News :
wamiz-v3_1

TEST: Che razza di cane fa per te?🐶🐶

Pubblicità

Come insegnare al cucciolo a non mordere?

Cuccioli di Rottweiler in giardino advice
© Pixabay

Pur essendo assolutamente necessario non è sempre semplice e sono in tanti a chiedersi come insegnare al cucciolo a non mordere. Ecco qualche consiglio utile per i padroni alle prese con cucciolotti un po’ troppo mordaci.

Di Eleonora Chiais

Come insegnare al cucciolo a non mordere? Prima o poi se lo domandano tutti i neo-padroni alle prese con gli onnipresenti dentini dei loro piccoli amici a quattro zampe. Il dubbio, in effetti, è quanto mai comune specialmente tra i neofiti della vita a sei zampe che potrebbero incontrare qualche difficoltà in più quando, poco dopo l’arrivo dei cuccioli di cane a casa, arriva il momento (assolutamente indispensabile e non rinviabile) di insegnare ai cuccioli a non mordere.

In generale è bene sapere che ciascun batuffolo peloso ha già il suo carattere e dunque le avvertenze da adottare per combattere questa fastidiosa abitudine variano di caso in caso e il consiglio è quello di lasciarsi guidare dal veterinario o da un addestratore esperto che saprà guidare i padroni nel difficile (ma importantissimo) momento dell’educazione dei cuccioli.

Detto questo, e considerando anche che a livello istintivo alcune razze sono generalmente più “mordaci” di altre, ecco qualche suggerimento utile per insegnare al cane cucciolo a non mordere.

Perché i cuccioli mordono?

Insegnare a un cucciolo a non mordere è, come si diceva, assolutamente fondamentale sia per il suo benessere domestico (e per la salvezza dei componenti d’arredo e degli oggetti personali – nonché delle estremità - dei suoi padroni) sia per la fondamentale fase di socializzazione alla quale lo si dovrà educare.

Il cane ha male ai denti

Prima di capire come fare a limitare morsi e morsetti, però, è bene sapere perché i cuccioli mordono e quali sono le cause che possono renderli più “mordaci” rispetto ad altri coetanei. In primo luogo, quindi, è bene ricordare che i cani – come i bimbi – nascono senza denti poi, dal primo mese di vita, iniziano a spuntare i cosiddetti dentini da latte che vengono sostituiti, verso i quattro mesi d’età, da quelli definitivi.

Questa fase può causargli un po’ di fastidio e quindi i cuccioli cercano di alleviare il disagio mordendo qualsiasi oggetto a loro disposizione e si tratta di un periodo passeggero ma inevitabile.

Il cane morde perché è stato svezzato presto

Tra le cause che, invece, possono esasperare questo comportamento c’è un distacco troppo precoce dalla mamma (e quindi uno svezzamento fatto troppo presto). Se il cagnolino viene staccato dalla madre prima delle otto settimane canoniche, infatti, non ha la possibilità di imparare da lei e dai suoi fratelli – come dovrebbe avvenire in natura - a “inibire il morso” e quindi non riesce a controllare la sua forza e potrebbe fare, involontariamente, male.

Per questo è indispensabile che la socializzazione del cucciolo sia condotta correttamente e che inizi il più presto possibile (al di là del fatto che lo svezzamento sia stato troppo precoce o meno) vale a dire appena terminate le vaccinazioni obbligatorie. La relazione con i suoi simili, infatti, permetterà al nuovo arrivato di comprendere le dinamiche del vivere in gruppo insegnandogli anche a limitare i morsi.

Come insegnare ai cuccioli di cane a non mordere?

Ed eccoci quindi alla domanda di partenza: come insegnare ai cuccioli di cane a non mordere? Accanto alla socializzazione, è indispensabile un’educazione continua, precoce, attenta e positiva. Questo significa che non si dovrà educare un cucciolo a non mordere facendogli lunghe sgridate e, ancor peggio, riprendendolo aspramente a distanza di tempo.

Come insegnare "Lascia" e "No" al cucciolo

Per far sì che il messaggio venga appreso correttamente, infatti, è indispensabile fermare il cucciolo con un secco “no!” quando lo si coglie in flagranza ricompensandolo poi, se si ferma prontamente, con un piccolo premio.

Può essere utile, in questo senso, anche proporre al giovane quattro zampe un oggetto (un gioco adatto e preferibilmente indistruttibile) da mordicchiare in sostituzione a ciò che voleva mordere in un primo momento.

Fondamentale sarà poi insegnare al pelosetto a rispondere correttamente a “lascia”, che tra i comandi per cane più importanti sarà utile anche quando – da adulto – cercherà di arraffare oggetti proibiti magari durante le passeggiate giornaliere. Sarà bene comunque ricordare che insegnare a un cucciolo a non mordere non è sempre un processo immediato e richiederà qualche tempo.

Cosa fare se il cucciolo morde oggetti in nostra assenza?

Per scongiurare il rischio che mordicchi qualsiasi cosa durante l’assenza dei padroni lo si potrà lasciare in una sorta di box chiuso con, a disposizione, giochini vari che serviranno ad insegnargli a rosicchiare solo le sue cose offrendogli, contemporaneamente, un’utile distrazione per abituarlo a stare da solo in maniera positiva.

Leggi anche