Scopri qui come nutrire i cuccioli!

Pubblicità

Come rieducare un cane che morde?

Cane cerca di mordere un altro cane

Come riprendere un cane che morde?

© Pixabay

Un cane che morde non è un rischio da prendere. Non rischiare che qualcuno si faccia male, se il tuo cane morde è giunto il tempo di rieducarlo.

Di Letizia Rogolino

aggiornato il 08/02/21, 15:38

Prendere un cane non vuol dire solo riempirlo di croccantini e coccole, ma vuol dire non soprattutto dedicargli le giuste attenzioni, fatte anche di rimproveri e divieti. Soprattutto nei primi tempi, quando deve consolidare il proprio carattere e le regole di socializzazione apprese dalla madre nei primi 2 mesi di vita, perché un cane che morde non fa piacere a nessuno.

La prima cosa è fargli capire quali sono quei comportamenti per convivere in armonia con le persone e gli altri animali, in sostanza va educato: in sostanza va educato a mantenere
comportamenti sociali corretti anche per il suo benessere interiore.

Le cause di morso ed aggressività

Un cucciolo, nei primissimi mesi di vita, impara dalla madre tutti i comportamenti tipici della sua specie che gli permetteranno, da adulto, di reagire correttamente agli stimoli che riceve.

Un cane può mordere per paura, difesa della prole o del territorio o in risposta ad un attacco o semplicemente mordicchiarsi con i suoi fratellini nella fase del gioco; è comunque la madre insegnare quando e come mordere e quando, al contrario sottomettersi (mettendosi "a pancia all'aria").

In questo modo il cucciolo acquisisce un primo bagaglio di conoscenze sulla sua relazione con i simili e le altre specie.

Cane che morde il padrone: quando preoccuparsi?

Se nel corso dei primi mesi di vita si nota che il proprio amico a quattro zampe è particolarmente avvezzo a mordere, meglio correre subito ai ripari.

Innanzitutto bisogna valutare se il proprio cane morde per gioco o se lo fa in modo aggressivo. C'è differenza tra mordicchiare o masticare, o attaccare la "preda" per fare del male. A volte può capitare che, per scherzare, il cane morda la mano del padrone senza affondare i denti, solo perché particolarmente esuberante, soprattutto nei casi in cui si tratta di cuccioli di pochi mesi.

Contrariamente, quando i morsi sono più incisivi, occorre fare attenzione ai segnali che manda il suo corpo.

Fin da subito la sua muscolatura diventerà tesa e rigida, e i morsi si riveleranno rapidi, intensi e dolorosi.

Il body language del cucciolo: la parola dell'esperta

Cosa fare se il cane morde il padrone?

Nei primi mesi di vita, come detto precedentemente, il carattere esuberante e giocherellone avrà il sopravvento, ma nel caso in cui dovesse iniziare a mordere in maniera più consistente, meglio guaire come farebbe un suo simile.

Un’alternativa o meglio un passo successivo, potrebbe essere quello di smettere di giocare con lui e lasciarlo da solo, senza farsi intenerire dal suo sguardo.

In questo modo capirà che si tratta di un comportamento sbagliato e che, se lo merita, potrebbe essere premiato con un biscottino.

«In questo specifico contesto – sostiene Erica Garbelli, addestratrice cinofila - la
tecnica cui ricorrere non è tanto quella del rimprovero quanto ignorare un comportamento sbagliato: un secco No, infatti, per un cucciolo, non ha alcun valore e, anzi, una risposta così energica da parte del padrone non farà altro che rafforzare la sua tendenza a mordere. La cosa più importante è invece ignorarlo completamente, smettere subito di giocare e fare finta che non ci sia. Così facendo, il nostro piccolo amico non sarà per nulla invogliato a portare avanti un comportamento improduttivo. Inoltre, in tali casi, ricordatevi sempre di utilizzare giochi poco eccitanti per il cane in modo da scoraggiare la sua esuberanza. Non fategli tirare corde o mordere manicotti, quanto piuttosto fatevi riportare una pallina o un legnetto».

Come far smettere un cane che morde?

Se ci si rende conto che la voglia di mordicchiare del cane, anche per rafforzare la dentatura, è molta, si può comprare uno di quei giocattoli masticabili o un osso, così da tenerlo impegnato in modo innocente.

Per alcuni cani è consigliato richiedere un parere del veterinario che potrebbe optare per una soluzione più drastica, attraverso la sterilizzazione e la castrazione.

A volte un cane sterilizzato tende a mordere di meno, a causa dell’alterazione degli ormoni, assumendo un carattere molto più mansueto. Fin dai primi giorni post operazione, Fido non andrà in cerca di altri cani per litigare, soprattutto di quelli di sesso maschile, per l’abbassamento del testosterone.

Educazione in primis

Tuttavia si può optare anche per un percorso di educazione e rieducazione del cane che morde, magari aiutati anche da un addestratore.

Meglio evitare di lasciarlo vagare liberamente o senza guinzaglio. Un carattere aggressivo è facilmente individuabile dopo pochi mesi, pertanto dedicatevi per bene alla sua educazione. Non esistono cani cattivi, ma solo cattivi padroni.

Un'altra tecnica utilizzata dagli addestratori e dai comportamentalisti, come ci riporta Erica Garbelli, addestratrice cinofila, in questi casi, è quella della regressione sociale guidata: dato che la tendenza a mordere è, in parte, legata al concetto di dominanza, occorre far riacquisire al cane la corretta socialità.

Per far ciò non mettete la cuccia in luoghi di passaggio della casa, abituatelo a mangiare da solo e dopo i proprietari e togliete la ciotola se non finisce il cibo entro 10 o 15 minuti.

Così facendo il cane riacquista la propria posizione nella famiglia-branco e si sente rilassato e appagato.

Attenzione allo stress del cane

Per alleggerire questa difficile situazione si deve fare in modo che gli episodi di stress siano ridotti al minimo. È dimostrato che un cane particolarmente stressato è più predisposto a mordere, per autodifesa e sfogo.

Forti di questa consapevolezza è bene non circondarlo di persone nuove che, magari, potrebbero creargli un alto stato di ansia. Ed è meglio non portarlo in luoghi molto affollati, perché non farebbero altro che innervosirlo ancora di più, considerando tutti come delle possibili minacce.

Se proprio le avete provate tutte e non sapete più come agire quando il cane morde, rivolgetevi ad un educatore cinofilo.

Quali sono i doveri di un padrone di cane che morde?

Il padrone di un cane deve fare molta attenzione a quei comportamenti che possano risultare aggressivi, come la tendenza a mordere e ad attaccare, prima che arrivi all'età adulta.

Il lavoro del padrone di un cane può essere paragonato a quello di un padre con il proprio figlio, per questo necessita di cura e attenzione costante.

Alcuni atteggiamenti aggressivi non solo verso l'essere umano, ma anche verso altri animali, possono causare problemi seri  anche legali, per cui il padrone deve rispondere in prima persona.

Abbiamo comunque visto che con qualche sforzo e l'aiuto di validi professionisti, possiamo aiutare significativamente il nostro amico e rendere le nostre vite serene e soddisfcenti.

---

Articolo revisionato da

francesco-reina



Francesco Reina
Assistente veterinario