News :
wamiz-v3_1

Che razza di cani fa per te?🐶🐶🐶

Pubblicità

I gatti ci proteggono dagli spiriti? Scopriamo come e perché

gatto-in-primo-piano-su-sfondo-scuro advice

Secondo alcune leggende i gatti ci proteggono dagli spiriti.

© Pixabay

In tantissime culture, soprattutto asiatiche, i gatti sono considerati protettori spirituali che scacciano via gli spiriti maligni e attirano la buona fortuna. Vediamo perché i gatti ci proteggerebbero dagli spiriti.

Di Anna Paola Bellini

Tra gli animali domestici, se Fido è capace di tenere lontane fisicamente persone indesiderate, il gatto, da sempre considerato animale legato in qualche modo alla spiritualità, terrebbe lontani le presenze.

Ma sarà vero che i gatti ci proteggono dagli spiriti maligni?

I gatti neutralizzano la negatività

Secondo veggenti e santoni il gatto è un animale positivo che, grazie ad uno spirito molto forte, riesce a neutralizzare ogni spirito malvagio che vuole colpire la nostra casa.

La realtà scientifica di queste idee non è dimostrata, quel che sappiamo, però, è che il gatto può essere un animale estremamente empatico, capace di captare odori e stimoli di altro genere grazie ai suoi sensi molto sviluppati. 

I gatti ci proteggono dagli spiriti, ma in base al colore!

Navigando in internet ritroviamo le idee più fantasiose sul “magico potere dei gatti”. Ci sono:

  • i gatti neri, i migliori contro maledizioni e poteri occulti, per proteggere dalle energie negative;
  • i siamesi, portatori di successo e veri e propri elisir di lunga vita;
  • i gatti rossi, umoristi per natura capaci di intrattenere il proprio coinquilino umano per ore e portatori di energie positive;
  • il gatto calico, cioè il Maneki Neko, portafortuna giapponese. 

Maneki Neko: il gatto "scaccia guai"

Non c’è bisogno di prendere un aereo e andare in Asia per ritrovare il Maneki Neko (letteralmente “gatto portafortuna”).

Quante volte, infatti, semplicemente mettendo piede in un ristorante asiatico abbiamo avuto l’occasione di vedere questo simpatico gattino muovere senza mai fermarsi la sua zampetta, ma come mai? 

I gatti ci proteggono dagli spiriti
Il Maneki Neko è un gatto portafortuna.©Pixabay

La sua storia è da ricercarsi in due racconti di origine giapponese: nel primo si narra di un uomo salvato da un gatto durante una forte tempesta, nel secondo, leggermente più sinistro, si narra di una geisha profondamente innamorata del suo gatto che un giorno lo vide essere decapitato dal padrone di casa con una spada. Quando la testa del gatto cadde a terra si ritrovò tra la geisha e un serpente che stava per attaccarla, salvandole così la vita.

Entrambe le storie si concludono con la costruzione di una statua in oro per glorificare il ricordo del micio.