Tutti gli annunci di adozione🐶

Pubblicità

Perché i gatti muovono la coda? I diversi motivi

gatto con coda in primo piano advice

Cerchiamo di capire perché i gatti muovono la coda.

© Shutterstock

Vi siete già domandati perché i gatti muovono la coda? In questo articolo vi spieghiamo le diverse ragioni per cui la vostra tigre domesica muove vertiginosamente (ma non solo) la sua lunga (ed elegante!) coda.

Di Anna Paola Bellini

Pubblicato il 23/08/20, 21:39

Perché i gatti muovono la coda? Che siano distesi, seduti, su tutte e quattro le zampe, che dormano o siano vispi, la coda del nostro migliore amico baffuto può dirci tanto sul suo stato emotivo - ma non solo.

Scopriamo insieme il modo di comunicare tutto felino tramite i movimenti della lunga e aggraziata coda del gatto.

Coda del gatto: la sua funzione

La coda è una parte importantissima dell'anatomia del gatto, lunga circa 30 centimetri, morbida e dalle movenze eleganti.

Si tratta di una sorta di “arto in più” fondamentale per l’equilibrio del felino, poiché lo bilancia soprattutto quando corre o salta.

Inoltre, questa mini-frusta è anche un mezzo essenziale per capire il linguaggio dei gatti. Micio può simulare un’espressione, ma i movimenti della sua coda tradiscono sempre le sue vere intenzioni.

Perché i gatti muovono la coda?

I gatti muovono la coda per tenersi in equilibrio, ma soprattutto per comunicarci le loro emozioni.

Questa indica le intenzioni (e gli stati d’animo) del Micio verso gli umani, gli altri gatti o qualsiasi altro animale.

Dritta, a forma di punto interrogativo, gonfia, immobile…la coda del nostro felino assume le forme e le movenze più diverse, vediamo nelle specifico come mai, senza dimenticare che i movimenti della coda del gatto non devono essere interpretati con lo stesso criterio del cane!

I due animali, sono molto diversi e questa differenza si mostra chiaramente nei modi di dimostrare le emozioni.

Quando il gatto muove la coda, che significa?

Il gatto muove la coda volontariamente quando vuole comunicare con noi. Tra le forme di comunicazione più diretta ed esplicita del linguaggio dei gatti, infatti, ci sono i movimenti della coda.

Attenzione, però, non tutti i gatti hanno lo stesso carattere e la stessa capacità espressiva, in questo articolo diamo delle indicazioni generali sul perché i gatti muovono la coda.

Per comprendere al meglio il proprio animale domestico si consiglia un’attenta osservazione dei suoi comportamenti per più giorni, in modo da capire quali sono i suoi modi specifici per comunicare.

Gatto sdraiato muove la coda: perché?

Se il gatto sdraiato muove la coda può essere nervoso, anche se quando a muoversi è solo la punta della coda e nel frattempo il Micio fa le fusa, può voler dire che l’animale è tranquillo e felice di vederti.

L’eventuale disinteresse e nervosismo si manifestano con dei movimenti della coda molto ampi. In questo caso si consiglia di lasciare stare l’animale in modo che possa calmarsi.

Perché i gatti muovono la coda quando dormono?

Se il gatto muove la coda mentre dorme può voler dire che in realtà sta sonnecchiando. Il suo sonno non ha raggiunto un livello di profondità tale da poterlo dire “incosciente” e la sua mente, quindi, è ancora attenta a ciò che gli sta accadendo intorno.

Se il movimento della coda è pacato, significa che il gatto potrebbe stare sognando.

Perché i gatti muovono sempre la coda?

I gatti muovono sempre la coda perché in questo modo riescono a mantenere l’equilibrio.

Quando corrono, saltano e giocano, infatti, grazie ai movimenti (più o meno volontari) della coda, i gatti riescono a mantenere il loro impeccabile equilibrio.

Gatto fa le fusa e muove la coda: perché muove solo la punta?

Se il gatto fa le fusa e muove la coda può voler dire che è molto calmo e tranquillo. Le fusa, infatti, sono un chiaro segnale che l’animale è rilassato e apprezza la situazione in cui si trova.

In questo stato di totale abbandono, l’animale tenderà a muovere la sola punta della coda lentamente.

Come mai il gatto muove la coda a scatti?

Se la coda viene mossa a scatti, come se fosse una vera e propria frusta, può voler dire che il gatto è molto nervoso, al punto che potrebbe risultare pericoloso.

Di norma, questa postura è accompagnata da miagolii indicativi e da un’espressione aggressiva.

Altri movimenti della coda del gatto

Quando il gatto nasconde la coda, può essere intimorito e avere la sensazione di non riuscire a difendersi.

Se, invece, è contratta e bassa, probabilmente il baffuto ha notato una preda e si sta preparando ad attaccarla.

Se, ancora, il gatto tiene la coda dritta e forma un angolo retto con il dorso, sta salutando.

Infine, se l’animale è rannicchiato con la coda che avvolge completamente il suo corpo, fino ad arrivare alle zampe anteriori, vuol dire che il Micio è assopito e in pieno relax.

Leggi anche