Migliora la vita dei pet cliccando qui!

Pubblicità

Il primo viaggio in auto del cucciolo di cane

cuccioli pronti nel bagagliaio per il primo viaggio in auto

Ecco come prepararsi al primo viaggio in auto del cucciolo.

© PhilipYb Studio / Shutterstock

Se porti il cane in vacanza ci sono certe cose da sapere, soprattutto quando si tratta del primo viaggio in auto del cucciolo. Ecco i consigli!

Di Clara Amodeo

aggiornato il 15/07/21, 17:35

Non c’è momento più emozionante per un padrone del primo viaggio in auto del cucciolo di cane: condividere una meta con quello che è diventato un membro della famiglia rappresenta infatti un frangente importante oltre che unico nella crescita di entrambi.

Bisogna tuttavia tenere in considerazione che si tratta di qualcosa di assolutamente nuovo per il piccolo, durante il quale il cucciolo di cane entra in contatto con un ambiente estraneo (sia esso quello della macchina, ma anche della meta che si deve raggiungere) e per gestire il quale è bene tenere a mente una serie di best practice per non impazzire.

In questo articolo vediamo dunque assieme che cosa bisogna fare quando si intraprende il primo viaggio in auto del cucciolo.

Come viaggiare con un cane? Addestra Fido in questo modo

Come abituare il cucciolo a viaggiare in macchina?

In realtà la preparazione del viaggio deve avvenire ancora prima che il viaggio stesso inizi.

Prima del primo viaggio in auto del cucciolo

La macchina, come abbiamo detto, può non essere un ambiente noto ai cuccioli di cane e, per questo motivo, è importante fare conoscere gradualmente tale “habitat” prima di intraprendere il viaggio per non alimentare la frenesia (o, nei peggiori dei casi, la paura) dei più piccoli.

Per questo, è buona cosa fargli esplorare la macchina, prima a motore spento e poi a motore acceso o anche in movimento, iniziando con brevi tragitti, per fargli capire che l’abitacolo non è pericoloso.

Il trasportino

Inoltre, se il piccolo non ha ancora sperimentato lo spazio del trasportino, è bene fargli provare anche quell’esperienza: l’uso del trasportino in auto, infatti, è obbligatorio per legge, in quanto il cane, sia esso cucciolo o adulto, non può viaggiare seduto sui sedili, per terra, né tanto meno essere chiuso nel bagagliaio.

Gli oggetti da non dimenticare

Infine, anche la macchina deve essere preparata adeguatamente: è buona cosa inserire un panno che abbia su di sé l’odore della mamma o della casa in cui il piccolo vive, per farlo sentire a suo agio, proteggere i sedili dal pelo o dal rigurgito del piccolo con un copri divano e dotarsi di tutto l’occorrente di cui i cuccioli di cane hanno bisogno (come giochi, cibo, acqua ed eventuali medicine).

Mangiare o no prima del viaggio?

E, a proposito di alimentazione, è bene ricordare che il cucciolo dovrebbe mangiare con molto anticipo rispetto all’ora della partenza per prevenire al massimo il rischio di rigurgiti.

Durante il primo viaggio in auto del cucciolo

Bene, ora che è tutto pronto è giunto anche il momento di partire assieme! Ma come si fa a badare ai cuccioli di cane durante il loro primo viaggio?

La domanda si fa meno complicata se in macchina (e quindi ad accompagnare i cuccioli di cane) c’è più di una persona. Mentre l’autista baderà alla strada e alle coordinate per raggiungere la meta, uno o più passeggeri potranno stare con i cuccioli di cane (nel sedile posteriore), non solo per tranquillizzarli, ma anche per poterli fare giocare e rilassare.

Attenzione ai colpi di calore! Come riconoscere i sintomi?

In questa fase, infatti, è sempre bene tenere sott’occhio i cuccioli trasportati, in modo da capire subito se ci sono particolari esigenze, specie quelle legate al caldo per le quali è importante tenere a portata di mano acqua e un tappetino refrigerante.

Ma, allo stesso tempo, non bisogna cadere nel rischio opposto, ossia consolarlo eccessivamente ogni volta che guaisce o si mostra agitato: lasciarlo riposare è la migliore strategia per entrambi di vivere al meglio il viaggio.

È bene infatti ricordare che nel trasportino tutti i cuccioli di cane sono dotati dei loro giochi per distrarsi e fare passare al meglio il viaggio.

Soste intermedie e arrivo alla meta

Specie quando ci si ferma, poi, è bene portare con sé il cucciolo sia per fargli fare i suoi bisogni, sia per farlo muovere (particolarmente importanti sono le soste intermedie se si tratta di un tragitto molto lungo).

Se, al contrario, si decide di tenere i cuccioli di cane trasportati all’interno dell’auto durante una sosta breve, è importante che nell’auto con loro ci sia anche una persona e che la macchina venga parcheggiata all’ombra.

Ecco perché non bisogna mai e poi mai lasciare il cane in auto da solo

Infine, una volta arrivati alla meta, è importante gratificare i cuccioli di cane trasportati per essersi comportati bene durante il viaggio e farli ambientare al più presto con il nuovo ambiente in cui vi trovate.