Instagram

È Natale! Tanti buoni sconto per voi🎄

Pubblicità

I problemi e le malattie dei cani anziani

cane-anziano-triste advice

I cani anziani possono andare incontro a diversi disturbi che è bene saper riconoscere.

© Pixabay

Leggi il nostro articolo e scopri i principali problemi che vivono i cani anziani e impara a riconoscerli tempestivamente.

Di Nina Segatori

aggiornato il 09/11/20, 19:00

I cani anziani possono presentare alcuni problemi di salute dovuti all’età. Per questo è bene conoscere quali siano le malattie a cui in vecchiaia sono più soggetti e tenere sotto controllo il suo stato generale.

I cani anziani, infatti, hanno bisogno di maggiori cure e attenzioni, per assicurargli una vecchiaia dignitosa e piacevole e per farlo vivere più a lungo. Il suo benessere è importante, soprattutto quando non sono più giovanissimi.

Quali sono le malattie dei cani anziani?

Le malattie del cane anziano sono quelle dovute all’invecchiamento del suo organismo. In mancanza di patologie gravi, alcuni disturbi sono fisiologici e si presentano senza distinzione di razza in quasi tutti i cani.

Nonostante, in base alla taglia, ci sia una diversa aspettativa di vita (i cani piccoli vivono più a lungo) le malattie legate al passare dell’età sono legate alla sua vista, al sistema digerente e renale, ma anche a quello motorio.

Può accadere, infatti, che il cane vecchio mangi poco e beva molto, faccia fatica a camminare come prima o abbia dei fastidi più difficili da diagnosticare perché sono di carattere neurologico.

Quando il vostro amico a 4 zampe presenta un comportamento diverso dal solito è sempre consigliabile rivolgersi al medico veterinario e non sottovalutare nessuno dei segnali che il suo corpo invia.

Curare in tempo alcune patologie legate all’età gli assicura una vita più lunga e piacevole, quindi, mai ignorare alcuni atteggiamenti che risultano strani o anomali.

I cani anziani possono soffrire di diabete

Quando il cane anziano beve molto e urina troppo spesso, potrebbe essere il campanello d’allarme della presenza di diabete. Oltre a questi sintomi, si presenta di solito una fame eccessiva e una strana letargia.

Quindi se l’animale beve, urina e mangia molto, ma non ingrassa, anzi al contrario dimagrisce, fatelo visitare dal veterinario, in modo che possa diagnosticare la presenza o meno del diabete e adottare subito una buona terapia che lo tenga sotto controllo.

Si eviteranno così tristi complicanze che potrebbero pregiudicare la vita del vostro amico peloso.

I possibili problemi neurologici del cane anziano

Il cane anziano può anche patire di una malattia a livello neurologico dovuta dalla presenza di un tumore, dall’alterazione degli ormoni tiroidei o da quella dell’umore.

Notare ogni piccolo cambiamento nel suo comportamento può salvargli la vita, soprattutto se alcuni atteggiamenti sono dovuti al cancro.

Quando l’animale trema spesso o è stranamente iperattivo, oppure quando cammina in maniera strana, è bene fare un salto dal veterinario per indicargli i sintomi che notate. Il suo intervento tempestivo potrebbe essere decisivo per la salute del vostro amico a 4 zampe.

Se il cane anziano non mangia...

Se il cane anziano non mangia più come una volta non c’è troppo da preoccuparsi perché la colpa potrebbe essere del suo metabolismo che rallenta con l’avanzare dell’età.

Se invece è completamente inappetente è bene non trascurare questo comportamento perché potrebbe indicare una patologia a livello gastrointestinale, anche grave, o delle intolleranze sopraggiunte con la vecchiaia, che gli impediscono di nutrirsi come dovrebbe.

Quando il cane anziano non cammina...

Tra le malattie del cane anziano c’è sicuramente la fatica nel deambulare, correre e muoversi come una volta. Non c’è da preoccuparsi molto se l’animale appare più lento e più pigro, è solo una conseguenza fisiologica dell’avanzare degli anni.

Diverso è il discorso quando il cane mostra chiari segnali di dolore camminando, o alzandosi in posizione eretta, e rifiuta le passeggiate. Potrebbero esserci, in questo caso, problemi muscolari o alle ossa che è bene che il veterinario diagnostichi con cura.

Integratori per cani anziani: di quali hanno bisogno?

La vitalità del cane anziano può essere migliorata grazie agli integratori e vitamine per cani anziani pensati ad hoc.

L’apporto e l’integrazione di vitamina A e B, così come quello di sali minerali, possono migliorare la qualità della loro vita e dargli una marcia in più, soprattutto se la loro dieta è monoproteica e bilanciata al massimo per evitare indigestioni ed intolleranze.

Chiedete al vostro veterinario gli integratori più adatti al vostro cane e fatevi consigliare da lui dopo un’attenta visita.

Domande frequenti (FAQ)

Come capire se il tuo cane anziano ha il mastocitoma?

Come si manifesta il tumore alla mammella nel cane anziano?