News :

TEST: Che razza di gatto fa per te?😻😻

Pubblicità

Cosa fare contro gli acari nelle orecchie del gatto?

orecchie del gatto advice

Come agire contro gli acari nelle orecchie del gatto.

© Pixabay

Gli acari sono degli esserini invisibili che vivono nella polvere... o nelle orecchie del tuo felino. Per risolvere il problema degli acari nelle orecchie del gatto ti serve l'aiuto di un esperto: scopri tutto nel nostro articolo.

Di Anna Paola Bellini

Gli acari delle orecchie del gatto, il cui termine medico è otoacariasi, sono un disturbo fastidioso, ma non sempre facile da riconoscere.

L’attacco di questi parassiti può portare delle conseguenze anche gravi, per questo motivo è importante essere informati su cosa sono, come possono colpire il gatto e, soprattuto, quali rimedi (naturali e non) mettere in atto per aiutare il nostro coinquilino peloso a liberarsene il più velocemente possibile. 

Cosa sono gli acari?

Gli acari sono dei parassiti appartenenti alla famiglia degli aracnidi e per questo dall’aspetto simile a ragni estremamente piccoli (praticamente invisibili ad occhio nudo).

Questi esserini, visibili solo al microscopio, colonizzano l’orecchio del micio creando danni e spianando così la strada a infezioni batteriche o infiammazioni.

Gli acari possono essere responsabili dell’otite del gatto.

Come capire se il gatto ha gli acari nelle orecchie?

I sintomi degli acari delle orecchie del gatto non sono particolarmente specifici. Di norma, infatti il gatto si gratta le orecchie in continuazione poiché gli acari si stabiliscono all’interno e si nutrono della cute provocando un forte prurito.

A questi sintomi si accompagna la presenza di un cerume più scuro rispetto al solito, in alcuni casi anche nero, la cui causa è da ricercarsi nel sangue coagulato (fuoriuscito dalle ferite superficiali causate dai morsi degli acari) che va ad aggiungersi ad una quantità di cerume superiore rispetto al normale.

A cosa serve il cerume nelle orecchie?

Il cerume è, infatti, un meccanismo di difesa per le orecchie, per questo motivo quando queste vengono attaccate l’organismo ha tendenza a produrne in maggiore quantità. 

Come prende gli acari alle orecchie il gatto?

La causa degli acari nelle orecchie del gatto è da ricercarsi nell’ambiente, dove generalmente i parassiti sopravvivono per un paio di mesi.

Naturalmente un gatto che vive in casa, senza aver contatti con l’ambiente esterno avrà meno possibilità di contrarli rispetto ad un gatto che vive in giardino o può allontanarsi da casa.

È comunque importante prevenire il disturbo sottoponendo il micio a dei cicli di antiparassitari, naturalmente prescritti dal veterinario.  

Rimedi per gli acari delle orecchie del gatto

Se gli acari non vengono rimossi il gatto rischia gravi danni al condotto uditivo e al timpano. I rimedi da mettere in atto devono necessariamente essere prescritti da un veterinario, quindi diciamo assolutamente no ai rimedi fai da te e casalinghi.

Lo specialista, dopo aver visitato il gatto ed essersi accertato delle presenza di acari nei canali uditivi prescriverà dei medicinali a base di specifici principi attivi (carbammati o organofosforici), simili a dei veri e proprio insetticidi, che andranno ad attaccare e uccidere i parassiti.

Rimedi naturali

Se il veterinario è d’accordo è possibile somministrare al gatto anche dei presidi naturali come:

  • olio di mandorle;
  • olio di mais;
  • radice di pomice crespa;
  • aglio macerato.

Attenzione: come abbiamo detto gli acari delle orecchie del gatto sono un disturbo che può, a lungo andare, portare il micio a sviluppare delle patologie importanti. Per questo motivo è essenziale rivolgersi al veterinario prima di somministrare al gatto presidi naturali o medici. 

Come togliere gli acari dalle orecchie del gatto?

Accanto ai rimedi naturali e non, per combattere il disturbo degli acari dell’orecchio è necessario pulire le orecchie del gatto.

Una volta applicate le gocce prescritte dal veterinario bisognerà massaggiare l’orecchio per circa un minuto in modo da far ben assorbire il liquido e, a questo punto, ruotare la testa del gatto di lato in modo da farne uscire l’eccesso dal padiglione auricolare.

Dopo aver messo le gocce è possibile cercare di eliminare il cerume con l’ausilio di un batuffolo di cotone inumidito (e non di un cotton-fioc perché si rischia di peggiorare la situazione).

Attenzione: Una corretta igiene dell’orecchio è importante anche per un gatto sano. Chiedere consiglio al veterinario su come e quando pulire le orecchie del vostro micio

Gli acari delle orecchie del gatto contagiano l’uomo?

A differenza di altre malattie causate dagli acari, quelle dell’orecchio non sono contagiose per l’uomo, ma lo sono per altri animali.

È possibile, infatti, che un gatto che ha contratto gli acari delle orecchie possa trasmetterli ad altri gatti o anche al cane, se si trovano a vivere nello stesso appartamento.

Se cane e gatto vivono insieme e uno dei due ha contratto gli acari dell’orecchio, il veterinario, dopo aver prescritto le gocce auricolari all’animale malato, provvederà alla prescrizione di fialette da applicare sul pelo dell’animale sano.

È possibile, infatti, che gli acari dell’orecchio siano stati trasmessi all’altro animale, ma che abbiano attaccato il pelo e non siano ancora arrivati all’orecchio.

In questo modo si previene il disturbo senza un attacco troppo invasivo.