Cosa mettere nella ciotola dei cani?🐶

Pubblicità

Tutto quello che vuoi sapere sul cane di Lucky Luke

Il cane di Lucky Luke

Alla scorperta del cane di Lucky Luke.

© Shutterstock

Curiosi di sapere tutto sul cane di Lucky Luke? Oggi vi sveliamo tutto quel che c’è da sapere su uno dei cani più famosi dei fumetti, e non solo!

Di Anna Paola Bellini

aggiornato il 08/02/21, 15:38

Come si chiama il cane di Lucky Luke? Di che razza è? Quando fa la sua prima apparizione? Ecco solo alcuni dei quesiti ai quali rispondiamo oggi!

Se siete appassionati di fumetti non potete non conoscere Lucky Luke, il cowboy franco-belga nato dalla penna dall'illustratore Morris (alias Maurice de Bévère) nel 1946. La successiva collaborazione con il fumettista francese René Goscinny apporta poi al fumetto un'evoluzione e nuovi personaggi, lui che conosce bene il folklore d'Occidente.

I 95 libri a fumetti che raccontano le sue avventure sono stati adattati come cartoni animati e film ed hanno venduto più di 300 milioni di copie in giro per il mondo.

A metà strada tra il tributo e la parodia del mitico Vecchio West, Lucky Luke ha accompagnato generazioni nella crescita e resta ancora oggi uno dei fumetti più tradotti e conosciuti al mondo.

Il cane di Lucky Luke

Tra i personaggi secondari del fumetto prima, e del cartone animato poi, il cane di Lucky Luke è diventato sempre più apprezzato tra il pubblico. Successivamente, gli venne anche dedicata una serie a fumetti omonima, in cui in 20 volumi si poteva assistere alle mirabolanti avventure del cucciolone.

In seguito, fa la sua apparizione come personaggio secondario anche nella serie animata I Dalton, che ha come protagonisti, per l’appunto i fratelli Dalton, nota banda di fuorilegge che più volte si scontra con Lucky Luke.

Il cane nelle storie di Lucky Luke non è affatto del cowboy: si tratta, infatti, del cane da guardia della prigione dove sono rinchiusi i Dalton.

Come si chiama?

Il cane di Lucky Luke si chiama Rantanplan, ma è conosciuto anche con i nomi:

  • Bushwack;
  • Rataplan;
  • Rintindum;
  • Ran-tan-plan.

Di che razza è?

Non è del tutto chiaro a quale razza appartenga Rantanplan. Tuttavia, alcuni sostengono che, essendo il fumetto stesso una parodia del famoso Rin Tin Tin, potrebbe essere un Pastore tedesco.

Il pelo di Rantanplan è marrone nerastro, mentre le sue zampe sono bianche. Il naso rotondo gli dà il suo aspetto buffo, ma la stella da sceriffo appesa al suo collare gli conferisce un’aria vigile. Insieme ai soldati del penitenziario del Texas, Rantanplan, fa sì che nelle celle regni la calma.

Caratteristiche di Rantanplan

Rantanplan è caratterizzato dal suo comportamento goffo, avido e sonnolento, ma non solo. Proprio come l’insieme del fumetto, anche questo personaggio è un omaggio-parodia dell’Old West.

Oltre a quelli di Lucky Luke, sai quali sono i comportamenti del cane da conoscere? Te li sveliamo qui

Oltre ai riflessi eccezionali e al carattere eroico, infatti, il cane presenta delle caratteristiche più buffe: se agitato, non appena viene pronunciata la parola “mangiare” si tranquillizza immediatamente.

Inoltre, è spesso presentato come un dormiglione e quando gli viene fatta annusare la casacca di uno dei fratelli Dalton, invece di inseguire la pista, il cane  si ritrae disgustato a causa del cattivo odore e punta deciso nella direzione opposta.

Altri cani famosi

Oltre a Rantanplan sono molto numerosi i protagonisti canini di fumetti, cartoni animati e telefilm. Alcuni sono dei veri e propri protagonisti, mentre altri sono personaggi secondari proprio come il cane di Lucky Luke. Eccone qualcuno.

I cani dei fumetti

Come può una vera e propria avventura non avere un cane tra i suoi protagonisti? Ecco qualche esempio di cani dei fumetti:

  • La Pimpa! Chi non ha amato le avventure del cane bianco a macchie rosse? Dal 1975, la Pimpa fa compagnia a grandi e piccini, nella sua versione a fumetti e poi a cartone.
  • Milù. Il cane, inseparabile amico del giovane detective Tintin, è l’aiutante perfetto quando si tratta di cercare prove e di risolvere misteri.
  • Idefix. Cosa sarebbero Asterix e Obelix senza il loro piccolo, fedele aiutante?
  • Mosé. L’imponente guardiano del pollaio di Lupo Alberto che protegge le galline e mette i bastoni tra le ruote al povero lupo!
  • Pippo e Pluto. Ancor prima di essere due personaggi dei cartoni animati questi due cani sono i protagonisti di fumetti.
  • Snoopy. Come dimenticarsi delle riflessioni filosofiche del cane bianco più famoso al mondo?

…e dei cartoni animati

Se dalla versione cartacea passiamo a quella del tubo catodico è impossibile non citare i seguenti cani dei cartoni animati:

  • Braccobaldo Bau. Il Bloodhound firmato Hanna e Barbera che ama parlare con calma e che spesso si lascia andare ad elogi amorosi per la bella Clementina.
  • Brian Griffin. Il cane che cammina su due zampe più irriverente della tv. È un esemplare molto intelligente capace di parlare come un umano e che proprio come gli esseri umani fa prova più di vizi che di virtù!
  • Lilli e il Vagabondo. Come non citare i due cani protagonisti della storia d’amore canina più amata di sempre?
  • Nebbia. Il cane di Heidi,  guardiano della montagna e fedele amico, questo San Bernardo ama trascorrere il suo tempo a dormire, ma allo stesso tempo sa quando intervenire in caso di pericolo.