Scopri qui come nutrire i cuccioli!

Pubblicità

Sapevi che esistono 5 personalità del gatto?

gatto-tigrato-curioso-si-affaccia-da-un-tavolo

Immergiamoci nelle 5 personalità del gatto!

© Shutterstock

Esistono diverse personalità feline. La veterinaria inglese Lauren Finka ha stilato le 5 personalità del gatto: conosciamole tutte!

Di Ilenia Colombo

aggiornato il 08/02/21, 15:38

C’è chi è socievole, chi più riservato, chi invece più impulsivo, chi più prudente oppure ancora coccolone. No, non stiamo parlando di persone, bensì di gatti! Come noi umani, anche i nostri amici a quattro zampe possiedono diverse personalità.

Lauren Finka, veterinaria dell'Università di Lincoln, Inghilterra, ha studiato a lungo il comportamento felino. Dopo aver analizzato oltre 200 gatti domestici insieme ai loro proprietari, ha pubblicato The Cat Personality Test: How well do you really know your cat?, un libro che mette in luce curiosi risultati sulle 5 personalità del gatto.

Alla scoperta delle 5 personalità del gatto

Genetica, esperienze di vita ed educazione ricevuta sono alla base del modo in cui i nostri amici felini sviluppano la loro personalità.

Ecco quindi sintetizzate le 5 personalità del gatto, al fine di comprendere meglio i differenti tratti di carattere dei nostri animali domestici con i baffi.

Vorresti sapere a quali di questi 5 tratti di personalità appartiene il tuo amato felino? Continua a leggere!

1. Il gatto umano

La personalità del “gatto umano” è caratterizzata dalla preferenza del felino per la compagnia umana, appunto, ed esprime il suo affetto per le persone e la sua famiglia facendo le fusa.

Il gatto umano ama molto la sua famiglia. ©Shutterstock

Di solito, il “gatto umano” è un gatto mansueto con gli esseri umani ed ama essere coccolato. Tuttavia, con i suoi simili, è poco interessato all’interazione e può anche arrivare a disprezzare il gioco con altri gatti.

Questo tratto caratteriale del gatto è in genere dovuto al fatto di aver socializzato con le persone sin dalla tenera età, sentendosi subito parte della famiglia e al sicuro con essa.

2. Il gatto-gatto

La personalità del “gatto-gatto” è abbastanza simile alla precedente, soltanto che in questo caso, come indica il nome, il felino è socievole e preferisce la compagnia di molti gatti e potrebbe passare diverse ore al giorno giocando con i suoi simili.

Al gatto-gatto piace stare in compagnia dei suoi simili. ©Shutterstock

Ciò non esclude, però, che i gatti con questa personalità felina non abbiano un buon rapporto con i proprietari, sebbene non ne sentano necessariamente la mancanza quando questi ultimi si assentano da casa.

Tale caratteristica avrebbe origine dal fatto che il gatto con questa personalità abbia convissuto con la madre e i fratelli per un determinato periodo, per cui conosce perfettamente il linguaggio felino.

3. Il gatto cacciatore

Per natura, tutti i gatti sono cacciatori, ma ci sono alcuni esemplari che presentano tale tratto caratteriale più pronunciato di altri gatti.

Il "gatto cacciatore" ha una personalità alquanto selvaggia ed eccelle nel catturare le prede. Spesso, invece dei classici giocattoli per gatti preferisce “giochi” veri.

Il gatto cacciatore si diverte "giocando" con animali vivi. ©Shutterstock

Per questo motivo è solito portare in casa animali morti, sotto lo sguardo rassegnato del proprio umano. Quest’ultimo probabilmente non sa che, per l’animale, si tratta di un atteggiamento assolutamente normale e che richiede non una punizione bensì un premio (snack, carezze…).

4. Il gatto curioso o gatto inquisitore

Il gatto avente questa personalità si distingue per essere, per l’appunto, un micio curioso con molta autostima e sicurezza in sé.

Il "gatto curioso" ha spesso strane abitudini e non è raro ritrovarlo in zone della casa insospettabili o dentro oggetti insoliti, come le scatole!

Non è raro che il gatto curioso ami le scatole! ©Shutterstock

Ama curiosare dappertutto e non c’è oggetto in casa che non sia stato perlustrato a fondo da questo instacabiile micio!

Solitamente, il "gatto inquisitore" è abituato, sin da cucciolo, a convivere con altri animali, persone e oggetti.

5. Il gatto solitario

Come si evince dal nome, il "gatto solitario" è un animale spesso irritabile e all’erta. Non ama quindi molto il contatto sociale, probabilmente a causa della scarsa socializzazione avuta da cucciolo.

Il gatto solitario ha bisogno di pazienza per ambientarsi. ©Shutterstock

Molto indipendente, il "gatto solitario" necessita di maggiore tempo e di più spazio per adattarsi o acquisire sicurezza sia a nuove persone, che a nuovi ambienti.

Secondo la dottoressa Lauren Finka, si rivela quindi fondamentale avere pazienza e non essere frettolosi con un esemplare con questo tratto di personalità, in quanto il gatto tenderà ad abituarsi alla presenza umana e sentirsi al sicuro con la propria famiglia con la quale si sentirà amato.

A quale di queste 5 personalità del gatto appartiene la tua tigre domestica?

Sei sicuro di sapere tutto sui gatti? Scoprilo nel nostro approfondimento!

Capire il proprio gatto è importante

Se noti che il tuo gatto ha dei problemi comportamentali o in famiglia ci sono più gatti che non vanno d’accordo, capire la personalità del tuo amico felino potrà aiutarti a capire perché il tuo gatto si comporta in tali modi.

Può aiutarti ad agire di conseguenza apportando cambiamenti nel tuo modo di approcciarti con lui oppure fornire al tuo gatto qualcosa di cui ha bisogno, come un posto dove potrà sentirsi al sicuro.

Un cambiamento della personalità del gatto potrebbe essere anche alla base di problemi di salute. Occorrerebbe quindi identificare il problema con l'aiuto di un veterinario o di un comportamentalista animale.

Sai qual è il gatto che fa al caso tuo? Prova il nostro test!