Scopri qui come nutrire i cuccioli!

Pubblicità

Che nome dare al gatto? Ecco come fare la scelta giusta

Gatto bianco e nero miagola

Nuovo arrivato, ma che nome posso dare al mio gatto?

© Pixabay

Un nuovo inquilino è arrivato in casa? Scopriamo insieme che nome posso dare al mio gatto in base a diversi criteri: dall'aspetto al carattere.

Di Anna Paola Bellini

Pubblicato il 26/03/21, 22:14

La prima vera domanda quando si accoglie un nuovo animale domestico in casa riguarda il modo in cui lo chiameremo. Questo primo passo per accogliere Micio tra le mura domestiche è molto importante.

Noi di Wamiz, lo sappiamo e per questo vi proponiamo questa guida per rispondere alla domanda fatidica "che nome posso dare al mio gatto?" in base al suo carattere.

Scegliere il nome del gatto non è sempre semplice, sopratutto perché si rischia di cadere nell’eccesso (come un nome troppo lungo, ad esempio) o essere al contrario nella banalità. Ecco quindi un aiuto pratico su come effettuare la scelta al meglio.

Consigli utili per scegliere i nomi per gatti

Stai portando a casa un nuovo gattino o un esemplare adulto - beato te! Ora che la decisione è presa e la tua vita sarà arricchita da una morbida e simpatica palla di pelo, un nuovo importante passo deve essere fatto. Come chiamare il nuovo membro della famiglia.

Come fare? Vediamo qualche consiglio pratico nel dettaglio.

Tieni conto della razza!

Il nuovo arrivato è un Blu di Russia o un Abissino? La storia della razza può aiutarvi a trovare un nome unico. Ogni esemplare riconosciuto infatti ha una storia tutta sua che può rivelarsi utile nella scelta dell’appellativo adatto al felino!

Un blu di Russia potrebbe chiamarsi Popof, un Persiano, per il suo pelo morbido e avvolgente, Pillow, o Angus per uno Scottish Fold forte e indipendente.

Lasciati ispirare dal suo aspetto

Guarda il tuo felino negli occhi, osservalo in tutta la sua aggraziata (ma anche un po’ goffa) anatomia. Cosa lo distingue? Forse una piccola macchiolina sul naso, la punta delle zampette o ancora la fine della sua coda.

I suoi occhi sono pieni di mistero? O magari un po’ persi? Scruta ogni singola parte del suo corpo alla ricerca del dettaglio che lo distingue dagli altri. A partire da quello è possibile riflettere al nome perfetto!

…O dalla sua personalità

La sua personalità o il suo modo di comportarsi possono essere un altro punto da tenere in considerazione per scegliere il nome giusto. Un esempio? Un piccolo che cammina a tentoni e zig zag come se fosse un ubriaco non è forse un perfetto Spunga?

O ancora un Micio adulto dagli occhi misteriosi e sfuggenti non è un perfetto Principe? O se il suo portamento è da imperatore, non potrebbe chiamarsi Cesare?

E un piccolo che afferra tutti gli scarti che cadono sul pavimento mentre cucini è un perfetto… Hoover (aspirapolvere in inglese).

Il gatto sa come si chiama?

È difficile dire con certezza cosa sanno i gatti dei nostri modi di parlare in generale e dei loro nomi in particolare. Alcuni proprietari sostengono che i loro gatti riconoscano i loro nomi anche in una famiglia in cui ci sono più gatti.

Forse non tutti corrono dal padrone quando vengono chiamati - anche se alcuni certamente lo fanno! - ma sottili cambiamenti nella postura e nell'attenzione mostrano che il gatto ha effettivamente sentito e riconosciuto il suono del suo nome.

Questo potrebbe essere legato effettivamente al fatto che Micio capisce come si chiama, ma anche semplicemente al tono di voce con cui viene effettuata la chiamata.

Nomi dei gatti famosi

Se ancora non siete convinti della scelta giusta del nome da dare al gatto, forse è possibile trovare il nome adatto nell’universo dei Mici star e non solo.

Noi di Wamiz vi abbiamo già parlato dei nomi mitologici per gatti o quelli dei cartoni Disney, me se il vostro gatto è una vera e propria star (ed è difficile trovare un gatto che non lo sia…) un nome di gatto famoso può fare al caso vostro.

Grumpy cat

Tra i gatti più famosi c’è sicuramente lei: la gattina con la faccia imbronciata che ha fatto ridere il web in tantissime occasioni.

Questo nome potrebbe non solo onorare la memoria della gattina (deceduta nel 2019), ma anche sottolineare la natura un po’ viziata del nostro nuovo coinquilino peloso.

Zorba

Come non citare Zorba, il Micio che ha aiutato la gabbanella a volare con le sue ali? Il protagonista de La gabbanella e il gatto è sicuramente un esempio di gatto dal gran cuore, generoso e affettuoso, oltre che intelligente e protettivo.

Il vostro gatto è così? Allora Zorba è il nome che potrebbe fare per lui!

Zorba e Fortunata: conosciamoli meglio!

Gli Aristogatti (dal primo all’ultimo!)

Infine, non si può pensare al nome per un gatto senza citare la famiglia (allargata) più famosa dei cartoni: gli Aristogatti. E ce n’è davvero per i gusti di tutti!

  • Romeo: il gattone rosso dallo spirito indipendente, ma dolce.
  • Duchessa: la mamma gatta dal manto bianco e dall’aspetto chic.
  • Bizet et Matisse: i due piccoli maschietti della comitiva dolci, ma anche coraggiosi.
  • Minou: la piccola di casa un po’ viziata.
  • Scat cat, Shun Gon, Hit Cat, Peppo, Billi Boss: i componenti della band di Tutti quanti voglio fare il jazz, gatti amanti della buona musica e della libertà!
Per andare oltre: scopri i nomi celtici per gatti più originali