News :
wamiz-v3_1

Che razza di cani fa per te?🐶🐶🐶

Pubblicità

Come misurare la temperatura corporea dei cani

cane vecchio disteso al sole advice © Pixabay

Sapevi che anche i cani possono avere la febbre? Hanno una temperatura di base diversa dalla nostra e per misurare la temperatura corporea dei cani esistono alcuni metodi: scoprili in questo articolo!

Di Letizia Rogolino

La temperatura corporea dei cani è un campanello d'allarme per lo stato del nostro amico a quattro zampe. Il cane infatti, proprio come noi esseri umani, ha un organismo in movimento, che può contrarre malattie, allergie e disturbi, proprio come il nostro.

Una delle patologie più comuni è sicuramente la febbre. Il cane però, a differenza nostra, ha una temperatura diversa e soprattutto ha sintomi diversi dal nostro. Un’altra differenza con gli esseri umani è sicuramente come misurare la febbre al cane e capire se la febbre può essere la conseguenza di altre patologie più gravi.

Temperatura corporea del cane diversa dall'uomo

Innanzitutto, prima di spiegare come si misura la temperatura del cane, è bene sapere che la loro temperatura è sostanzialmente più alta rispetto a quella umana. Se i nostri standard si aggirano sui 36/37 gradi, quella dei cani si aggira intorno ai 38,1° fino ai 39,2° gradi. Quindi, se si rileva una temperatura che per gli umani risulta un febbrone, per loro si considera normale e bisogna che rimanga tale.

Come misurare la temperatura corporea del cane?

Innanzitutto bisogna capire il modo per rilevare la temperatura del cane che, a differenza dell'uomo non avviene per via orale o ascellare, bensì per via rettale. Ovviamente, se il cane è restio a farsi misurare la temperatura in questo modo e sembra nervoso, meglio non insistere e consultare il veterinario che provvederà lui stesso. Inoltre è bene abituare il cane al processo di misurazione, rilevando la temperatura periodicamente, in modo che esso sia pronto a questa operazione.

Di solito basta un semplice termometro digitale, ma prima di inserirlo, è meglio lubrificarlo con della glicerina o vaselina, in modo che sia più confortevole l’inserimento. Una volta inserito, bisogna aspettare qualche minuto (questo varia dal tipo di termometro usato) per rilevare correttamente la temperatura del cane.

Una volta rilevata, ripulire per bene il termometro e assicurarsi che venga usato solo per il proprio fedele amico a quattro zampe. Sconsigliate assolutamente le strisce utili a rilevare la temperatura corporea, esse sono pensate per gli esseri umani e non hanno alcun effetto né sui cani a pelo lungo né su quelli a pelo corto. Esiste anche un termometro che misura la temperatura del cane attraverso le orecchie. Comunque se il termometro è sempre digitale, è meglio per le misurazioni casalinghe.

Come interpretare la febbre del cane?

Una volta rilevata la temperatura, è bene controllare cosa dice il termometro. Se la temperatura rilevata è standard tutto bene, ma se è il valore è troppo alto o troppo basso bisogna approfondire il motivo. Se la temperatura risulta sui 36,7° o anche meno, allora è assolutamente probabile si tratti di ipotermia. Se accade questo, bisogna prima di tutto coprire il cane con coperte calde e contattare urgentemente il veterinario che dovrà poi constatare da dove deriva lo stato del cane. Se la temperatura invece raggiunge i 37,2° o meno, è comunque anormale perché risulta ancora bassa rispetto agli standard canini. Proprio per questo è giusto che si contatti in fretta il veterinario. È sicuramente meno grave rispetto alla temperatura più bassa di 36,7° gradi, ma è comunque anomalo e si deve intervenire.

Quando la temperatura rilevata ha raggiunto un valore che si aggira quindi 37,8° e 38,9° gradi, il cane sta bene ed è una temperatura regolare e sicura per il suo organismo. Se il grado di temperatura rilevato dal cane invece è di 39 a salire, allora siamo davanti a una leggera febbre, e va consultato, anche solo telefonicamente, il veterinario, proprio per capire come farla scendere. Se i valori iniziano ad assestarsi intorno ai 40° gradi, allora è sintomo che la febbre è alta e il cane non sta bene, quindi è necessario chiamare il veterinario per far controllare il proprio cane.

Il colpo di calore del cane: come si riconosce?

Se la temperatura raggiunge una temperatura più o meno vicina ai 40,6°, allora il cane è in pericolo colpo di calore e va sempre chiamato il veterinario. Nel frattempo il cane va rinfrescato. Il colpo di calore vero e proprio si presenta nel nostro cane se esso ha raggiunto una temperatura corporea di 41° gradi o più. In questo caso, oltre a tentare in tutti i modi di rinfrescarlo, va chiamato in assoluta urgenza il veterinario, che vi aiuterà a risolvere il problema.

Leggi anche