News :

Scopri qui se il tuo cane è obeso!🐶

PubblicitĂ 

Quale alimentazione per un cane con dermatite atopica?

Ciotole per cani con dermatite atopica advice

Quali alimentazione scegliere per combattere la dermatite atopica del cane?

© Pixabay

Spesso tra le cause di dermatite atopica del cane l’alimentazione è un fattore scatenante. Come comportarsi in questi casi? Scopriamolo insieme.

Di Claudia Scarciolla

Pubblicato il 08/10/20, 20:47

Esiste uno stretto rapporto tra dermatite atopica del cane e alimentazione. Infatti, spesso, è il cibo la causa primaria a cui, il proprietario o il veterinario, pensa quando l’animale presenta alcuni segni cutanei evidenti. Ma le cause delle malattie cutanee possono esser diverse.

Per questo motivo si distingue la dermatite atopica, definita così proprio perché “generica” e correlata a fattori ambientali e/o alimentari, da quella da contatto, la cui causa è attribuibile a punture di parassiti, zecche, pulci o sostanze nocive.

Cosa fare e come scegliere la giusta alimentazione per Fido?

Quali sono i sintomi da dermatite nel cane?

Quando il nostro amico a quattro zampe ha una dermatite è possibile notare alcuni comportamenti tipici, tra cui l’eccessivo grattarsi (o leccarsi) e la perdita di pelo ad esso correlata.

La pelle del cane si presenta:

  • arrossata;
  • gonfia;
  • con croste;
  • pustole;
  • cattivo odore.

Se il proprietario nota una o più di queste manifestazioni sintomatiche, è bene che porti subito il cane dal veterinario.

Costui, infatti, sarò in grado di definire la diagnosi esatta del problema e le eventuali cause soggiacenti che non è detto siano attribuibili alla sola alimentazione.

Nel caso, però, si sospetti che sia il cibo la causa, sarà lo stesso medico ad indirizzare il proprietario del cane sulla giusta alimentazione da scegliere.

Come curare la dermatite atopica del cane con l'alimentazione?

Come già accennato, l’alimentazione non è l’unica causa che porta alla dermatite atopica del cane. Tuttavia, la diagnosi, spesso, parte proprio da un’alimentazione ipoallergenica che ha come obiettivo quello di identificare qual è quel specifico alimento (allergene) che scatena la dermatite.

A cosa è allergico il cane? 

Dopo aver escluso un'allergia alla puntura di pulci (Dermatite allergica da pulci, DAP) che potremmo definire più comune rispetto all’allergia da cibo, ci si concentra nella ricerca di quest’ultimo, solitamente un tipo di proteina che provoca la reazione allergica.

Mai sentito parlare di alimentazione monoproteica per cani?

E così, sempre sotto controllo del veterinario, si può procedere optando per una dieta ipoallergenica o un’alimentazione casalinga.

Entrambe possono essere definite privative in quanto si sottraggono, spesso a rotazione, alcuni alimenti per comprovare l’allergia.

La prima, ipoallergenica, è una scelta di tipo industriale e specifica per animali allergici. Mentre quella casalinga è costituita da alimenti freschi, scelti dal proprietario o veterinario, che nelle giuste proporzioni mirano a fornire al proprio cane tutti i nutrienti di cui ha bisogno.

Dieta ipoallergenica per la dermatite atopica del cane

La dieta ipoallergenica può definirsi privativa, ossia mirata all’eliminazione dell’agente allergenico.

Nel contesto di prodotti per cani industriali, i prodotti ipoallergenici sono usati per provare quali sono gli alimenti che generano l'intolleranza e, nel caso specifico, dermatite atopica da alimentazione nel proprio cane.

I negozi per animali specializzati ne sono pieni e per questo è bene conoscere e farsi aiutare da uno specialista per sapere cosa scegliere e come utilizzarli.

Scopri cosa sono gli alimenti idrolizzati per cani

Nello specifico si tratta di crocchette o umido ipoallergenico per cani che non presentano uno o più ingredienti piuttosto che altri, in modo tale da poter guarire lo stato infiammatorio cutaneo.

Il proprietario potrà provare un primo prodotto per due mesi, osservare quale giovamento riporta il cane e poi cambiarlo con un altro. Alla fine otterrà una lista di prodotti che il proprio cane non riesce ad assimilare che dovranno esser totalmente eliminati dalla sua dieta.  

I prodotti ipoallergenici per cani sono una vera e propria terapia per la dermatite atopica del cane per cui è bene farne buon uso seguendo le indicazioni del proprio veterinario di fiducia. Questo tipo di alimentazione, infatti, dovrà essere seguita rigorosamente dall’animale senza eccezioni di qualche bocconcino sotto banco. Perché l’intento è quello di far star bene il cane senza alcun tipo di interferenze.

Alimentazione casalinga per cane con dermatite atopica

Durante la fase di ricerca degli allergeni responsabili, se il cane segue una dieta casalinga questa risulta più facile da gestire poiché è il proprietario a suddividere, in base alle necessità del suo cane, i vari nutrienti.

Tuttavia, anche seguendo una dieta a base di alimenti freschi si va un po’ a tentoni e bisognerà fare delle prove allergiche prima di decretare l’allergene vincente.
 
A prescindere da un eventuale caso di dermatite atopica del cane, l’alimentazione è un punto di partenza importantissimo per garantire longevità e buona salute a Fido.

---

Articolo revisionato da

francesco-reina



Francesco Reina
Assistente veterinario

Leggi anche