare la presenza di una femmina anche a due chilometri di distanza.

Per questo, il viaggio in auto per Fido può risultare anche nel fugace incontro dell’anima gemella, persa perché ormai già lontana dal tragitto.

Ci sono rischi per il cane che si sporge dal finestrino?

Come ogni cosa, la risposta è: sì, ma basta esser prudenti.

Per spiegarci meglio, è fisicamente possibile che sporgendosi dal finestrino, un cane come un umano, possa rischiare di subire traumi come l’esser colpito da un oggetto in movimento, o dalle forti correnti d’aria.

Queste ultime in particolare potrebbero causare l’insorgenza di infiammazioni delle vie aeree risultanti in raffreddori, od otiti, in cani che hanno particolare sensibilità delle orecchie.

Sarà quindi opportuno controllare che il cane non si sporga troppo mettendogli una cintura di sicurezza, per non esser colpito o peggio, se di piccola taglia, cadere; a tale scopo sono in vendita imbraghi per cani da usare in auto, per la loro sicurezza.

Per quanto riguarda i colpi di freddo, cerchiamo di limitarli tenendo il finestrino non completamente abbassato e proponendo di tanto in tanto a Fido un cambio di posizione.

Infine, cerchiamo di mantenere una guida regolare e attenta: i cani soffrono facilmente il mal d’auto, come i bambini, e il nostro obiettivo quando lo portiamo in auto con noi è rendergli il viaggio quanto più piacevole possibile.