Instagram

È Natale! Tanti buoni sconto per voi🎄

Pubblicità

Cosa fare se un cane maschio e una femmina in calore convivono?

cane maschio e cane femmina advice

La convivenza cane maschio e femmina in calore è complicata. 

© Pixabay

La convivenza tra cane maschio e femmina in calore è complicata. Ecco cosa è bene fare e cosa, al contrario, si dovrebbe evitare nei giorni dell’estro della cagnolina di casa.

Di Eleonora Chiais

aggiornato il 13/08/20, 18:01

La convivenza cane maschio e femmina in calore rappresenta senza dubbi una vera difficoltà per i padroni dei quattro zampe che, qualora non desiderino una cucciolata, dovranno prestare un’attenzione estrema visto il rischio – concreto – che i cani si accoppino dando vita ad una gravidanza indesiderata.

Pur essendo difficile, comunque, la convivenza cane maschio non castrato e femmina in calore non è completamente impossibile ecco, quindi, cosa fare (e cosa non fare) durante il periodo del proestro e dell’estro della cagnolina di casa e qualche consiglio utile per garantirsi un futuro un po’ più sereno.

Cosa fare se un cane maschio non castrato vive con una femmina in calore?

Quando la cagnolina di casa raggiunge la maturità sessuale arriva il periodo del proestro e dell’estro. Come fare, quindi, se l’ex cucciolotta divide gli spazi domestici con un cane intero?
 
La convivenza cane maschio e femmina in calore deve essere controllata con attenzione estrema e, in linea generale, è bene che i due cani di casa restino assolutamente separati per tutto il periodo dell’estro della femmina.

Proprio durante questa fase del calore il cane femmina accetta il maschio e lui, da parte sua, si mostra parecchio interessato tanto che è difficile gestire un cane maschio che sente la femmina in calore.

Il suggerimento, quindi, è quello di eliminare (anche se può sembrare organizzativamente piuttosto complicato) ogni possibilità d’incontro tra i due cani di sesso opposto organizzando con attenzione gli spazi e separandoli per tutta la durata di questo periodo.

Le ore di solitudine, quindi, dovranno trascorrere con ognuno dei due in un luogo fisicamente lontano dall’altro e le passeggiate dovranno avvenire separatamente così come i pasti, i momenti dedicati al gioco e le parentesi adibite alle coccole.

L’ideale, però, se l’obiettivo non è quello di avere dei cuccioli, sarebbe poter “mandare in vacanza” l’amico a quattro zampe maschio altrove perché – anche se i due sono separati – basta una minima distrazione perché l’incontro abbia come conseguenza una gravidanza indesiderata.

Come calmare un cane maschio in calore?

Alla luce di tutto quanto si è visto finora sarà chiaro che per tenere a bada un cane maschio che convive con una femmina che va in calore l’unica possibilità di successo reale sarà dato dall’allontanamento (o comunque dalla netta separazione) dei due esemplari.

Esistano vari escamotage, più o meno utili, per cercare di camuffare l’odore della femmina in calore come, per esempio, quello di metterle del mentolo sulla punta della coda nascondendo l’odore ai maschi più lontani durante le passeggiate.

Se non si sogna di allevare altri animali il suggerimento più utile quando ci si trova a convivere con un cane maschio e un cane femmina è senz’altro quello di pensare alla sterilizzazione.

Ci sono, infatti, molti concreti vantaggi nella scelta di sterilizzare un cane femmina perché, questa semplice operazione, permetterà alla cagnolina di casa di non avere più difficoltà nella convivenza con il suo amico e – spiegano molti studi in materia -  potrà anche proteggerla dal rischio di tumori mammari.

Cosa non fare quando un cane maschio sente la femmina in calore?

Le soluzioni per evitare un accoppiamento tra i due cani cresciuti insieme sono quindi due:

  1. vietato lasciare i due cani di casa da soli e insieme;
  2. evitare le passeggiate con entrambi e tutti i momenti insieme pur sotto il controllo del padrone più attento.

Visto che il cane maschio sente la femmina in calore, poiché lei lancia segnali olfattivi fortissimi che non possono assolutamente passare inosservati davanti al naso del maschietto di casa, non si potrà assolutamente sperare che – in questa fase delicata – i due riescano a convivere senza “incidenti”.

E se si è verificato l'accoppiamento, ecco come si comporta un cane femmina dopo l'atto

Anche i cani più educati, infatti, mantengono un fortissimo istinto per il quale durante il calore del cane femmina, un maschio intero non può che cercare un accoppiamento.

Gestire un cane maschio che sente la femmina in calore, infatti, è difficilissimo e – per evitare un rapporto tra i due – bisogna essere intransigenti e separarli nel modo più assoluto evitando, davvero, ogni genere di contatto.