Tutti gli annunci di adozione🐶

Pubblicità

L’importanza del colostro per il sistema immunitario del gatto

gattino beve dal biberon advice

Il colostro per gatti di mamma gatta è necessario per lo sviluppo del suo piccolo.

© Shutterstock

Il colostro per gatti, secrezione lattea prodotta da mamma gatta che ha appena partorito, fornisce ai neonati le difese immunitarie necessarie. Ma come funziona esattamente? E cosa succede se un gattino non può averne?

Di Dr Alice Watson MA VetMB MRCVS

Oggi scopriamo tutto sul colostro per gatti. Il colostro è la prima secrezione lattea, principalmente composta da globuline, prodotta dai mammiferi una volta partorito.

Si tratta di una sostanza dal colore bianco scuro o giallo e leggermente più densa rispetto a del latte normale.

È ricca di energia, grassi e proteine che favoriscono lo sviluppo del sistema immunitario dei piccoli appena nati.

Quanto è importante il colostro per gatti piccoli?

I gattini nascono con un sistema immunitario incompleto, il ché significa che non sono in grado di combattere eventuali infezioni. Grazie al colostro materno somministrato tramite l’allattamento subito dopo la nascita, i piccoli acquisiscono la protezione necessaria.

Bere il colostro nelle prime ore di vita permette agli anticorpi di agire direttamente nell'intestino per proteggere il gattino dai germi che potrebbe ingerire. Tali anticorpi saranno assorbiti attraverso l'intestino fino ad arrivare nel sangue.

Gli anticorpi della madre che arrivano nel sangue rafforzano il sistema immunitario del cucciolo e gli conferiscono l'immunità ad alcune malattie infettive. È molto importante che il gattino riceva abbastanza colostro dopo la nascita per permettergli di sopravvivere.

Se il gattino non riceve abbastanza colostro è più a rischio di:

  • Infezione;
  • Sepsi;
  • Morte prematura.

Il colostro è importante, inoltre, perché fornisce energia al gattino appena nato, evitando che il livello di zucchero nel sangue scenda troppo in basso. È anche ricco di sostanze nutritive che lo aiutano nella crescita.

Il colostro, infine, contiene altre proteine (ormoni e fattori di crescita) che aiutano gli organi del gattino a svilupparsi e ad arrivare a piena maturazione.

I gattini hanno bisogno di colostro?

La risposta a questa domanda è sì.

È molto importante che i gattini ricevano il colostro dalla madre per poter sopravvivere, per potenziare il loro sistema immunitario, fornire energia e sostanze nutritive per permettere loro di crescere in salute.

I piccoli che non ricevono colostro dalla propria madre possono riceverne da un'altra che ha appena partorito, ma per questo bisogna tenere presente che è importante controllare che il gruppo sanguigno tra i due sia compatibile per verificare che non provochi isoeritrolisi neonatale (anemia nei gattini).

Il colostro è sicuro per i gattini?

Il colostro della madre di un gattino è sicuro ed è importante che il gattino ne riceva abbastanza per sviluppare un sistema immunitario abbastanza forte per sopravvivere.

Il rischio principale della somministrazione artificiale di colostro è il rischio che essi, aspirandolo, possano strozzarsi. È quindi meglio che il gattino sia allattato dalla madre e non venga nutrito con la siringa a meno che non ci siano altre alternative.

Per quanto tempo i gattini orfani hanno bisogno di colostro?

Il colostro deve essere bevuto dal piccolo entro le prime 24 ore dalla nascita per consentirgli di sviluppare un'immunità passiva.

Si spera che i gattini rimasti orfani abbiano ricevuto un po' di colostro dalle loro madri subito dopo la nascita.

Se questo non fosse possibile una buona alternativa sarebbe far allattare il piccolo da un'altra mamma gatta che ha appena partorito.

Altrimenti, c’è un'altra opzione: è il siero (plasma senza fibrinogeno) proveniente da un altro gatto adulto sano che può essere iniettato in un gattino per rafforzare il suo sistema immunitario.

Trascorse 24-48 ore, l'intestino del gattino si "chiude" e non può assumere anticorpi. Dopo questo tempo il normale latte artificiale per gattini può essere somministrato con una siringa.

Quando devo parlare con un veterinario del colostro e dell'immunità per un gattino?

Se pensate che il gattino non abbia avuto accesso al colostro materno, è importante parlare con un veterinario per discutere la possibilità di iniettare il siero di un altro gatto adulto sano per attivare il sistema immunitario del piccolo.

Un altro argomento di cui discutere con uno specialista prima della nascita del piccolo è quando effettuare le vaccinazioni di mamma gatta.

La somministrazione vaccinale non solo la proteggerà, ma farà anche in modo che il colostro sia della migliore qualità possibile per proteggere i piccoli al meglio.

Infine, è possibile anche discutere con lo specialista della migliore dieta per la gatta incinta.

Leggi anche