News :
Wamiz Logo

Che razza di cane fa per te?🐶🐶🐶

Pubblicità

Ecco spiegato perché i gatti soffiano (Video)

gatto bianco e rosso tra l'erba advice © Pixabay

Perché i gatti soffiano? Cosa si nasconde dietro questo particolare comportamento del gatto? Ecco tutto quello che c’è da sapere su questa abitudine dei mici.

Di Clara Amodeo

Perché i gatti soffiano? Questa è una delle domande più frequenti che si pone un padrone quando ha in casa un nuovo gatto. Si dice soffio quel sibilìo che il felino emette, di solito accompagnato dall’incurvatura della schiena e una striscia di pelo dritta.

Il suono del soffio è molto particolare e riconoscibile anche se non si vede il micio che lo esegue: l'animale fa uscire dell'aria dalla bocca con una spinta gutturale molto forte, che genera il tipico rumore. Ma perché lo fa ad un altro gatto? E agli esseri umani? I motivi possono essere diversi, oggi cerchiamo di capirne di più su questo comportamento aggressivo del gatto.

Decifrare il comportamento del gatto quando soffia

Il comportamento del gatto spesso indica uno stato d’animo ben preciso. Chi ha un micio sa bene quando stargli vicino e quando, invece, è meglio tenersi alla larga e lasciarlo tranquillo. Perché il gatto è un animale indipendente, non vuole stare sempre attaccato al proprio padrone, non ama (particolarmente) le smancerie e ha bisogno dei suoi momenti di solitudine.

Altre volte, al contrario, è giocherellone, vuole essere coccolato e non lascia tregua al suo padrone: quando vuole giocare non si scampa quindi non resta che assecondarlo. Insomma, il gatto sa farsi capire benissimo eppure ci sono dei comportamenti che non sono facili da interpretare e che, soprattutto per chi non ha mai avuto un micio, sono sconosciuti e indecifrabili. Se decidete di adottarne uno, tenetelo d’occhio, solo così imparerete tutti i modi in cui manda messaggi attraverso il linguaggio del corpo, le fusa e i miagolii.

Perché i gatti soffiano?

Tra gli atteggiamenti più comuni rispetto al quale ci si chiede spesso spiegazione c’è il soffio. Perché i gatti soffiano? Ci sono vari motivi per i quali i gatti possono assumere questo comportamento, soprattutto dinanzi a determinate circostanze o persone. C’è da dire che quasi sempre vedere il gatto soffiare è indice di un comportamento negativo, che esprime un sentimento tutt’altro che allegro e sereno. Cosa significa quando il gatto soffia?

Nella maggior parte dei casi la nostra tigre domestica soffia perché si sente minacciata e senza una via di fuga. Accade spesso in prossimità di altri animali o una persona e indica uno stato d’animo nervoso, agitato ed impaurito.

Il gatto soffia quando si sente in pericolo e per difendersi tenta di attaccare, prima spaventando chi ha di fronte con un suono lento e soffocato, poi con la postura rigida e inarcata ed infine attaccando.

Sentire un gatto soffiare indica che il felino sta cercando di spaventare; ciò lo impaurisce in quel preciso momento e si prepara all’attacco per difendersi da qualcosa o qualcuno che lo intimorisce e lo fa sentire in pericolo. Questo è principalmente un atteggiamento di difesa, che però lo spinge ad essere aggressivo per paura.


I gatti soffiano ai bambini: perché?

A volte i gatti (ma anche i cani) non hanno un buon rapporto con i bambini. Non è una regola fissa, ma capita che animale e bimbo non riescano a stabilire un rapporto di affetto e complicità. Questo accade perché il gatto ama non essere disturbato quando vuole star da solo e preferisce non essere toccato, mentre il bambino lo vede come un giocattolo con cui giocare come e quando vuole. Questo comporta un rapporto difficile e porta il gatto ad assumere un atteggiamento difensivo contro quell’esserino che si avvicina a lui con fare maldestro e impacciato.

Come risolvere questo problema? Sono i genitori a dover insegnare al bambino ad avere rispetto degli animali, a trattarli con delicatezza ed a saperli distinguere da un gioco. Il padrone dal canto suo, dovrà insegnare al gatto a essere meno aggressivo con le persone ed a sapere stare insieme ai bambini comprendendo la loro natura piccola, indifesa e incosciente.

Il gatto soffia e morde: ecco il perché

Dopo il soffio può accadere che il gatto parta all’attacco della persona che ha di fronte e che sente come un pericolo per lui. Di solito i felini non usano la bocca per aggredire, ma piuttosto le zampe, graffiando con i loro artigli il malcapitato. Può accadere, però, che insieme al soffio e alla “zampata” il gatto senta il bisogno di mordere la vittima e questo avviene perché è particolarmente impaurito e vuole essere sicuro che il suo attacco riesca a difenderlo per bene. Raramente un gatto si comporta in questo modo senza motivo o in maniera spontanea.

Se accade che morda e sia così feroce è perché la persona che lo intimorisce non sta rispettando i suoi spazi, prova a toccarlo in zone delicate come la pancia o la testa, proprio mentre lui è solo e rilassato e non vuole compagnia.

Rispettate i suoi tempi e i suoi spazi e lui ricambierà.

Leggi anche