News :

TEST: Che razza di gatto fa per te?😻😻

Pubblicità

Feromoni del gatto, un potente modo di comunicare

Gatto-si-lecca-il-naso advice

I feromoni del gatto vengono rilasciati anche da fronte, mento, bocca e guance!

© Shutterstock

Il gatto usa i feromoni per marcare persone, oggetti o altri animali, ma perché lo fa?

Di Flavia Chianese

I feromoni del gatto sono sostanze chimiche che vengono rilasciate per comunicare messaggi, sotto forma olfattiva, ad altri felini e non solo. 

Quante volte vi è capitato che il vostro gatto vi strusciasse il viso sulle gambe appena rientrati in casa? Si tratta di qualcosa di più di semplice affetto: in quel momento sta rilasciando su di voi una scia di feromoni che dicono “tu sei mio, e adesso tutti lo sanno!”.

Cosa sono i feromoni?

I feromoni felini sono sostanze chimiche che permettono al nostro gatto di comunicare attraverso gli odori rilasciati. In realtà essi costituiscono il sistema comunicativo più antico e più efficace del mondo animale. Non è difatti solo il gatto a servirsene, ma anche pesci, rettili, insetti e altri mammiferi tra cui il cane.

I feromoni servono ad un tipo di comunicazione chimica olfattiva che tutti i gatti usano per interagire tra loro e con il mondo che li circonda.

Rilasciati da speciali ghiandole del loro corpo, gli animali della stessa specie potranno identificare i vari messaggi, e reagire dunque con un determinato comportamento.

Ad ogni combinazione, una risposta comportamentale

Proprio come lettere dell’alfabeto, queste sostanze chimiche di varia natura (aldeidi, chetoni, alcoli, acidi, ecc) si combinano in modi differenti a seconda del messaggio da comunicare agli altri membri della specie:

  • paura;
  • desiderio sessuale;
  • territorialità;
  • senso di protezione per i cuccioli.

Tutti i gatti sanno bene come interpretare questi segnali, scopriamolo anche noi.

Tipologie di feromoni

Esistono diverse tipologie di feromoni nel gatto, classificate in base ai messaggi che intendono comunicare:

  • Sessuali, per attrarre il partner;
  • Di pista, servono a segnare un percorso;
  • Di allarme, per avvertire la stessa specie del pericolo;
  • Di spazio, per marcare il territorio;
  • Di appagamento, che tipicamente mamma gatta trasferisce sui suoi cuccioli per riconoscerli e per farli sentire al sicuro. In questa categoria rientrano i feromoni che il gatto trasferisce anche su di noi, come segnale di “possesso” e territorialità.

Dove vengono prodotti i feromoni del gatto?

I feromoni del gatto vengono prodotti da specifiche ghiandole, poste in diverse parti del corpo:

  • Ghiandole anali e sopracaudali. Rilasciano principalmente feromoni di allarme e sessuali, e si ritrovano nelle urine.
  • Ghiandole del collo e ghiandole poste intorno alla bocca (comprendono mento, labbra, muso e guance). Molto importanti nel gatto, rilasciano feromoni di appagamento e di tipo territoriale, che servono a marcare persone, oggetti e luoghi.
  • Ghiandole podali. Sono poste nei cuscinetti del gatto, producono feromoni di allarme e territoriali.
  • Ghiandole sebacee poste in prossimità dei capezzoli. Vengono secreti durante l’allattamento, e si tratta di feromoni di appagamento, necessari per determinare l’attaccamento dei piccoli alla madre.

In che modo il gatto trasferisce i ferormoni?

Alcuni dei gesti quotidiani dei nostri felini, servono in realtà a trasferire e rilasciare feromoni, ecco i più frequenti, che sicuramente avrete notato spesso!

Come fanno i gatti a recepire i feromoni?

Le sole secrezioni di feromoni facciali del vostro gatto possono contenere quasi 40 sostanze chimiche diverse. Allora come fa il nostro felino a “tradurre” esattamente il messaggio? 

Tutti i gatti usano un organo speciale chiamato organo vomeronasale (VNO) o di Jacobson, per riconoscere i segnali dei feromoni nel loro ambiente. Questo è un organo ausiliare dell’olfatto posto in prossimità del palato, che permette ai gatti di “assaggiare” delle molecole odorose.

I feromoni passano così attraverso la papilla incisiva (somiglia ad un piccolo “bernoccolo” posto nella parte anteriore e centrale del palato del gatto) e vengono inviati al sistema nervoso, che provvede a tradurre il segnale.  

Come capire che il gatto sta percependo i feromoni nell'aria?

I gatti che stanno “interpretando” il segnale proveniente dai feromoni assumono una particolare espressione facciale, nota come riflesso di Flehmen: il gatto solleva il labbro superiore, apre la bocca e muove la lingua, per favorire il passaggio delle sostanze direttamente nell’organo vomeronasale.

reazione-di-flehmen-nel-gatto
Espressione tipica della reazione di Flehmen del gatto​​​​​​.©Pixabay

Cosa sono e a cosa servono i feromoni di sintesi?

Il mercato italiano ha reso disponibili alcuni feromoni di sintesi che possono rivelarsi un valido aiuto al momento di un’adozione di un cucciolo o di un gattino.

Questi facilitano l’inserimento del nuovo arrivato nell'ambiente, alleviandone paura e ansia in situazioni stressanti, senza l'utilizzo di calmanti e tranquillanti

Se in casa non ci sono altri gatti

Un diffusore di feromoni come il Feliway può essere utile per far sentire il gattino appena adottato a suo agio nella nostra casa.

Se non possediamo altri gatti, non ci saranno marcature particolarmente interessanti per lui: questo potrebbe comportare un senso di disorientamento, di paura e di stress.

Il Feliway diffonde tipicamente i feromoni facciali, che aiutano il gattino a sentirsi in un ambiente più familiare.

Se si possiedono altri gatti

I feromoni vengono utilizzati dai gatti anche per riconoscere membri dello stesso gruppo. Un nuovo animale, potrebbe non essere accettato subito come membro della famiglia dagli altri quattro zampe della casa, perché non ancora “marcato” con gli odori del gruppo.

Per ovviare a questo spiacevole inconveniente, sarà presto disponibile in Italia il Felifriend, appositamente formulato per l’integrazione di gatti in gruppi già consolidati.

Clicca qui per altri consigli su come prendersi cura di un gattino appena arrivato!

I feromoni di sintesi sono sicuri?

I feromoni non sono sostanze pericolose, hanno anzi un grandissimo potenziale. Tuttavia, perché la loro efficacia sia completa e durevole, è opportuno chiedere consiglio ad un veterinario comportamentalista che saprà indicarvi al meglio il loro utilizzo.

I feromoni sono come un profumo...un po' particolare, ma non hanno nessun impatto negativo sull’organismo: semplicemente mandano al vostro gatto un messaggio!

Allo stesso modo, gli esseri umani e gli altri animali non subiranno alcun effetto negativo, né saranno in grado di rilevare i feromoni del gatto!