News :
wamiz-v3_1

TEST: Che razza di cane fa per te?🐶🐶

Pubblicità

Punture di zanzara sul cane: cosa fare?

cucciolo di labrador su prato advice
© Pixabay

Le punture di zanzara sul cane oltre ad essere fastidiose per il nostro amico a quattro zampe possono essere anche pericolose. Ecco cosa c'è da sapere su queste punture di insetto che siano zanzare tigre o meno.

Di Eleonora Chiais

D'estate le punture di zanzara sul cane non sono rare e, per questo, è bene essere informati a proposito anche perché quando questi insetti attaccano Fido possono creare grossi fastidi e portare malattie.

Cane punto da zanzara: i rischi

Le punture di zanzara sul cane, infatti, possono essere pericolose e lo sono in modo particolare per i cani allergici alla saliva di questi insetti. Se il fedele amico soffre di allergia, infatti, tenderà a grattarsi in maniera eccessiva e, di conseguenza, potrà procurarsi lesioni anche gravi sulla pelle (lesioni che, nei casi più gravi, possono portare - con la complicità delle temperature calde e umide - all'insorgenza della pericolosa miasi del cane).

Non solo, però. Anche la filariosi è veicolata dalle zanzare che, mentre punge il cane, può iniettare dei parassiti nell'apparato circolatorio del quattro zampe permettendo loro di svilupparsi al suo interno con conseguenze anche letali se la patologia non viene diagnosticata e trattata per tempo.

Attenzione: contrariamente a quanto si crede la Leishmaniosi canina non viene trasmessa tramite la puntura di una zanzara, ma da un pappatacio. 

Prevenire le punture di zanzara sul cane: gli antiparassitari

A proposito delle punture di zanzara sul cane la prevenzione è la miglior cura. Esistono in commercio, infatti, utili antiparassitari completi che - oltre a proteggere il pelosetto di casa da pulci e zecche - offrono una tutela anche per i morsi delle zanzare. Questi prodotti, che devono essere somministrati solo dopo aver consultato il proprio veterinario di fiducia, possono salvare Fido da grandi fastidi e scongiurare malattie anche gravi.

Antiparassitari per cani esterni ed interni

In commercio è possibile trovare diversi tipi di antiparassitari per cani e gatti. Si tratta di prodotti per uso esterno o interno. Per quanto riguarda quelli ad uso interno, si tratta principalmente di pillole che possono risultare troppo invasive o non tollerate dai nostri amici a 4 zampe. Di norme, si consiglia l'applicazione (soprattutto prima del periodo estivo in cui l'animale esce di più e rischia punture di zanzare, ma anche di zecche o pappataci) di prodotti per uso esterno come spray, pipette o l'utilizzo di un collare specifico. 

Attenzione:  i nostri amici animali non sono tutti uguali. Ogni esemplare è tutto speciale e deve seguire terapie o cure preventive che vengano prescritte dal veterinario. Chiedere consiglio ad uno specialista prima di scegliere un qualsiasi antiparassitario. 

Rimedi naturali contro le punture di zanzara sul cane

Ma per prevenire le punture di zanzara sul cane si può anche optare per un rimedio naturale. Il più comune è l'olio di neem che, grazie alla sua comprovata efficacia insettifuga, è un prezioso alleato (100% ecologico) per combattere insetti e parassiti, garantendo il benessere di Fido in modo assolutamente naturale.

In commercio, sono reperibili anche dei rimedi naturali in forma di spray o pipette. Anche in questo caso, però, non bisogna fare di testa propria. Dovrà essere il veterinario a decidere che tipo di presidio naturale può essere il più adatto all'esemplare. Un esempio banale? Per un cane che vive nel Nord Italia, in cui c'è un maggior rischio di puntura di zanzara tigre, un antiparassitario naturale può non essere particolarmente adatto.