Instagram

È Natale! Tanti buoni sconto per voi🎄

Pubblicità

Quali sono gli effetti collaterali del vaccino nel cane?

cane su divano advice

Gli effetti collaterali del vaccino nel cane sono lievi e di breve durata in genere.

© Shutterstock

Le vaccinazioni sono una protezione fondamentale per la salute ed in genere gli effetti collaterali del vaccino nel cane sono lievi e di breve durata.

Di Dr. Laura Waring BVetMed MRCVS

Pubblicato il 06/11/20, 12:45

Un cane vaccinato è un cane sano e protetto da malattie spesso fatali: gli effetti collaterali del vaccino nel cane sono nella stragrande maggioranza dei casi, lievi e comuni, grazie alle formulazioni sicure ed efficaci dei vaccini moderni.

Una piccola percentuale di cani può rispondere in maniera soggettiva ed avere reazioni più pronunciate alla dose di vaccino rispetto ad altri cani, ma il beneficio che ottiene è incredibilmente più grande.

Scopri quali e quanti vaccini deve fare il cane per essere protetto!

Andiamo quindi a vedere quali sono i possibili sintomi che si manifestano dopo il vaccino nel cane.

Quali sono gli effetti collaterali del vaccino nel cane?

Come tutti i farmaci, i vaccini possono provocare effetti collaterali, tuttavia essi risultano spesso di breve durata e non particolarmente invalidanti per il cane.

Molto raramente può accadere che il cane sviluppi una reazione allergica specifica nei confronti del vaccino somministratogli, in tal caso sarà opportuno rivolgersi al veterinario.

L’iniezione dei vaccini non è particolarmente dolorosa, ma alcuni cani possono emettere un tenue guaito quando il farmaco viene inoculato nell’organismo.

Effetti collaterali lievi e più comuni

Gli effetti collaterali del vaccino nel cane più comuni e di lieve entità sono:

  • febbre;
  • letargia;
  • riduzione dell’appetito;
  • gonfiore intorno al sito dell’iniezione.

Quanto durano gli effetti collaterali del vaccino nel cane?

Queste reazioni dell’organismo sono fisiologiche e si risolvono autonomamente nel giro di pochi giorni; il gonfiore in genere si risolve in 2-6 settimane.

Effetti collaterali meno comuni

Gli effetti collaterali meno comuni includono:

  • vomito;
  • diarrea;
  • prurito cutaneo;
  • gonfiore del viso o intorno agli occhi.

Nel caso in cui si manifestassero uno o più di questi sintomi è ragionevole consultare un veterinario, in quanto il cane può aver avuto una reazione allergica alla vaccinazione.

Attenzione ai disturbi gastrointestinali che il cane eventualmente manifesta dopo il vaccino: in tal caso rivolgersi ad un veterinario.

Un caso particolare: il vaccino contro la malattia di Lyme

Il vaccino per la malattia di Lyme, portata al cane dalle zecche, non rientra tra le vaccinazioni obbligatorie da fare al cane, in quanto il rischio di effetti collaterali in seguito alla relativa somministrazione può essere più elevato, e il rapporto rischio/beneficio risulta essere troppo alto.

Si preferisce difatti utilizzare repellenti e/o antiparassitari per zecche che scongiurano l’insorgere della malattia a monte.

Quanto tempo dopo un vaccino si manifestano gli effetti collaterali?

Gli eventuali effetti collaterali del vaccino nel cane possono manifestarsi nelle prime 48 ore successive alla somministrazione, nel caso di sintomi lievi e comuni.

Reazioni allergiche più rare invece si manifestano dopo pochi minuti e fino ad un’ora dopo la somministrazione.

La vaccinazione nel cucciolo

La prima somministrazione di vaccino nei cuccioli si effettua intorno alle 7-8 settimane di età. 

Le reazioni dei cuccioli possono essere le stesse che si verificano occasionalmente nei cani adulti, ma la letargia risulta essere più evidente, dato il carattere vispo di tutti i cuccioli: lasciarlo riposare sarà la scelta giusta.

Si può sverminare il cucciolo dopo la vaccinazione?

È consigliabile far passare qualche giorno tra la vaccinazione e la sverminazione, in quanto quest’ultima può causare problemi gastrointestinali o altre reazioni che è bene non sovrapporre con gli eventuali effetti collaterali del vaccino.

Sarà pertanto opportuno distanziare i due eventi al fine di poter discriminare la causa precisa, qualora si verificassero possibili effetti collaterali.

Come si svolge la vaccinazione del cucciolo?

La visita del veterinario preliminare alla vaccinazione del cucciolo è in genere semplice e di breve durata. Il medico valuta lo stato di salute del piccolo, anche prendendogli la temperatura, dopodiché somministra il vaccino.

L’ago che si utilizza per l’iniezione è molto piccolo, pertanto, anche il cucciolo più sensibile non dovrebbe sentire particolare dolore: al massimo emetterà un lieve guaito durante o dopo la puntura.

Qualora dopo il rientro a casa, il cucciolo dovesse gemere, lamentarsi, o sentirsi a disagio, sarà opportuno chiedere consiglio al veterinario.