News :
wamiz-v3_1

TEST: Che razza di cane fa per te?🐶🐶

Pubblicità

Qual è il comportamento del cane femmina dopo l'accoppiamento?

cane-bianco-accarezzato-sul-divano advice
© Pixabay

Conoscere il comportamento del cane femmina dopo l’accoppiamento è  fondamentale per sapere come agire nei suoi confronti dopo che ha trovato il suo quattrozampe del cuore.

Di Clara Amodeo

Noi tutti, perché presenti o per sentito dire, conosciamo l’atteggiamento dei cani prima e durante l’accoppiamento, ma non sempre siamo in grado di spiegare il comportamento del cane femmina dopo l’accoppiamento.

Il conoscersi reciprocamente, l’annusarsi per cominciare a entrare in relazione, il giocare per portare avanti il rito del corteggiamento e infine la penetrazione vera e propria del maschio sulla femmina sono atti a noi noti. Ma, giunti a questo punto, cosa accade? È importante saperlo per comportarsi di conseguenza, prestando il proprio aiuto laddove sia necessario o lasciando fare ai cani (e, soprattutto, al cane femmina) senza che l’intervento umano sia necessario. In questo articolo, dunque, conosceremo il comportamento del cane femmina dopo l’accoppiamento, suddividendolo in due momenti fondamentali della vita sessuale di un cane.

La prima fase: corteggiamento e penetrazione

Posto che, per entrambi, è importante aspettare il momento giusto, durante il primo momento, infatti, la femmina attende il maschio, che le scodinzola attorno e la annusa nell’atto di conoscerla e lasciarsi conoscere.

Il corteggiamento prosegue con i due che giocano assieme, specie attraverso falsi inseguimenti ammiccanti o con lunghe “leccate” di orecchie e muso durante i quali la femmina si fa un’idea sul maschio, decidendo, sulla base dei comportamenti di quest’ultimo, se è il caso o meno di accettare le sue attenzioni.

Poi il verdetto: se la femmina accetterà il maschio, alzerà la coda così da permettergli di annusare la sua vulva. Questo è un vero segnale nel rituale di accoppiamento tra cani: il maschio lo coglie e capisce che c’è disponibilità da parte della femmina. E che è il momento giusto per accoppiarsi.

Dopo il “via” della femmina, il maschio la monta, alzandosi sulle zampe posteriori e ponendo le anteriori sui fianchi di lei per tenerla stretta e, al tempo stesso, per non perdere l’equilibrio. Durante l’amplesso, i movimenti dei due si muovono all’unisono, specie grazie ai movimenti pelvici del maschio e alla “stabilità” rappresentata dalla femmina, che rimane ben salda per terra con tutte e quattro le zampe. Durante questa fase, una parte del pene del maschio, gonfiandosi all’interno della vulva, forma quello che in gergo è chiamato “nodo”, che serve ad impedire la separazione tra i cani, dopo di che inizia l’eiaculazione del maschio.

Quando badare al comportamento del cane femmina dopo l’accoppiamento

Ma giunti a questo punto è bene iniziare a controllare il comportamento del cane femmina dopo l’accoppiamento per sapere esattamente cosa fare e come comportarsi al meglio con quest’ultima. Dopo l’accoppiamento tra cani, infatti, si assiste alla fase di discesa, in cui il maschio scende dalla femmina e si rigira sollevando un arto posteriore sopra di lei, scostando le rispettive code. In questo modo i due animali restano a contatto con i rispettivi genitali, ma rimanendo di spalle l’uno verso l’altro, per un periodo che varia dai 5 ai 30 minuti (fase di blocco), al termine del quale si separano. Ebbene, in questo lasso di tempo, durante il quale la femmina sta ferma in posizione eretta o semi seduta, è assolutamente necessario attendere almeno 10 minuti per dare a entrambi gli animali il tempo di far sgonfiare il bulbo. L’attesa e l’assenza di interruzioni (sgradevoli e senza senso) sono elementi essenziali per tenere i cani uniti e per evitare che si facciano male in un momento tanto importante dell’accoppiamento.

Il comportamento del cane femmina dopo l'accoppiamento se è incinta

A conclusione di tale attività, le opzioni che si presentano alla femmina del cane sono due: che sia rimasta incinta o che, al contrario, non sia avvenuta l’inseminazione. Qualora si verificasse il primo caso, potremmo capire che la femmina è in stato interessante attraverso il manifestarsi di un particolare tipo di comportamento del cane femmina dopo l’accoppiamento. Molti proprietari, infatti, si accorgono che la loro cagnolina cambia atteggiamento durante la gravidanza:

  • Più assonnata del solito;
  • Letargica e melanconica;
  • Inizia a preparare delle tane in casa con quello che trova.

Il comportamento del cane femmina dopo l'accoppiamento se vi sono disturbi riproduttivi

Tuttavia, è importante ricordare che tali atteggiamenti sono tipici anche della pseudogravidanza (o falsa gravidanza), quando, cioè, la femmina si comporta come se fosse incinta anche se, in realtà, non lo è. In questa seconda evenienza, è bene portare la femmina da cane da un veterinario, per accertarsi che non si tratti né di gravidanza cosiddetta “isterica” né di piometra, vera patologia che consiste in una grave infezione purulenta dell’utero che provoca l’avvelenamento del sangue e insufficienza dell'organo.