News :
Wamiz Logo

TEST: Che razza di gatto fa per te?😻😻

Pubblicità

Tenia nel cane: cos'è e come si riconosce

cane triste su erba advice
© Pixabay

La tenia nel cane è una malattia che colpisce l'animale, per nulla semplice da riconoscere che può essere diagnosticata facendo un po' di attenzione.

Di Nina Segatori

La tenia nel cane può allarmare, soprattutto per la capacità di contagio che ha per cani e, in alcuni casi, anche per gli uomini. Essendo un parassita intestinale non è mai da sottovalutare, a maggior ragione perché si trasmette ed infesta l'animale ma anche l'ambiente in cui esso abita. Cercate sempre, quindi, di fare attenzione ad alcuni sintomi che il vostro cane presenta e non sottovalutateli senza prima aver consultato il veterinario.

Tenia canina

La tenia nel cane è un problema che affligge molti animali perché è il parassita più comune. Si tratta di una forma di parassitosi intestinale, causata da una pulce infetta che, una volta ingerita dal cane, si attacca alla mucosa intestinale e si riproduce, proteggendo al suo interno le uova. Queste ultime, chiamate proglottidi, sono facilmente visibili intorno alla zona dell'ano del cane e nella sua cuccia e appaiono come chicchi di riso. Quando sono pronte e mature vengono espulse con le feci e ricomincia il circolo vizioso, quando una pulce sana le ingerisce a sua volta.

Sintomi della tenia nel cane

Non è facile riconoscere la tenia, perché a parte quella sorta di chicchi visibili intorno al pelo dell'ano, provoca altri disturbi molto generici. Ad esempio, può dare diarrea e vomito ma solo se la prolificazione delle uova è abbondante. Inoltre il cane appare un po' affaticato e molto più affamato del solito, anche se poi tende a dimagrire. Questo perché molte delle sostanze nutritive vengono assorbite dal parassita, che se ne nutre. Il modo più semplice per riconoscere la tenia del cane è notare se il cane si lecca sempre la zona intorno all'ano e se presenta i famigerati chicchi bianchi proprio lì.

La tenia nel cane si trasmette all'uomo?

Non c'è da allarmarsi troppo: è difficile che la tenia si trasmetta dal cane all'uomo, ma in casi rari può comunque accadere. In Francia, ad esempio, nel luglio 2018 è accaduto un episodio piuttosto bizzarro di una donna che da tempo provava formicolio alle gambe e non riusciva a camminare bene. Dalla risonanza magnetica è stata diagnosticata la presenza di una tenia all'interno della sua spina dorsale, rimossa poi con una siringa per l'epidurale e curata con una terapia antiparassitaria.

Questo, però, è davvero un caso rarissimo, ma per prevenire la trasmissione dal cane all'uomo mantenete sempre cuccia e ambiente puliti e disinfettati, soprattutto se l'animale è stato contagiato.