News :
Wamiz Logo

Che razza di cane fa per te?🐶🐶🐶

Pubblicità

I gatti e il freddo: come affrontare l’inverno

Gatto che passeggia sulla neve advice

Come fanno i gatti a resistere al freddo? Ecco cosa sapere!

© Pixabay

I gatti resistono al freddo se li si aiuta nel modo giusto: ecco come prendersi cura del micio domestico (ma anche dei randagi!) durante la stagione invernale.

Di Anna Paola Bellini

Noi proprietari possiamo stare tranquilli: i gatti resistono al freddo meglio di noi umani, grazie alla loro temperatura corporea più elevata (38,5° di media).

Se il felino è abituato a trascorrere le sue giornate all’aperto, probabilmente continuerà ad uscire nonostante le basse temperature, ma non spaventatevi non appena sentirà il bisogno di ritrovare un po’ di calore tornerà a casa.

L’alimentazione del gatto in inverno 

Se il gatto trascorre le sue giornate al caldo e non esce, non sarà necessario cambiare la sua alimentazione. Se, però, il Micio vive in condizioni di semilibertà, può cioè uscire a suo piacimento, anche se resiste al freddo, si raccomanda di proporgli dei pasti più ricchi di proteine. Via libera quindi a pesce e carne, soprattutto per gli esemplari più giovani e più vecchi.

Attenzione: anche se vive all'aperto o in casa il Micio deve avere sempre a disposizione dell’acqua fresca.

E se nevica?

Se il gatto restiste al freddo senza problemi ed è un avventuriero che adora rotolarsi nella neve, bisogna far attenzione ad asciugare per bene le sue zampette quando rientra in casa, facendo particolarmente attenzione allo spazio tra i cuscinetti.

Le zampe sono infatti molto sensibili e rischiano di ferirsi facilmente e provocare dolore e infezione al Micio, se restano troppo tempo bagnate. Se è necessario, non esitare ad applicare anche un balsamo riparatore.

Attenzione: negli esemplari che soffrono di reumatismi o di artrosi, i mesi invernali risvegliano i dolori. Evitare quindi di lasciare uscire i Mici malati e tener loro sempre un posto al caldo. Se il gatto si raffredda portarlo dal veterinario.

Come aiutare i gatti randagi?

Se non si ha la possibilità di aver un gatto in casa, è possibile aiutare quelli che vivono per strada ad affrontare l’inverno e resistere al troppo freddo con dei ripari adeguati. Ecco come curare un gatto randagio:

  1. Prima di tutto è possibile costruire una cuccia chiusa all’interno della quale andranno posizionare delle coperte di lana, meglio ancora se si riesce ad isolarla dal freddo e dall’umido.
  2. In secondo luogo, siccome i randagi devono lottare ogni giorno per trovare da mangiare, si potrà mettere a loro disposizione delle ciotole con acqua e cibo.
  3. Se il Micio sembra malato o ferito rivolgersi all’ENPA, o ad un veterinario di quartiere che saprà indicare un rifugio in cui portarlo. 
Per un aiuto in più: leggi l'iniziativa della LEIDAA per aiutare i randagi!

Attenzione alle auto! 

Forse non tutti lo sanno, ma durante l’inverno i gatti si accoccolano sotto le auto per ritrovare un po’ di calore. In alcuni casi possono infilarsi all’interno del veicolo per stare accanto al motore caldo.

Prima di mettere in moto l’auto, quindi, si consiglia di dare dei piccoli colpi sulla parte superiore del veicolo per, eventualmente, far scappare il gatto.