News :
wamiz-v3_1

Che razza di cani fa per te?🐶🐶🐶

Pubblicità

11 cose che il tuo gatto non ama di te

gatto nasconde il muso advice © Pixabay

Il gatto, indiscusso re (o regina) di casa arricchisce la nostra vita di tutti i giorni con charme e affetto. Con la sua aria spesso giudicante il micio si aggira sornione in giro per casa: cosa non sopporta delle nostre abitudini umane? Scopriamolo!

Di Anna Paola Bellini

L’idea di disturbare il nostro micio ci fa male al solo pensiero e non potremmo mai e poi mai accettare di dare fastidio alla nostra tigre domestica. In alcuni casi però, ciò avviene in maniera inconsapevole. Ci sono, infatti, dei gesti che al nostro micio proprio non piacciono, ma spesso noi umani non siamo capaci di capirlo.

Ecco quindi una lista di cosa il micio non ama della sua vita domestica. Se hai mai fatto una di queste cose non preoccuparti, il tuo gatto adorato saprà trovare un piccolo spazio infondo al suo cuore per perdonare questo (mini) affronto. 

Il micio non ha un posto comodo per i suoi bisogni

I gatti, creature dall’indole decisamente regale, sono esigenti, anche quando si tratta di andare al bagno. Di norma dovrebbe esserci una lettiera per ogni gatto a casa, più una extra. La sabbia va pulita ogni giorno, in alcuni casi anche più volte al giorno. 

gatto e lettiera Prendersi cura della lettiera del gatto è molto importante. ©Pixabay
 

I rumori forti

I nostri amici baffuti hanno dei sensi altamente sviluppati e per questo motivo possono essere molto sensibili ai rumori al punto da spaventarsi. Gridare, lanciare, colpire forte qualche cosa (anche se non si vuole fare male al micio) gli provocherà la pelle d’oca. 

gatto nascosto dietro al divano I rumori forti spaventano e infastidiscono il micio. ©Pixabay
 

I rimproveri

Per lo stesso motivo urla e rimproveri non sono ben visti dal nostro amico baffuto. Forzare il gatto a fare qualcosa (o a non farla) è praticamente impossibile ed eventuali rimproveri ad alta voce non potranno che infastidire il micio facendolo sentire confuso e agitato. In compenso però, premiarlo per un buon comportamento è la chiave giusta per insegnargli qualcosa. 

gatto sulle braccia della padrona Il gatto non gradisce i rimproveri. ©Pixabay
 

Non riconoscere un comportamento fuori dal comune

Per natura, i gatti spesso nascondono il loro dolore, dando a noi il compito di saper riconoscere la loro sofferenza. Noi padroni conosciamo i nostri fedeli compagni meglio di chiunque altro, quindi se si nota uno strano comportamento, (come graffi persistenti, visite eccessive o molto sporadiche alla lettiera o un'insolita mancanza di cura) bisognerà indagare con l’aiuto del veterinario su cosa non va nel nostro piccolo amico.

gatto ricoperto di dollari Saper riconoscere uno strano comportamento. ©Pixabay
 

Dargli da bere in una ciotola che non gradiscono

Che il gatto sia ben idratato è molto importante, ma il nostro amico baffuto (viziato nell’animo) potrebbe evitare di bere acqua semplicemente perché non gli piace la sua ciotola. Il micio deve sempre avere a sua disposizione dell’acqua ben fresca: per ovviare al problema della ciotola si può optare per un’utile e rinfrescante fontana. 

gatto che beve Se il gatto non ama la sua ciotola potrebbe non bere. ©Pixabay
 

Molestare il micio 

È risaputo che il gatto non è socievole con chiunque. Ha bisogno dei suoi spazi, dei suoi tempi e bisogna rispettare questo suo innato bisogno d’indipendenza. Sta a noi proprietari assicurarci che lo spazio personale del gatto sia rispettato quando c'è qualcuno in casa. Spingere, tirare, inseguire o fare movimenti improvvisi renderà il micio spaventato e insicuro, teniamo quindi a bada i nostri ospiti per far sì che non infastidiscano il gatto.

gatto sulle spalle della padrona Lasciare libero il gatto di socializzare o non socializzare vuol dire rispettarlo. ©Pixabay
 

Rimuovere gli artigli al gatto 

Questa procedura, che viene praticata per semplice comodità dai proprietari, può causare grandi sofferenze al gatto. Ormai più o meno tutti sono consapevoli che rimuovere gli artigli è in realtà un'amputazione dell'osso, non semplicemente il taglio dell’unghia. Quest’atto può causare dolore cronico al micio, oltre a farlo sentire impotente e vulnerabile. La conseguenza di quest’amputazione può essere un aumento del livello di aggressività. 

gatto aggressivo Un gatto senza artigli è vulnerabile e aggressivo. ©Pixabay
 

Vestirli

I gatti hanno un forte istinto che ci ricorda molto i loro antenati più selvaggi - è proprio una delle cose che amiamo di loro! Ecco perché mettere un vestito "carino" al micio lo farà sentire a disagio. L'abbigliamento può far sentire i gatti limitati e ostacolare la loro agilità.

gatto vestito di rosso Un gatto vestito è limitato e meno agile. ©Pixabay

Ignorare i bisogni igienici del micio

Anche se il gatto fa un buon lavoro autonomamente, mantenendosi pulito e profumato, a volte bisogna dagli una mano spazzolandolo, limandogli le unghie e, se è necessario, lavandolo. I peli aggrovigliati possono causare nodi dolorosi, le unghie lunghe possono impigliarsi su alcune superfici e le pulci e le zecche non sono divertenti per nessuno.

gatto obeso si lecca Aiutare il micio a mantenersi pulito e in ordine è un gesto d'affetto. ©Pixabay
 

Non rispettare il suo spazio

Ogni gatto deve avere una "zona di confort" dove possa allontanarsi da tutto, che si tratti di una stanza, di una gabbia, di un armadio o di una scatola di cartone. Rispettando il desiderio del micio di stare da solo, si sentirà sicuro e amato. I gatti non dovrebbero mai essere costretti a interagire con qualcuno, che si rivela spesso controproducente.

gatto dentro vassoio Ogni gatto ha bisogno dei suoi spazi. ©Pixabay
 

Non prestare abbastanza attenzione ai suoi bisogni

Quando il gatto vuole ricevere affetto, assicurarsi di soddisfare la sua richiesta a braccia aperte. Sebbene abbiano la reputazione di essere molto indipendenti, i gatti hanno bisogno d'amore proprio come noi. È bene ricordare che i mici sono in grado di tenersi occupati tutto il giorno, ma non c'è niente come un gioco uno contro uno con il loro umano preferito per portare gioia e serenità alla loro giornata. 

padrona bacia gatto nero Anche il gatto ha bisogno di sentirsi amato. ©Pixabay

Leggi anche