TEST: Che razza di gatto fa per te?😻😻

Pubblicità

Punture di zanzara sul cane: cosa fare?

cucciolo di labrador su prato advice

Cosa fare contro le punture di zanzara sul cane?

© Pixabay

Le punture di zanzara sul cane oltre ad essere fastidiose per il nostro amico a quattro zampe possono essere anche pericolose. Ecco cosa c'è da sapere su queste punture di insetto che siano zanzare tigre o meno.

Di Eleonora Chiais

D'estate le punture di zanzara sul cane non sono rare e, per questo, è bene essere informati a proposito anche perché quando questi insetti attaccano Fido possono creare grossi fastidi e portare malattie.

La zanzara è pericolosa per i cani?

Le punture di zanzara sul cane, infatti, possono essere pericolose e lo sono in modo particolare per i cani allergici alla saliva di questi insetti.

Se il fedele amico soffre di allergia, infatti, tenderà a grattarsi in maniera eccessiva e, di conseguenza, potrà procurarsi lesioni anche gravi sulla pelle.

Queste lesioni, nei casi più gravi, possono portare - con la complicità delle temperature calde e umide - all'insorgenza della pericolosa miasi del cane.

Non solo, però. Anche la filariosi è veicolata dalle zanzare che, mentre punge il cane, può iniettare dei parassiti nell'apparato circolatorio del quattro zampe permettendo loro di svilupparsi al suo interno con conseguenze anche letali se la patologia non viene diagnosticata e trattata per tempo.

Attenzione: contrariamente a quanto si crede la Leishmaniosi canina non viene trasmessa tramite la puntura di una zanzara, ma da un pappatacio.

Cosa devo fare se una zanzara morde il mio cane?

Per i proprietari di cani attenti fino all'ultimo centimetro della cute del proprio compagno di vita la risposta è "mantenere la calma".

I nostri animali domestici hanno un istinto di adattabilità alle condizioni ambientali che ci circondano che potrebbe realmente stupirci.

Un morso di una zanzara non è un evento di per sè grave e non deve destare particolare preoccupazione. Tutti noi veniamo puntualmente punti da questi insetti ematofagi (che si nutrono di sangue), ma non rischiamo la vita ogni volta.

Il discorso è, però, da contestualizzare: il morso di un insetto è pericoloso sul lungo termine.

Spesso questi esserini volanti sono vettori di malattie che possono infettare i nostri animali con un semplice morso.

Cosa consigliano i veterinari?

Questo è il motivo per cui tutti i veterinari consigliano i sistemi di profilassi farmacologica (o naturale) per prevenire le punture e di conseguenza schermare il nostro animale dalle potenzialità patologiche conseguenti al morso.

Cosa mettere sul morso di zanzara del cane?

In conclusione si può affermare che la lotta con gli insetti è di natura biologica e preventiva e, di conseguenza, risulta inutile applicare lozioni, pomate o altri rimedi a "puntura avvenuta".

Per gli appassionati del vintage ci sono i sani e vecchi rimedi manuali: schiacciare la zanzara al muro con la mano, efficacia garantita!

Prevenire le punture di zanzara sul cane: gli antiparassitari

A proposito delle punture di zanzara sul cane la prevenzione è la miglior cura. Esistono in commercio, infatti, utili antiparassitari completi che - oltre a proteggere il pelosetto di casa da pulci e zecche - offrono una tutela anche per i morsi delle zanzare.

Questi prodotti, che devono essere somministrati solo dopo aver consultato il proprio veterinario di fiducia, possono salvare Fido da grandi fastidi e scongiurare malattie anche gravi.

Antiparassitari per uso interno

In commercio è possibile trovare diversi tipi di antiparassitari per cani e gatti. Si tratta di prodotti per uso esterno o interno.

La terapia antiparassitaria tramite somministrazione di farmaci in formato di pillole è un rimedio molto efficace.

Ha funzione di profilassi (previene l'insorgenza parassitaria e di vettori) e correttiva (risolve sintomatologie parassitarie anche importanti).

A differenza delle somministrazioni di farmaci ad uso esterno l'efficacia e l'assimilazione del farmaco è totale e commisurata alla taglia del nostro amico peloso. 

Antiparassitari per cani ad uso esterno

Di norma, si consiglia l'applicazione (soprattutto prima del periodo estivo in cui l'animale esce di più e rischia punture di zanzare, ma anche di zecche o pappataci) di prodotti per uso esterno come spray, pipette o l'utilizzo di un collare specifico. 

Attenzione: i nostri amici animali non sono tutti uguali. Ogni esemplare è tutto speciale e deve seguire terapie o cure preventive che vengano prescritte dal veterinario. Chiedere consiglio ad uno specialista prima di scegliere un qualsiasi antiparassitario.

E non ricorrete ad un antipulci naturale se non avete prima consultato il medico veterinario

Rimedi naturali contro le punture di zanzara sul cane

Ma per prevenire le punture di zanzara sul cane si può anche optare per un rimedio naturale.

Il più comune è l'olio di neem che, grazie alla sua comprovata efficacia insettifuga, è un prezioso alleato (100% ecologico) per combattere insetti e parassiti, garantendo il benessere di Fido in modo assolutamente naturale.

In commercio, sono reperibili anche dei rimedi naturali in forma di spray o pipette. Anche in questo caso, però, non bisogna fare di testa propria.

Dovrà essere il veterinario a decidere che tipo di presidio naturale può essere il più adatto all'esemplare.

La situazione italiana

Alcune regioni italiane sono maggiormente popolate da flebotomi e pappataci che, nella stagione primaverile/estiva, rendono la vita impossibile sia agli uomini che agli animali.

Nelle regioni a territorio collinare ad alti tassi di umidità (ad esempio l'Emilia Romagna) è utile associare ai trattamenti sopracitati dei sistemi di prevenzione per l'ambiente (lampade insetticide, citronella ecc..) che renderanno la vita degli inquilini a due e a quattro zampe della casa più sopportabile.

---

Articolo revisionato da

giuseppe-terlizzi



Giuseppe Terlizzi
Medico veterinario