Il meglio per i tuoi pet? Lo trovi qui!

Pubblicità

Gatto afono? La veterinaria risponde

gatto afono triste che non miagola

Un gatto afono può non aver voce o miagolare in modo rauco.

© Shyjo / Shutterstock

Gatto afono: scopriamo cause, rimedi naturali e terapia di un gatto senza voce o dal miagolio rauco. Parola alla veterinaria!

Di Ilenia Colombo

aggiornato il

Hai un gatto afono in casa? Il tuo animale domestico senza voce che non miagola probabilmente soffre di laringite, un'infiammazione che ha origine da diverse condizioni che vedremo tra poco.

Ma non solo: ecco le altre cause della perdita della voce del gatto e le terapie e i rimedi naturali indicati per risolvere il problema dell'afonia.

Il gatto miagola rauco, come posso aiutarlo?

Perché il gatto miagola senza voce? Le cause del gatto afono

Le cause dell'afonia felina sono molteplici. Eccole qui di seguito.

Colpo di freddo

Se il gatto miagola strano ed è rauco o senza voce, probabilmente è perché si è raffreddato, tossisce e/o starnutisce tanto.

Stress

Anche lo stress e le situazioni emotive come le lotte con altri animali, l'arrivo di un altro coinquilino a quattro zampe in casa o di un bambino possono causare uno stato di irritazione laringea nei gatti.

Malattie, come la laringite

Micio può aver contratto la laringite o è affetto da un tumore delle vie respiratorie, che causano la perdita di voce.

Solitamente, le malattie che colpiscono la laringe - organo della fonazione che partecipa anche alla respirazione - sono le stesse che colpiscono le vie respiratorie o il cavo orale, così come le corde vocali, che infatti causano l'afonia.

La laringite provoca cambiamento di voce, irritazione e spesso una forte tosse secca. Si parla di laringite in caso di infiammazione della laringe.

Nei cani e nei gatti, la perdita della voce si verifica principalmente nei seguenti casi:

  • Infezioni: laringite virale (corizza del gatto) o batterica (tosse del canile)
  • Vocalizzi eccessivi (miagolii o abbai)
  • Irritazione da fumi
  • Dopo intubazione tracheale durante anestesia generale gassosa
  • Presenza di polipi (tipi di tumori benigni) nella laringe
  • Paralisi laringea canina

In generale vengono prescritti antinfiammatori e l'animale riacquista rapidamente la voce. I polipi possono richiedere un intervento chirurgico. Un cane o un gatto con raucedine dopo l'intubazione durante l'anestesia si riprende in pochi giorni.

Un gatto afono che cerca di miagolare ma non ha voce. ©savitskaya iryna / Shutterstock

Gatto afono: e se fosse corizza?

Una delle principali cause di laringite nei gatti è la corizza. Tuttavia, un felino affetto mostrerà anche altri segni clinici oltre alla perdita della voce.

La corizza del gatto è una patologia respiratoria dovuta a diversi germi (virus dell'herpes, calicivirus, clamidia, ecc.) responsabili di vari sintomi ORL come febbre, afte, starnuti, congiuntivite, ecc.

Il trattamento prevede antinfiammatori e/o antibiotici o antivirali.

Si consiglia di vaccinare il gatto contro la corizza a partire dall'età di 8 settimane per evitare che contragga questa patologia che a volte è difficile da curare. Un richiamo è poi necessario ogni anno o due. La corizza del gatto è contagiosa; un animale colpito deve essere isolato.

Gatto senza voce: e se fosse una paralisi laringea?

È una condizione degli esemplari di mezza età o anziani (di età superiore agli 8 anni), conseguenza di una disfunzione del nervo laringeo.

I sintomi principali sono:

  • Un cambio di voce
  • Respiro rumoroso
  • Intolleranza all'esercizio

Con il progredire della malattia, gli animali possono presentare grave insufficienza respiratoria e falsa deglutizione (passaggio del cibo ai polmoni).

La diagnosi di certezza si effettua mediante la fibroscopia (tecnica di imaging consistente nell'inserimento in bocca, in anestesia, di un tubicino dotato di telecamera) che permette di visualizzare i movimenti della laringe. In caso di paralisi, c'è un'assenza di mobilità delle cartilagini.

Il trattamento della paralisi laringea è chirurgico e consiste nell'aprire la laringe riattaccando le cartilagini o inserendo una protesi. Questa operazione è delicata e possono verificarsi complicazioni (come la polmonite da falsa deglutizione).

Cosa fare se il gatto perde la voce? La terapia

Se hai un gatto afono o con difficoltà ad emettere suoni e vocalizzi, la prima cosa da fare è portarlo dal veterinario.

Essendo varie le cause è opportuno ricevere il parere di un professionista che, in base al caso, prescriverà i farmaci adatti o fornirà indicazioni sulle cure.

Ricorda che non bisogna mai auto-medicare il proprio animale domestico, onde evitare gravi conseguenze per la sua salute!

Gatto afono: i rimedi naturali

Riguardo i rimedi naturali per un gatto afono, a casa consigliamo di cucinare del brodo di pollo e versarlo nel suo cibo. Il pasto caldo aiuterà Micio a regolare la temperatura corporea più facilmente e a guarire più in fretta.

Anche il miele si mostra un ottimo alleato per combattere il mal di gola: prova a dargliene una piccola quantità al giorno.

Per rinforzare il sistema immunitario del gatto opta per un cibo di alta qualità che fornisca tutti i nutrimenti necessari al corretto funzionamento dell'organismo.

Inoltre, se Micio è abituato ad uscire quando fuori fa freddo, cerca di evitare che si raffreddi, asciugandolo per bene se esce e riempiendo la sua ciotola solo acqua tiepida.

Un cane o un gatto afono è un sintomo da non trascurare. Dalla semplice perdita della voce alla paralisi laringea, solo il tuo veterinario può fare la diagnosi corretta e risolvere il problema.

---

Articolo ripreso da Wamiz.com, scritto da:

Isabelle Vixège
Medico veterinario francese

Lascia un commento
0 commenti
Conferma della rimozione

Sei sicuro di voler cancellare il commento?

Collegati per commentare