News :
wamiz-v3_1

Attenzione alle strade roventi!!!☀🔥

Pubblicità

Perdite di sangue nel cane femmina

Cagnolina distesa per terra advice
© Pixabay

Cosa vorranno dire quelle perdite di sangue nel cane femmina? C'è una spiegazione a tutto e noi te la diamo in questo articolo..non perdertelo!

Di Nina Segatori

Le perdite di sangue nel cane femmina sono un evento naturale e periodico che non deve destare alcuna preoccupazione, ad eccezione di alcuni casi particolari. Come le donne, infatti, anche le cagnolone perdono sangue dall’organo genitale riproduttivo per un motivo specifico: la procreazione. Niente paura, quindi, ma tante piccole accortezze da tenere quando il cane femmina perde il sangue, perché è un momento delicato sia a livello fisico che psicologico ed è bene tenerne conto, soprattutto se l’animale vive in casa con noi

Cane in calore

Il cane femmina va in calore, è questo il motivo per cui perde sangue ed è la causa principale di tante variazioni a livello ormonale, che la porta poi, appunto, a sanguinare in quantità notevole, se di taglia grande, o minima se si tratta di un cane piccolino Il periodo del calore inizia per la prima volta al compimento di 6-7 mesi di vita per le taglie piccole e dopo un anno dalla nascita, per le grandi. Il calore dura circa 20 giorni e si ripete due volte l’anno.

Si riconosce perché il cane sembra sempre eccitato, tende ad attaccarsi ai cuscini come fosse un maschio e ha intorno tutti i cani del sesso opposto, che vengono attirati dall’odore, non percettibile per l’uomo, che la femmina emana. Se volete evitare che un cane maschio possa accoppiarsi con la vostra femmina e dare vita ad una cucciolata, non permettete contatti per almeno un mese, in modo da essere sicuri che il periodo del calore sia definitivamente passato

Mestruazioni del cane

Le mestruazioni del cane coincidono con il momento del calore, quindi a differenza delle donne, i cani femmina perdono sangue per una settimana, ma ogni 6 mesi. Iniziano con un lieve rigonfiamento e arrossamento delle parti intime e si nota l’animale leccare frequentemente la zona. Anche il carattere diventa più irrequieto e disobbediente: colpa degli ormoni, che ne alterano l’umore. A volte l’animale comincia a piagnucolare e a lamentarsi senza motivo, ma non c’è da preoccuparsi: anche in questo caso sono gli ormoni del periodo a causare queste reazioni apparentemente tristi e strane.

La quantità di sangue che il cane perde dipende molto dalla sua taglia, ma per almeno 7 giorni le mestruazioni saranno evidenti, anche quelle poco abbondanti. Tenete quindi presente che se il cane è abituato a salire sul divano o sul letto, potrebbe macchiarli, così come lasciare piccole (o grandi) tracce sul pavimento. Esistono in commercio delle “mutandine” assorbenti per rimediare all’inconveniente, ma potete evitarle se il cane è di taglia piccola o se decidete, nel caso non vi interessi una cucciolata della vostra cagnolona, di farla sterilizzare.

Quando dura il ciclo del cane?

Il ciclo del cane, quello vero e proprio dove si presenta il sanguinamento, dura circa una settimana. Durante questi 7 giorni di perdite il cane attira moltissimo il maschio, ma è piuttosto reticente nell’accoppiarsi. Quando smette di sanguinare si verifica il periodo di massima fertilità, che dura anch’esso meno di una decina di giorni. Questo è il momento giusto per fare accoppiare il cane femmina, se si vogliono avere dei cuccioli.

Il ciclo termina totalmente dopo 20 giorni circa, dove negli ultimi possono ricomparire piccole perdite di sangue, meno abbondanti rispetto ai primi tempi, mentre le parti intime tendono a sgonfiarsi. Il carattere del cane rimane ancora un po’ irrequieto ed è bene tenerlo lontano dall’altro sesso per tutta la durata del calore e anche di più, se si vogliono evitare gravidanze indesiderate. Se il ciclo dura più o meno del previsto potrebbero essere presenti delle patologie che è il caso di diagnosticare in tempo, quindi rivolgetevi al veterinario tempestivamente. Può anche essere dovuto all’età: un cane femmina in età avanzata non sterilizzata può avere un ciclo più breve, senza perdita di sangue. Parlatene con il medico, per stabilire se sia il caso o meno di procedere con la sterilizzazioni ed evitate sbalzi ormonali inutili e spesso dannosi per la salute dell’animale.