News :
wamiz-v3_1

Che razza di cani fa per te?🐶🐶🐶

Pubblicità

Quali sono i migliori alimenti per cani obesi?

cane-obeso-sdraiato-sul-prato advice © Pixabay

Quando il peso è in eccesso bisogna scegliere i migliori alimenti per cani obesi. Ma quali sono, ad esempio, i migliori nutrimenti per fare dimagrire un cane che è un po' grasso? Vediamolo insieme!

Di Clara Amodeo

Appena Fido manifesta i primi sintomi di sovrappeso, è molto importante poter correre ai ripari accompagnando uno stile di vita sano a un corretto apporto di alimenti per cani obesi.

L’obesità (e, insieme, anche il sovrappeso) rappresentano infatti delle condizioni fisiche che rischiano di nuocere gravemente alla salute del nostro amico a quattro zampe e i motivi possono essere tanti ma nessuno di loro va sottovalutato. E se è vero che per noi umani “il miglior allenamento è quello che si fa a tavola”, anche per i nostri amici pelosetti è assai importante riconoscere e somministrare i migliori alimenti per cani obesi in modo da scongiurare l’insorgere di qualsiasi tipo di patologia che, a lungo andare, può provocare problemi ad organi come fegato e pancreas.

In questo articolo vediamo dunque assieme quali sono tali cibi, cercando di muoverci tra diverse variabili che riguardano sia il cane (quali il peso stesso del cane, ma anche la sua età e il suo sesso), sia gli alimenti stessi.

Come si riconosce un cane obeso?

Ma prima ancora di analizzare quali sono i migliori alimenti per cani obesi, è bene sapere come riconoscere un cane obeso e cercare di attuare certe prassi che aiutano il cane a stare meglio.

Per riconoscere un cane obeso ci sono diversi modi: il primo e più semplice è di certo quello di tenere sotto controllo non solo il peso ma anche la dimensione del suo corpo. Ossia? Il cane, visto dall'alto, deve avere un aspetto "a clessidra", cioè largo all’altezza delle spalle, ristretto sull’addome e di nuovo largo sul bacino.

Se così non è e se, invece, la forma del cane vista dall’alto è "rettangolare", allora potrebbe esserci un problema di sovrappeso od obesità. In questo caso è buona cosa rivolgersi al proprio veterinario di fiducia, il quale osserverà:

  • quanto grasso è presente nella piega della grassella (il lembo di pelle che si trova tra addome e zampa posteriore),
  • quanto è distinguibile il collo,
  • quanto è spesso il pannicolo adiposo addominale
  • quanto il bacino è evidente per formulare una diagnosi.

A tal proposito, il veterinario è in grado di assegnare un punteggio che si chiama Body Condition Score e che va da 1 a 5 o da 1 a 9, a seconda della scala utilizzata: esso, attraverso misure ben precise, valuta se il cane è in sovrappeso o addirittura obeso, ed è da questo punto che bisogna farlo dimagrire, per evitare le patologie.

Alimenti per cani obesi: da dove partire?

A partire da qui, dunque, il veterinario sarà anche in grado di prescrivere la dieta più adatta che contempli i migliori alimenti per cani obesi. Ma è bene fare attenzione: non si può parlare di un regime alimentare (e, quindi, di alimenti per cani obesi) che vada bene per tutti: esso, infatti, deve tenere in considerazione una serie di fattori quali:

  • il peso metabolico del cane, che non prende in considerazione la sua taglia,
  • l'energia di mantenimento, ovvero l'energia di cui il cane ha bisogno per vivere,
  • il suo sesso e la sua età,
  • il movimento che è abituato a fare.

Grassi e proteine

In generale, possiamo dire che nella scelta degli alimenti per cani obesi bisogna tenere in considerazione tali fattori: i grassi devono essere rimossi (ma mai eliminati) quanto più possibile, per esempio sostituendo la carne rossa con la carne bianca oppure con il pesce.

I mangimi industriali (sia che si tratti di alimenti umidi per cani obesi sia che sia un alimento secco) sono, invece, sempre a basso contenuto lipidico.

Le proteine, al contrario, devono rimanere costanti, perché non contribuiscono all'obesità e poi perché sono necessarie al cane per fargli fare il corretto esercizio fisico: bene, dunque, la carne, l'albume d'uovo o i latticini poveri di grassi come la ricotta.

Carboidrati

I carboidrati, come i grassi, devono essere tagliati quanto più possibile, evitando così farine di vario tipo, pasta, riso e pane, mentre le fibre vanno assunte sotto forma di verdure quali carote e sedano.

Basta “regalini” tra gli alimenti per cani obesi

Infine, vanno del tutto tagliati gli avanzi, le caramelle e altre delizie, dolci o salate: i chili superflui causati dall’assunzione di questi prodotti possono infatti portare a problemi come: