Tutti gli annunci di adozione🐶

Pubblicità

I 5 motivi per cui un gatto mangia ma è magro!

gatto-con-ciotola-di-croccantini advice

Cosa significa se il gatto mangia ma è magro?

© Shutterstock

Cosa significa se il gatto mangia ma è magro? Scopriamo le 5 cause principali della perdita di peso in un gatto che si alimenta correttamente.  

Di Flavia Chianese

Pubblicato il 27/08/20, 18:55

I problemi principali che riguardano la perdita di peso nel gatto sono 3: quando il gatto non mangia, quando il gatto mangia e vomita e quando il gatto mangia ma è magro.

Il dimagrimento del gatto è dunque un sintomo aspecifico che può ricondurre a diverse cause, più o meno preoccupanti.

In questo articolo analizzeremo nello specifico il terzo caso, illustrandovi i 5 motivi principali per cui il gatto è magro ma mangia abbastanza.

L’età del gatto incide sulla perdita di peso

Se il vostro gatto resta magro pur mangiando, la prima cosa tenere in considerazione è la sua età.

La perdita di peso nel gatto anziano è molto comune e non è necessariamente legata ad una causa specifica.

A causa dell’invecchiamento, il gatto potrebbe non essere in grado di assimilare gli elementi nutritivi come faceva da giovane, oppure potrebbe aver ridotto la sua attività fisica e di conseguenza aver perso peso sotto forma di massa muscolare.

Quando il gatto è giovane, invece, anche un semplice cambio di stagione potrebbe essere la causa del dimagrimento.

Dietro una perdita di peso non accompagnata da inappetenza, possono celarsi però anche disturbi o patologie da non prendere alla leggera, e per questo vi suggeriamo in primis di chiedere consiglio ad un veterinario.

Come capire quando il gatto è troppo magro?

Il peso ideale di un gatto in buona salute (adulto) oscilla tra i 3,6 – 4,5 Kg, ma alcuni fattori quali età, sesso e razza possono incidere facendo oscillare questo valore.

Per questo motivo si preferisce usare il Body Condition Score, che consente di valutare con maggior precisione la forma fisica del gatto. 

Body Condition Score del gatto magro e sottopeso

  • Gatto molto magro: 5% di grasso corporeo, massa muscolare debole. Costole, spina dorsale e anca sono ben visibili, il gatto ha un aspetto emaciato e spigoloso. 
  • Gatto sotto-peso: 5-15% di grasso corporeo, costole e spina dorsale in vista, evidente stomaco rientrante. 
  • Peso ideale: 6-25% di grasso corporeo. Stomaco snello e leggermente rientrante, costole e spina dorsale non sporgenti (accarezzandolo lungo la colonna vertebrale si deve percepire un sottile strato intermedio), grasso addominale non sporgente.

Il vostro gatto appartiene alle prime due categorie? Ha perso circa il 10% del suo peso corporeo? Ecco quali possono essere le possibili cause. 

Cosa può avere un gatto che mangia ma è magro?

La sola perdita di peso in un gatto che mangia regolarmente può essere un valido indizio in alcuni casi, ma provate a prestare maggiore attenzione ad altri eventuali sintomi di malessere per aiutare il veterinario a giungere più rapidamente ad una diagnosi.

Ecco le principali cause di un gatto che mangia ma dimagrisce: 

1. Ipertiroidismo

Il gatto mangia molto, anche più del solito, ma dimagrisce.

Può avere degli attacchi di fame molto violenti, miagola con insistenza e sembra che stia per morire di fame.

L’ipertiroidismo è una delle cause principali di queste manifestazioni, ed oltre alla perdita di peso può causare: 

Per saperne di più: l'ipotiroidismo del gatto

È una malattia curabile, spesso senza grosse complicazioni, ma se non trattata può comportare lo sviluppo di malattie cardiache e anche la morte.

L’ipertiroidismo è più comune nei gatti anziani o comunque che abbiano superato i 6 anni di età.

2. Diabete 

Il diabete è una patologia caratterizzata da un eccesso di glucosio nel sangue, dovuto ad un difetto di funzionalità o di produzione dell’insulina.

Anche in questo caso compaiono, oltre al dimagrimento, altri sintomi quali: 

Per saperne di più: il Diabete nel gatto

Per la diagnosi di diabete il veterinario si servirà di un prelievo di sangue e un campione di urine

3. Problemi gastrointestinali e parassiti

Quando al dimagrimento si accompagnano altri sintomi quali vomito o diarrea o di un malessere generalizzato, la causa potrebbe essere legata a problemi intestinali di varia natura come:

4. Cambio di stagione

Con l’arrivo della primavera e della bella stagione anche i 5 sensi del gatto si risvegliano.

Specialmente se il nostro felino ha la possibilità di scorrazzare in giardini o spazi aperti, probabilmente dedicherà più tempo alla caccia e all’attività fisica.

Dunque, se la quantità di cibo che gli somministriamo rimane invariata, il gatto potrebbe dimagrire pur mangiando regolarmente; mentre con un caldo eccessivo potrebbe perdere l’appetito, andando così in bilancio energetico negativo.

Se non avete notato altri sintomi correlati alla perdita di peso e il gatto sembra non avere nessun problema di salute, molto probabilmente recupererà i grassi smaltiti con l’arrivo dell’inverno (un po’ come facciamo noi umani)!

5. Ansia, stress o depressione?

L’ansia e lo stress possono contribuire ad accelerare il metabolismo del gatto, causando una perdita di peso anche laddove il cibo venga assunto con regolarità.

Ciò che bisogna chiedersi è: ci sono stati fattori di cambiamento che possono aver influito sulla psiche del gatto?

L’adozione di un nuovo animale ad esempio, o il cambio di ambiente, l’allontanamento del padrone per lungo tempo possono indurre una condizione di stress nel gatto da non sottovalutare. 


Se il vostro gatto dunque appare magro pur mangiando, la cosa migliore è consultare il veterinario, specialmente se si tratta di un animale anziano o quando alla perdita di peso si associano altri sintomi preoccupanti: solo in questo modo si potrà risalire ad una diagnosi e conseguentemente alla cura più adatta al tuo Micio!