News :
wamiz-v3_1

Che razza di cani fa per te?🐶🐶🐶

Pubblicità

Alla scoperta del tumore ai polmoni del cane

cane-nero-triste-sdraiato advice

Il tumore ai polmoni del cane può essere curato ma solo se diagnosticato in tempo.

© Pixabay

Affanno, affaticamento, respiro irregolare: questi possono essere segnali di un problema molto grave. Il tumore ai polmoni nel cane è curabile, ma è necessario prenderlo con il giusto tempismo.

Di Nina Segatori

Il tumore ai polmoni del cane è una malattia che preoccupa molto, perché spesso mortale. In realtà, se diagnosticato in tempo, il cancro può essere curato e la sopravvivenza a questo tipo di malattia è sempre più alta.

Non bisogna, quindi, disperare, ma per prima cosa è bene rivolgersi a un buon veterinario che sappia come intervenire, analizzando il caso specifico. Il tumore ai polmoni del cane non è di certo da sottovalutare e può essere preso in tempo osservandone i sintomi.

Quali sono i cani più colpiti dal tumore ai polmoni?

Il tumore ai polmoni del cane colpisce animali di ogni età e razza, ma sicuramente di media quelli più interessati da questa patologia sono i cani più anziani. Stesso discorso vale per la taglia: colpisce sia i piccoli che i grandi, ma si riscontra maggiormente in cani di taglia media e grossa.

I fattori ambientali che incidono

Ad incidere, oltre che fattori genetici e casuali, anche quelli ambientali. Vivere in città, infatti, e passeggiare spesso in strade molto trafficate e quindi inquinate, sicuramente espone il cane a una condizione che alla lunga può far sì che nel corpo i polmoni si appesantiscano di smog e che quindi si ammalino.

Discorso valido anche per l’esposizione al fumo passivo, che è nocivo tanto quanto quello attivo, come per gli uomini cosi anche per i cani, che purtroppo non hanno facoltà di scelta, come invece abbiamo noi. Salvaguardate, quindi, il vostro animale, da vizi tipicamente umani e cercate il più possibile di allargare il giro delle passeggiate (se abitate in città) verso parchi posti in zone poco trafficate.

Sintomi del tumore ai polmoni nel cane

Tra i sintomi che testimoniano la presenza del tumore ai polmoni c’è principalmente la tosse canina. Non è una tosse normale, di quelle che passano con antibiotico e antinfiammatori, ma un tipo cronico e molto secco, accompagnato a volte da filamenti di sangue.

Quando il tumore si trova nelle zone dell’apparato respiratorio può presentarsi anche una certa fatica a respirare, causata dalla compressione della trachea da parte del tumore o dal versamento pleurico, il liquido che si accumula intorno ai polmoni.

Il tutto, di solito, è accompagnato, da:

  • forte letargia;
  • inappetenza;
  • perdita di peso.

La cosa negativa è che a volte, il tumore ai polmoni del cane è quasi asintomatico o presenta una serie di sintomi molto generici e che non riguardano direttamente le vie respiratorie.

Tumore polmonare del cane: terapia

Prima di stabilire una terapia che possa curare il tumore ai polmoni del cane è bene fare una diagnosi tempestiva e accurata. Il veterinario, perciò, farà:

  • un prelievo del sangue;
  • le analisi delle urine;
  • delle ecografie;
  • radiografie addominali;
  • una biopsia, per esaminare esattamente la massa tumorale.

Una volta fatti tutti gli accertamenti, la migliore terapia è la chirurgia, che servirà a rimuovere il tumore.

L’operazione chirurgica, però, è consigliata e attuabile solo se la massa è circoscritta e di dimensioni minime e insieme ad essa verrà esportata anche la parte di polmone interessata.

La chirurgia è accompagnata dalla chemioterapia, che oltretutto rappresenta l’unico rimedio nel caso in cui la massa sia impossibile da rimuovere. Con la chemio, infatti, si impedisce al tumore di aumentare e diffondersi, dando al cane un’aspettativa di vita più alta, anche se spesso, senza intervento, non è sufficiente a risolvere il problema.

Quanto può vivere un cane con tumore ai polmoni?

La sopravvivenza di un cane con il tumore ai polmoni può arrivare a più di un anno se il cancro viene diagnosticato in tempo e se la terapia combinata chirurgia-chemioterapia funziona.

Purtroppo, però, c’è un’alta incidenza di mortalità quando si parla di questo tipo di malattia, perché il cancro ai polmoni non solo è molto resistente ai farmaci, ma debilita anche molto il cane ed è fortemente aggressivo.

La cosa migliore, naturalmente, sarebbe prenderlo in tempo, in modo che la massa possa essere rimossa del tutto, prima che possa generare e diffondere metastasi.

Leggi anche