News :
wamiz-v3_1

Attenzione alle strade roventi!!!☀🔥

Pubblicità

Come riconoscere i sintomi del parto del cane

sintomi-parto-cane advice
© Pixabay

Quando la gravidanza è agli sgoccioli è naturale essere costantemente in allerta per i sintomi che precedono il parto del cane. Abbiamo raccolto qualche indicazione per aiutarti a capire quando il momento fatidico è finalmente arrivato.

Di Letizia Rogolino

Quando l'amico a quattro zampe è in dolce attesa, durante le settimane di gravidanza si possono rilevare alcuni sintomi del parto del cane. Ma come capire se il cane sta per partorire? Esistono anche nel caso del parto, ovviamente, i sintomi che aiutano ad affrontare insieme al proprio cane questo momento tanto bello quanto doloroso per la futura mamma dei cuccioli. È bene ricordare che il parto del cane può durare anche un arco di 24 ore, e va trasmessa la massima tranquillità alla cagnolina partoriente.

Parto del cane: sintomi premonitori

Nei momenti precedenti al parto è possibile capire che si è arrivati al culmine quando il cane comincia ad avere una temperatura corporea più bassa del solito: mediamente essa si abbassa di un grado e quindi bisogna tenerla al caldo e comunque per rendersi conto della cosa. È bene munirsi di termostato rettale, in modo da constatare effettivamente questo abbassamento di temperatura. Infatti quando la temperatura è più bassa di oltre un grado, allora ci si avvicina alle ventiquattro ore precedenti al parto. Altro sintomo è quello della manifesta perdita d’appetito: essa infatti sarà abbastanza riluttante a mangiare e quindi dovete cercare di non forzarla, ma garantirle la libertà di scegliere quando mangiare, anche se vi sembra troppo poco. Altri sintomi del parto del cane si possono riscontrare quando si inizia a notare che il cane è sempre più spesso nervoso, ma non solo. Potreste trovarlo in procinto di voler scavare, come a sfogare l’irrequietezza che le provoca l’imminente parto, quindi bisogna cercare di tranquillizzarla mostrandole affetto e comprensione. Altro sintomo lampante è quello che si manifesta quando ha deciso finalmente di scegliere dove per lei è più congeniale partorire, e va in avanscoperta per tutta la casa finché non trova l’angolo giusto per potersi stendere e prepararsi alla fase espulsiva. Di solito i posti preferiti sono gli interni di armadi o i letti. Quando avviene questo, bisogna essere pronti a preparare con coperte il giaciglio scelto, in modo da potersi preparare con attenzione al parto del cane, e se possibile starle quanto più vicino possibile, in modo da tenerla calma e rassicurarla, così da poter partorire senza nervosismi e complicazioni. È meglio contattare il veterinario perché il cane deve essere gestito da un personale qualificato in uno dei centri specializzati veterinari. Questi sintomi sostanzialmente possono durare orientativamente tra le sei e le dodici ore prima del parto stesso.

Come capire se il cane sta per partorire

Sintomi indicativi del parto del cane sono sicuramente quelli che si manifestano con delle perdite, ma anche con cambiamenti fisici effettivi che suggeriscono che effettivamente siamo prossimi all’evento della nascita dei cuccioli. Le perdite arrivano dalla vagina, ed è possibile rilevarle grazie al fatto che in un primo momento si tratta di un liquido trasparente, ma con il tempo tende a scurirsi e a diventare un liquido verde. Inoltre la vulva subisce un cambiamento evidente e tende a gonfiarsi e a pendere, e questo porta il cane a voler leccare insistentemente quest’ultima come a darsi sollievo. Se si presentano questi sintomi, è bene prepararsi ad accogliere i cuccioli, perché il parto avverrà da lì ad un’ora circa. Se questo non dovesse avvenire, allora bisognerà consultare, anche solo telefonicamente, il veterinario di fiducia, per farsi indicare centri ed indicazioni specifiche per poter sbloccare la situazione del parto stesso. Chiaramente, è bene ricordare che il parto del cane è un processo quasi sempre spontaneo, che non richiede una partecipazione veramente diretta del padrone o del veterinario, se non in occasioni particolari, ma sono molto rare e quindi non c’è bisogno di preoccuparsi molto. Piuttosto bisogna accogliere l’evento con grande gioia e spensieratezza, perché al termine di questo, l’armonia e la tenerezza invaderanno casa per l’arrivo di bellissimi cuccioli.