News :
wamiz-v3_1

Attenzione alle strade roventi!!!☀🔥

PubblicitĂ 

Cane con diarrea: come comportarsi?

cane con diarrea advice
© Shutterstock

La dissenteria è un disturbo particolarmente fastidioso che vivono umani e cani. Cosa fare se ci troviamo davanti ad un cane con diarrea? Ecco qualche idea per te e il tuo amico a quattro zampe.

Di Nina Segatori,

Il cane con diarrea può essere un grande problema, non solo perché l’animale subisce uno stress fisico non indifferente, ma anche perché si è costretti a portarlo fuori continuamente, per evitare che sporchi dentro casa.

La dissenteria è un disturbo molto fastidioso, che colpisce sia gli uomini che i cani. La presenza di diarrea indica sicuramente un disturbo a livello gastrointestinale, che può essere dovuto a varie cause, che solo il veterinario dopo un’attenta visita potrà stabilire con certezza.

Il mio cane ha la diarrea!

La dissenteria è un’alterazione della frequenza con cui il cane emette feci liquide o semi solide. La sua presenza è dovuta a un cattivo funzionamento della peristalsi, che con contrazioni rapide trasporta più velocemente il cibo all’interno dell’intestino, provocando una cattiva digestione e tutte le conseguenze a essa legate. Tra tutte, appunto, anche la dissenteria e un’alterata defecazione.

Il risultato è un cane dall’intestino irritato e l’ano infiammato, con probabili episodi di disidratazione e inappetenza. C’è da dire che la diarrea nel cane è molto frequente, soprattutto negli animali più giovani, ma si combatte facilmente grazie ad una cura veloce e semplice.

Cause della dissenteria

Le cause della dissenteria sono numerose e varie. Può avere origine batterica, condizione che si verifica maggiormente nei cuccioli, o virale. La più comune, però, è un errore nell’alimentazione, come un’intolleranza o acqua troppo fredda. Anche un cambio non graduale delle solite crocchette o un boccone dato dal piatto del padrone possono causare diarrea, di breve durata e temporanea.

Non solo, un colpo di freddo o uno stato di stress prolungato possono provocare dissenteria, ma anche in questi casi, il problema è facilmente e velocemente risolvibile. L’importante è che il cane abbia lo stesso appetito di sempre e sia giocherellone, perché uno stato di inappetenza e apatia, associate alla diarrea potrebbero indicare la presenza di una patologia più seria.

Cosa fare per la diarrea del cane?

Solo il veterinario, una volta stabilita la giusta diagnosi, potrà prescrivere i rimedi adatti a curare il cane con la diarrea. Di solito, se la dissenteria è batterica verrà eseguita una terapia antibiotica a seconda del batterio-causa.

Se la diarrea è causata da un’intolleranza, un colpo di freddo o un cambio delle abitudini alimentari allora il veterinario somministrerà un blando antinfiammatorio, accompagnato dall’assunzione per un breve periodo di fermenti lattici e l’adozione di una dieta che permetta al cane di ristabilirsi al più presto.

Fermenti lattici per il cane con diarrea

I fermenti lattici sono un rimedio efficacissimo per bloccare la diarrea quasi istantaneamente. Spesso sono utilizzati come rimedio fai da te per la dissenteria improvvisa di origine alimentare, perché risolve il problema senza dover ricorrere ad altre cure.

In ogni caso agire di testa propria senza consultare prima il veterinario non è mai una buona idea, quindi, anche se i fermenti lattici non fanno mai male è sempre meglio far visitare il cane dal medico, per poter stabilire insieme il da farsi e scegliere i fermenti giusti per il vostro amico a 4 zampe.

Alimenti contro la diarrea

Ai fermenti lattici viene quasi sempre associata una dieta ferrea per il cane da rispettare per almeno una settimana, da integrare gradualmente con altri cibi ad alta tolleranza. Si inizia con riso bianco e pesce lesso per qualche giorno, a cui si possono associare patate e con il passare dei giorni anche un latticino come la ricotta.

Diarrea nel cane, quando preoccuparsi?

Fino a che la diarrea si presenta di una colorazione normale o gialla non c’è da allarmarsi troppo, spesso sono i parassiti o i batteri a causare il cambio di colore. C’è invece da preoccuparsi quando nelle feci sono presenti sangue e pus, perché potrebbero indicare la presenza di una patologia più grave.

Se c’è anche vomito, inappetenza, debolezza e febbre è consigliabile raccogliere un campione di feci e portarle al veterinario tempestivamente, in modo che siano analizzate e il cane possa essere sottoposto ad una visita accurata, che indicherà la malattia che provoca la diarrea e tutti gli altri sintomi che l’accompagnano.